SOSTENIBILITÀ

Amazzonia, sempre più gravi gli attacchi agli indigeni

(Adnkronos) – Gli attacchi alle popolazioni indigene brasiliane da parte di minatori e taglialegna illegali, soprattutto in Amazzonia, sono aumentati drasticamente nel 2021. E’ quanto emerge da uno studio del Consiglio missionario indigeno della Chiesa cattolica (Cimi). Infatti, il presidente Jair Bolsonaro, ha smantellato gli organi di controllo e di protezione degli indigeni. Nel 2021 sono state registrate 305 invasioni nelle terre indigene, quasi tre volte di più rispetto ai casi riportati dal Cimi nel 2018, quando Bolsonaro è stato eletto. I suicidi di indigeni sono saliti a 148: il numero più alto mai registrato. 

Leggi di più...

Allo studio una barriera corallina ibrida al largo di Miami

(Adnkronos) – Questa settimana, gli scienziati dell’Università di Miami si sono letteralmente tuffati nelle acque a poche miglia dalla costa della Florida, nell’ambito di uno sforzo per sviluppare barriere coralline ibride. Il team era in missione per raccogliere uova e spermatozoi dal corallo staghorn, che è in periodo di riproduzione, sperando di usarli per fertilizzare altri ceppi di coralli in laboratorio. Verranno inoltre testati nuovi approcci di biologia adattativa per produrre coralli che crescono più velocemente e siano più resistenti al riscaldamento climatico. 

Leggi di più...

Nel sud della Francia l’acqua arriva con i camion

(Adnkronos) – A Seillans, nel sud della Francia, le sorgenti si stanno estinguendo e i rubinetti delle case funzionano solo grazie ai camion dell’acqua che portano questo bene essenziale a chi ne ha necessità. I livelli di utilizzo dell’acqua vengono controllati ogni settimana per garantire che tutte le famiglie rispettino il limite di 150 litri al giorno per persona. Gli scienziati spiegano come questa situazione sia figlia del cambiamento climatico che ha reso la regione più secca, con le precipitazioni ai minimi storici ormai da quasi un anno consecutivamente. 

Leggi di più...

Il Mar mediterraneo continua a scaldarsi

(Adnkronos) – Da Barcellona a Tel Aviv, gli aumenti della temperatura delle acque del Mediterraneo vanno dai 3 gradi Celsius ai 5 gradi Celsius sopra la norma per questo periodo dell’anno. Infatti le temperature dell’acqua hanno regolarmente superato i 30°C. Le ondate di calore marine sono causate dalle correnti oceaniche che accumulano aree di acqua calda, ma anche il calore dell’atmosfera può causare l’aumento della temperatura del mare. Proprio come le loro corrispondenti terrestri, le ondate di calore marine sono più lunghe, più frequenti e più intense a causa del cambiamento climatico indotto dall’uomo. 

Leggi di più...

I Pinguini africani minacciati dalle navi

(Adnkronos) – Secondo uno studio, il pinguino africano, già a rischio di estinzione, viene allontanato dal suo habitat naturale al largo della costa orientale del Sudafrica a causa del rumore prodotto dal rifornimento delle navi. Il numero di pinguini africani sull’isola di St.Croix, un tempo la più grande colonia riproduttiva del mondo, è crollato da quando, sei anni fa, il Sudafrica ha iniziato a consentire alle navi di fare rifornimento in mare. Gli scienziati hanno scoperto che il rumore influisce negativamente sulla capacità di catturare le prede e comunicare. 

Leggi di più...

UE, aumentano le emissioni di gas serra

(Adnkronos) – Le emissioni di gas serra nell’Unione Europea sono aumentate nel primo trimestre del 2022 rispetto all’anno precedente, ma sono ancora di poco al di sotto dei livelli pre-pandemici. E’ quanto emerge da uno studio di Eurostat. Sono 1.029 milioni le tonnellate di CO2 prodotte dall’UE, un aumento del 6% rispetto all’anno precedente, ma comunque leggermente meno dei 1.035 milioni di tonnellate del primo trimestre del 2019. L’aumento complessivo minaccia l’obiettivo dell’UE di ridurre le emissioni di gas serra di almeno il 55% entro il 2030 e di raggiungere emissioni nette zero entro il 2050. 

Leggi di più...

Turismo e mobilità sostenibile, intesa tra Costa Crociere e Trenitalia

(Adnkronos) – Costa Crociere e Trenitalia (Gruppo Fs Italiane) hanno firmato un’intesa per lo sviluppo di iniziative a favore della mobilità turistica sostenibile, in particolare per gli spostamenti dei passeggeri delle navi da crociera. L’accordo prevede lo studio di soluzioni di viaggio integrate nave-treno, valorizzando il territorio e le sue caratteristiche. E’ quanto annuncia una nota congiunta.  “Il nostro impegno per raggiungere l’ambizioso progetto di navi a zero emissioni nette entro il 2050 si estende anche allo sviluppo di operazioni a terra più sostenibili, che prediligano forme di trasporto alternative e green, quali il trasporto ferroviario”, spiega Giuseppe Carino, Vice President Guest Experience & Onboard Revenues di Costa Crociere. “Con Trenitalia lavoreremo non solo per offrire soluzioni di trasporto sempre più confortevoli e sostenibili per i nostri ospiti, ma anche per creare valore nelle destinazioni in cui operiamo, promuovendo le eccellenze turistiche locali e sviluppando reti di mobilità sostenibile con un sistema “dual use”, che integri le esigenze di trasporto

Leggi di più...

Autorità Bacino del Po, Alessandro Bratti nuovo segretario generale

(Adnkronos) – Su proposta del ministro della Transizione Ecologica Roberto Cingolani, controfirmata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Alessandro Bratti è stato nominato segretario generale dell’Autorità distrettuale del Fiume Po. L’area di riferimento è quella vasta del distretto idrografico del Grande Fiume che si estende dalla Valle D’Aosta alle Marche. Bratti, già direttore generale di Ispra, lavorerà in un’ottica di lotta alla siccità e per costruire politiche attive di prevenzione e tutela. 

Leggi di più...

Colombia, stop alla deforestazione

(Adnkronos) – La Colombia si concentrerà sulla lotta alla deforestazione, proponendo la cancellazione del debito estero in cambio della conservazione dell’ambiente. “Credo che questo scambio sia una buona formula di giustizia ambientale” ha dichiarato il Ministro dell’ambiente. La deforestazione in Colombia è aumentata dell’1,5% nel 2021, raggiungendo 175.000 ettari, di cui 115.000 della foresta amazzonica. La conservazione dell’Amazzonia, la più grande foresta pluviale del mondo, è considerata di vitale importanza a livello globale, per la grande quantità di gas serra che assorbe. 

Leggi di più...

L’Africa riceve pochi fondi per l’adattamento

(Adnkronos) – Secondo un report della Climate Policy Initiative l’Africa riceve solo il 12% dei finanziamenti necessari per gestire l’impatto dei cambiamenti climatici, conclusioni che aumentano la pressione sulle nazioni ricche affinché facciano di più. Infatti sono necessari circa 250 miliardi di dollari all’anno per aiutare i Paesi africani a passare a tecnologie più ecologiche e ad adattarsi agli effetti del cambiamento climatico, ma i finanziamenti nel 2020 sono stati appena 29,5 miliardi di dollari. La questione sarà probabilmente al centro delle discussioni della COP27 che si terrà in novembre in Egitto. 

Leggi di più...

L’Antartide si scioglie più velocemente del previsto

(Adnkronos) – Uno studio dei ricercatori del Jet Propulsion Laboratory della NASA solleva nuove preoccupazioni sullo scioglimento dei ghiacci. Infatti i ghiacciai costieri dell’Antartide stanno rilasciando iceberg più rapidamente del previsto perché la quantità di ghiacciaio che si stacca dalla banchina è quasi pari alla quantità di ghiaccio persa a causa dello scioglimento subacqueo “invisibile” causato dal riscaldamento dei mari. Considerati insieme, questi due fenomeni hanno ridotto le piattaforme di ghiaccio dell’Antartide di 12.000 miliardi di tonnellate dal 1997, il doppio di quanto stimato in precedenza. 

Leggi di più...

La sostenibilità va in vacanza

(Adnkronos) – Italiani sempre più attenti alla sostenibilità anche in vacanza, ma potrebbero fare di più. È quanto emerge dal nuovo rapporto del Pulsee Luce e Gas Index, osservatorio sulle abitudini degli italiani realizzato in collaborazione con NielsenIQ. Il 46% preferisce alloggiare in strutture con certificazione di sostenibilità ambientale, il 77% fa attenzione a dove buttare i rifiuti e a non disperderli nella natura. Il 41% evita prodotti usa e getta preferendo, per esempio, la borraccia alle bottigliette di acqua. Tuttavia, alcuni comportamenti sono migliorabili: ad esempio non c’è molta attenzione verso prodotti cosmetici ecofriendly, come le creme solari che non inquinano i mari e non danneggiano gli ecosistemi. 

Leggi di più...

Plastica riciclata per gli smartphone

(Adnkronos) – C’è più impegno ambientale nei nuovi dispositivi Galaxy appena presentati da Samsung. I materiali utilizzati per i prodotti sono realizzati per oltre il 90% con materiali riciclati, non solo per gli imballaggi che sono al 100% di carta riciclata, ma anche per gli hardware. La nuova serie di Galaxy Z utilizza anche plastiche recuperate dagli oceani nei componenti chiave. “Questi sono i primi passi della nostra iniziativa Galaxy for the Planet, che prevede l’integrazione continua nei prodotti di plastiche riciclate e la creazione di nuovi materiali in collaborazione con partner leader nell’ambito della sostenibilità”, ha spiegato Samsung. 

Leggi di più...

La magia della pianta anti-smog

(Adnkronos) – Ripulisce l’aria e assorbe fino a 10 volte più CO2 di ogni altro albero: è la Paulownia anche conosciuta come la pianta anti-smog. Si tratta dell’albero che cresce più velocemente al mondo, cinque o sei metri all’anno e ha un fusto che in un triennio può oltrepassare i 26 centimetri di diametro. È adatta a quasi tutti i tipi di climi e terreni. Ogni ettaro coltivato assorbe in un anno 1.200 tonnellate di biossido di carbonio, l’equivalente delle emissioni rilasciate da un’auto in 100mila chilometri. Queste caratteristiche fanno sì che la pianta sia particolarmente utilizzata nei programmi di riforestazione e nella produzione di crediti di carbonio. 

Leggi di più...

Elefante, un gigante sempre più minacciato

(Adnkronos) – Oggi è la Giornata mondiale dell’elefante. Sebbene la specie sia minacciata da bracconaggio e perdita di habitat, è possibile arrestarne il declino. Una possibile soluzione arriva dalle università di Bath, Oxford e Twente. I ricercatori tra l’Inghilterra e i Paesi Bassi hanno brevettato un algoritmo che permette a un satellite di effettuare in breve tempo la scansione di ampi territori, raccogliendo così materiale fotografico. Questa nuova tecnologia aiuta da un lato a migliorare il monitoraggio e i censimenti, e dall’altro è un utile strumento per intercettare i bracconieri. 

Leggi di più...

Inquinamento mari e laghi, oltre i limiti di legge il 32% delle acque

(Adnkronos) – Quasi un punto su tre, il 32% dei campioni prelevati nelle acque costiere e lacustri del Belpaese, è risultato oltre i limiti di legge: questo il bilancio complessivo di Goletta Verde e Goletta dei Laghi 2022, le due campagne itineranti di Legambiente realizzate con le partnership principali di Conou, Novamont, Anev e Renexia, la partnership di Aipe e la media partnership di Nuova Ecologia. Il monitoraggio scientifico, quest’anno, ha interessato 18 regioni e 37 laghi italiani. Oltre 200 i volontari dell’associazione ambientalista che, dal 20 giugno al primo agosto, hanno prelevato 387 campioni d’acqua, sottoposti poi ad analisi microbiologiche, di cui 124 risultati oltre i limiti di legge.   Indagata, come di consueto, la concentrazione nelle acque di parametri di tipo microbiologico, quali Enterococchi intestinali ed Escherichia coli. Sorvegliati speciali, anche in questa stagione, foci di fiumi, canali e torrenti, i principali veicoli con cui l’inquinamento causato da cattiva depurazione o scarichi illegali arriva al mare e nei

Leggi di più...

10 buoni motivi per fare un viaggio a piedi

(Adnkronos) – Primo: camminare aiuta a liberare la mente dagli stress facendo emergere la soluzione ai problemi e a scaricare l’energia negativa accumulata in mesi di lavoro. Secondo: per scoprire la pace interiore della lentezza consapevole, si impara a camminare con passo lento, guardandosi intorno. Terzo: camminare è un atto curativo in sé che predispone alla guarigione.   Quarto: i viaggi a piedi sono utili per imparare a distinguere tra superfluo e necessario. Si mette a fuoco, infatti, cos’è indispensabile e cosa si può evitare. Quinto: il cammino ci insegna l’incontro, con le persone e con la natura.  E ancora: il cammino allena ad accettare gli imprevisti; richiede buono spirito d’adattamento; è una bella occasione per conoscere il territorio in cui viviamo e ci insegna a superare le crisi. Dopo i primi tre giorni di cammino, in cui il corpo (e la mente) eliminano le tossine per ripulirsi, infatti, ci si predispone per il nuovo stato di camminanti e allora

Leggi di più...

Il Monastero dei benedettini punta alla svolta green

(Adnkronos) – Finanziato un nuovo piano per la rigenerazione e la valorizzazione del patrimonio culturale del Monastero dei benedettini di Catania: si tratta di un progetto pilota che si inserisce all’interno del dibattito internazionale circa il rapporto tra beni culturali e sviluppo sostenibile e che punta a dimostrare come l’attuazione di interventi strutturali volti al risparmio energetico, alla raccolta differenziata e ad una maggiore e qualificata fruizione possa contribuire a rendere più vivibile e sostenibile per i diversi pubblici che lo frequentano il patrimonio culturale. A finanziare gli interventi è la Fondazione Marilù Tregua con l’Università di Catania. 

Leggi di più...

Una nuova vittoria per la biodiversità

(Adnkronos) – Arrivano buone notizie per il mondo della biodiversità: grazie ai ricercatori del Csiro, l’agenzia scientifica nazionale australiana, che hanno collaborato con altre organizzazioni e istituzioni, sono state identificate sul territorio, nominate e descritte 139 nuove specie. Si tratta di 117 insetti, 14 varietà di invertebrati, quattro pesci, tre piante e una rana. E ancora, una formica che protegge i bruchi di una delle farfalle più rare d’Australia e il primo millepiedi a vantare più di mille zampe. In Australia si conosce solo il 25 per cento della fauna e della flora,: la sua individuazione e denominazione è essenziale per consentire a governi e comunità di comprendere meglio i vasti ecosistemi, così da proteggerli come si deve. 

Leggi di più...

L’impronta ambientale degli alimenti confezionati

(Adnkronos) – L’università di Oxford ha condotto uno studio su 57mila alimenti venduti nei supermercati britannici e irlandesi per capire quale sia il loro impatto ambientale. Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas), ha evidenziato che gli alimenti confezionati hanno ottenuto i punteggi più alti in termini di impatto, soprattutto quelli a base di carne e formaggi. Come sottolinea la Bbc, però, anche all’interno della stessa categoria possono esserci differenze rilevanti. Ad esempio, più cioccolato c’è nei biscotti, più cresce la loro impronta sul pianeta. Dalla ricerca emerge che perfezionare le ricette può avere conseguenze positive in termini di sostenibilità. 

Leggi di più...

Feralpi, un parco fotovoltaico per lo stabilimento a Lonato del Garda

(Adnkronos) – Questa settimana è stato posato il primo pannello del nuovo parco fotovoltaico sui tetti dello stabilimento di Feralpi a Lonato del Garda. Questi i numeri del parco fotovoltaico: 7.343 pannelli di ultima generazione che copriranno una superficie netta di circa 15.000 metri quadrati e che raggiungeranno una potenza di 3 Mw, interamente consumati dallo stabilimento siderurgico.   Grazie a questo nuovo impianto fotovoltaico ci sarà una riduzione delle emissioni pari a 920 t/a CO2, equivalenti alla capacità di assorbimento che avrebbero 1.314 alberi. C’è, inoltre, un altro aspetto legato alla sostenibilità che non si vede, ma che non è meno importante. Infatti, nella scelta dei materiali sono stati privilegiati fornitori con carbon footprint certification, con politiche Esg e, ove possibile, del territorio.  

Leggi di più...

Conserve Italia, confezioni sempre più sostenibili

(Adnkronos) – Packaging sempre più sostenibile per Conserve Italia che punta sul Tetra Recart, le confezioni dalla tipica forma a parallelepipedo, a cui dedica la nuova linea di riempimento e confezionamento nello stabilimento di Pomposa, il principale del Gruppo cooperativo. Avviata in concomitanza con la campagna del pomodoro e dopo cinque mesi di lavoro, la nuova linea Tetra Recart si distende per una lunghezza di 800 metri coprendo una superficie di circa 3.000 metri quadrati; per consentirne la realizzazione all’interno dello stabilimento (esteso su 433.000 mq) è stato costruito un nuovo e apposito capannone e sono stati riorganizzati alcuni magazzini, così da ottimizzare gli spazi.   “Con questo intervento, a fronte di un investimento di oltre 10 milioni di euro, possiamo raddoppiare la produzione di confezioni Tetra Recart nello stabilimento di Pomposa, fino ad un potenziale di 160 milioni di pezzi all’anno – spiega Pier Paolo Rosetti, direttore generale di Conserve Italia – Tali imballaggi, così performanti sia nella riduzione

Leggi di più...

Al via la Carovana dei Ghiacciai 2022

(Adnkronos) – E’ tutto pronto per la campagna itinerante promossa da Legambiente, dal nome “Carovana dei ghiacciai”, che prevede il monitoraggio itinerante nell’ambito della campagna “ChangeClimateChange”, con la partnership scientifica del Comitato Glaciologico Italiano, che monitora la drammatica regressione dei ghiacciai a causa della crisi climatica. Sarà un viaggio in cinque tappe, dal 17 agosto al 3 settembre, che monitorerà lo stato di salute di una decina di ghiacciai alpini. In ogni tappa ci saranno monitoraggi, escursioni, conferenze stampa, momenti di arte e musica dedicati ai ghiacciai, per riflettere su un futuro sostenibile per le montagne e per il pianeta in generale. Nelle Alpi le temperature stanno crescendo ad una velocità estremamente elevata rispetto alla media globale, denuncia Legambiente, e i ghiacciai alpini si riducono “ad un ritmo inimmaginabile, e più di 200 sono già scomparsi da fine Ottocento, lasciando il posto a detriti e rocce”, e tutto questo a causa del riscaldamento globale. 

Leggi di più...

Una lezione della Nigeria per prevenire la siccità

(Adnkronos) – Se in Italia la siccità è l’evidente risultato dei cambiamenti climatici, nel continente africano la mancanza di acqua è un problema endemico, soprattutto in determinati Paesi, come ad esempio la Nigeria. Qui, però, la gente del posto ha trovato una soluzione per immagazzinare la poca acqua disponibile, ovvero erigere dighe negli alvei dei fiumi, prima che quella poca pioggia caduta si disperda lungo il letto prosciugato. Creando, in questo modo, dei piccoli bacini di contenimento volti a conservare quel poco di acqua necessaria alla sopravvivenza. 

Leggi di più...

Roma, una petizione per salvare i pini di via Prenestina

(Adnkronos) – Inserire via Prenestina, a Roma, nell’elenco delle alberature monumentali protette dalla legge 10/2013. E’ l’obiettivo della petizione per una “Via Prenestina alberata monumentale” lanciata dai cittadini della zona e indirizzata all’attenzione della Commissione per la Valutazione delle Alberate Monumentali presso la Regione Lazio e dell’assessora comunale Sabrina Alfonsi.  “La via Prenestina rappresenta per le cittadine e i cittadini di Roma est un patrimonio non solo botanico ma anche e soprattutto storico, culturale e identitario – si legge nella petizione – I due filari di pini che incorniciano la tramvia in modo così caratteristico e riconoscibile contano circa 400 pini domestici. Chiediamo che questi due filari vengano ulteriormente protetti e curati con l’inserimento dell’alberatura nell’elenco delle alberature monumentali della Regione Lazio”.  “Da aprile 2022 – si ricorda nella petizione – abbiamo assistito all’abbattimento di 40 esemplari di pino lungo i filari della via Prenestina perché negli anni non sono stati curati adeguatamente. Con l’inserimento dell’alberatura tra quelle monumentali l’amministrazione

Leggi di più...

Disastro Bp, 10 anni dopo ancora tracce del petrolio disperso

(Adnkronos) – Dieci anni dopo il disastro della Deepwater Horizon tracce di residui petroliferi erano ancora presenti nei dintorni. E’ quanto dimostra un nuovo rapporto condotto su dati relativi al 2020. Il petrolio greggio è infatti una miscela complessa, con molti componenti che subiscono reazioni chimiche nell’ambiente. Queste sostanze chimiche trasformate, così come i prodotti petroliferi che persistono più a lungo, possono avere un impatto sugli ecosistemi locali anche a anni di distanza e una migliore comprensione del destino di queste molecole può aiutare i futuri sforzi di bonifica. Quello della piattaforma petrolifera della BP, esplosa e poi affondata nel Golfo del Messico nel 2010, è considerato il peggiore sversamento di petrolio della storia. 

Leggi di più...

A Bari e Taranto torna il vuoto a rendere della birra

(Adnkronos) – Birra Peroni riscopre il vuoto a rendere e lo rilancia con la bottiglia in vetro “Uni” multiuso prodotta nello stabilimento di Bari. I consumatori, una volta finita la birra, potranno riportarla al punto vendita in modo che, dopo essere stata trattata e sanificata, potrà essere riutilizzata fino a 18 volte. Per l’azienda la politica del vuoto a rendere rappresenta una pratica consolidata avviata sin dalla sua nascita, nel 1846, con i fusti in cauzione. Le bottiglie “Uni” sono contrassegnate dal formato standard, dall’icona del riciclo e dall’indicazione “vuoto a rendere”. Si tratta però di un’iniziativa solamente a carattere locale, cioè limitata principalmente al territorio di Bari e Taranto, almeno per il momento. 

Leggi di più...

A Firenze si scontano i bus per meno emissioni di CO2

(Adnkronos) – Sono sempre di più le città europee che rispondono ad inquinamento e cambiamenti climatici con nuove politiche ed agevolazioni sulla mobilità ed il trasporto pubblico. Dopo Germania e Spagna tocca all’Italia. Ed è da Firenze che arriva il primo provvedimento: un abbonamento annuale del trasporto pubblico locale urbano ed extraurbano a soli 20 euro, riservato ai 40 mila studenti delle superiori che risultano residenti nell’area metropolitana di Firenze, ed inoltre una agevolazione è prevista anche per tutti gli universitari, grazie ad un accordo con l’Ateneo fiorentino e la Regione Toscana. Ad annunciare la misura, che dovrebbe partire dal 2023, è stato il sindaco del capoluogo toscano, Dario Nardella. 

Leggi di più...

Italia a rischio allagamenti, il consiglio: svuotate le cantine

(Adnkronos) – Italia a rischio allagamento, prima di partire è meglio dedicare qualche ora a cantine e scantinati vari mettendo al sicuro gli oggetti a cui si tiene di più. Perché il meteo è imprevedibile e le violente precipitazioni localmente registrate su alcune zone italiane sono solo l’anticipazione di quanto, secondo gli esperti, potrebbe registrarsi con l’avvicinarsi dell’autunno in condizioni climatiche ancora sconosciute per il nostro habitat. Il consiglio arriva dall’Associazione nazionale dei consorzi per la gestione e la tutela del territorio e delle acque irrigue (Anbi).  “Concentrati sulle gravi conseguenze della siccità e distratti dalle cronache del periodo, non si percepisce l’altra faccia della medaglia idrica: il territorio italiano, oggi più che mai, è ad altissimo rischio idrogeologico, schiacciato tra un’inarrestabile cementificazione, pari ad una media annuale di 77 kmq e un suolo inaridito dalla lunga assenza di piogge, che lo rende impermeabile ad improvvisi rovesci, accentuando il fenomeno del ruscellamento”, segnala Francesco Vincenzi, presidente Anbi.  “Consci di questa

Leggi di più...

Scatta il bosco 2022, le foto più belle delle foreste italiane

(Adnkronos) – Celebrare, attraverso le immagini, la bellezza del patrimonio forestale italiano e sensibilizzare sull’importanza della protezione e della valorizzazione delle foreste di tutto il mondo: questo l’obiettivo del concorso fotografico ‘Scatta il bosco Pefc 2022’ organizzato da Pefc Italia (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), l’ente promotore della corretta e sostenibile gestione del patrimonio forestale, che annuncia oggi i vincitori nazionali. Il concorso, che si è svolto tra il 22 aprile e il 5 giugno, ha visto la partecipazione di 101 fotografi, professionisti e amatoriali, che hanno condiviso su Instagram quasi 400 scatti accompagnati dall’hashtag #scattailboscoPefc22. A selezionare i vincitori del concorso una giuria composta da un fotografo e da un rappresentante della Segreteria del Pefc Italia; a comporre il voto finale hanno contribuito, inoltre, per un quarto del totale, i “mi piace” ottenuti dalle foto su Instagram.  “L’obiettivo del Pefc è da sempre quello di aumentare la gestione forestale sostenibile delle foreste di tutto il mondo attraverso

Leggi di più...

Basta voli di palloncini, inquinano l’ambiente

(Adnkronos) – Stop al lancio dei palloncini in cielo sull’intero territorio comunale con multe per i trasgressori da 25 a 500 euro. È quanto prevede l’ordinanza a tutela dell’ambiente emanata dal sindaco di Falciano dal Massico, comune in provincia di Caserta. Esulta l’associazione Plastic Free che elogia il paese che a dispetto delle dimensioni – conta poco più di tremila abitanti – punta a fare la differenza: non solo grazie a questo nuovo provvedimento, il centro casertano si è appena candidato per entrare nella rosa dei comuni Plastic Free 2023. 

Leggi di più...

La Guardia di Finanza è attenta all’ambiente

(Adnkronos) – La Guardia di Finanza ha sposato, da tempo, la green economy. Una delle soluzioni di maggiore risalto è la recente acquisizione del Pattugliatore P.04 “Osum” caratterizzato dalla propulsione “green” Diesel-Elettrico per un maggiore rispetto dell’ambiente. La nave ha lasciato il cantiere navale il 4 agosto scorso, per intraprendere una lunga missione addestrativa e operativa lungo l’intera fascia costiera del Paese. Dal motore ibrido l’imbarcazione assicura una notevole autonomia operativa di circa 15 giorni di navigazione continuativa, ed è dotata dei più moderni sistemi di comunicazione e di scoperta radar oltre che si un’innovativa “prua ad ascia”, che consente la navigazione anche in condizioni meteo marine proibitive. 

Leggi di più...

Forte rischio per la fauna selvatica mondiale

(Adnkronos) – Le specie a rischio d’estinzione sono molte più di quanto si pensi, questo è quanto emerge da uno studio della Piattaforma intergovernativa sulla biodiversità delle Nazioni Unite. E sebbene gli scienziati abbiano valutato lo stato di oltre 147.000 piante e specie animali, se ne riscontrano ancora migliaia considerate troppo carenti di dati per una valutazione completa. Di conseguenza, queste specie non sono state incluse nell’elenco di quelle minacciate di estinzione redatto dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura. Lo studio stima che circa 1 milione di queste siano in realtà a rischio di estinzione. 

Leggi di più...

A Parigi troppo pochi alberi per combattere il caldo

(Adnkronos) – Le temperature parigine sono arrivate fino ai 40 gradi durante la terza ondata di calore che ha colpito la Francia dall’inizio dell’estate, il che ha messo in luce la mancanza di spazi verdi in città che, durante queste sempre più frequenti ondate di calore, possono proteggere dal caldo. Parigi è in fondo alla classifica delle città mondiali per copertura verde, e secondo i dati del World Cities Culture Forum, solamente il 10% della capitale francese è costituito da spazi verdi, contro il 33% di Londra e il 68% di Oslo. Il Comune di Parigi corre ai ripari e per invertire la tendenza prevede di piantare 170.000 alberi entro il 2026. 

Leggi di più...

Oltre 500 morti in Pakistan per le inondazioni

(Adnkronos) – Le inondazioni improvvise causate da piogge monsoniche anormalmente intense, hanno ucciso almeno 549 persone in Pakistan durante l’ultimo mese. Oltre alle vittime, le inondazioni hanno danneggiato più di 46.000 abitazioni. Luglio è stato il più piovoso degli ultimi trent’anni, con il 133% di pioggia in più rispetto alla media. Mentre la provincia del Balochistan, che confina con Iran e Afghanistan, ha ricevuto addirittura il 305% di pioggia in più. Un segno del cambiamento climatico che rende episodi eccezionali di questo genere sempre più frequenti e di maggiore intensità. 

Leggi di più...