SALUTE

New York, allarme polio: “Forse migliaia di casi”

La ricomparsa della poliomielite allarma lo stato di New York. Secondo le autorità sanitarie locali “potrebbero esserci centinaia o addirittura migliaia di casi non diagnosticati”, di infezioni ‘sommerse’, come ha spiegato alla ‘Bbc’ Patricia Schnabel Ruppert, commissaria alla Salute della contea di Rockland dove il mese scorso è stato segnalato il caso di un uomo non vaccinato che ha riportato una paralisi da polio. La sua infezione appare geneticamente collegata alle tracce di poliovirus rinvenute nelle acque reflue di Londra e di Gerusalemme. Episodi in seguito ai quali i Paesi sono stati invitati ad aumentare i tassi di vaccinazione. Ruppert non nasconde preoccupazione. A parte il fatto di non avere “mai pensato di poter vedere un caso di poliomielite negli Stati Uniti” in vita sua, “se si osserva un caso di paralisi da polio significa che non c’è una sola infezione”, sottolinea l’esperta, evidenziando che “l’incidenza della forma di poliomielite che dà paralisi è inferiore all’1%”, mentre “la maggior parte

Leggi di più...

Cina, identificato nuovo virus

Colpisce anche fegato e reni  Un nuovo virus ha infettato 35 persone in Cina, nelle province di Shandong e Henan. Si chiama Langya virus (LayV), del genere henipavirus, ed è stato identificato nei tamponi faringei grazie all’analisi metagenomica e poi all’isolamento del patogeno. Descritta in uno studio condotto da scienziati di Cina e Singapore e pubblicato sul ‘Nejm’, questa infezione – una zoonosi – provoca sintomi come febbre, affaticamento, tosse e può compromettere anche la funzionalità epatica e quella renale. Attualmente non esiste un vaccino o un trattamento per l’henipavirus; l’unica terapia è la gestione delle complicanze.   Il genere henipavirus è una delle zoonosi emergenti nella regione Asia-Pacifico. Sono stati osservati infatti altri virus di questa ‘famiglia’, come Hendra (HeV) e Nipah (NiV), che possono infettare gli essere umani e che trovano nei pipistrelli il loro ospite naturale. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, gli henipavirus possono causare gravi malattie negli animali e nell’uomo e sono classificati con un livello

Leggi di più...

“Mai lenti a contato al mare o in piscina”

L’oculista: c’è rischio infezioni “Mai usare le lenti a contatto quando si ha voglia di una nuotata al mare o in piscina”. E’ l’appello del dr. Francesco Aiello, oculista specializzato nel trattamento delle patologie corneali presso l’Unità di Oftalmologia del Policlinico Tor Vergata di Roma diretta dal Prof. Carlo Nucci, ai 4 milioni di italiani portatori di lenti a contatto.  L’acqua del mare, di laghi e persino delle piscine o del rubinetto di casa è, infatti, contaminata da un micro-organismo, chiamato Acanthamoeba. Le lenti a contatto, anche quelle morbide giornaliere, possono favorire l’adesione e la proliferazione di tale agente patogeno sulla cornea, con il conseguente sviluppo di infezioni, gravi, chiamate cheratiti, spiega l’esperto. Sebbene rara, l’infezione da Acanthamoeba è ben più frequente tra i portatori di lenti a contatto. La severità dell’infezione indotta da tale protozoo è tale che circa il 30% dei pazienti affetti, anche dopo l’eradicazione dell’infezione perderanno almeno tre linee visive per la presenza di cicatrici. Tali

Leggi di più...

Vaiolo delle scimmie, contagiata bimba di 4 anni

Una bambina di 4 anni di Pforzheim, nel sud-ovest della Germania, è il primo caso pediatrico di vaiolo delle scimmie confermato nel Paese. Lo ha comunicato il Robert Koch Institute (Rki), ente nazionale per la prevenzione e il controllo delle malattie. La piccola vive in una famiglia con due adulti infettati e non è entrata in contatto con nessuno, eccetto i parenti. Al momento non presenta sintomi. E’ stata visitata da un medico a scopo precauzionale, e sottoposta a un tampone alla gola che è risultato positivo. In Germania sono stati segnalati all’Rki 2.916 casi di Monkeypox virus in meno di 3 mesi. Quasi tutti i contagiati sono maschi; 7 le femmine. “Secondo le conoscenze attuali, per la trasmissione dell’agente patogeno è necessario un contatto stretto”, confermano dall’Rki, ricordando che nel corso di questa epidemia la trasmissione sta avvenendo principalmente nel contesto dell’attività sessuale e che “la maggior parte delle persone infettate non si ammala gravemente”. Secondo i dati dell’Organizzazione

Leggi di più...

“Ancora troppi morti, cure tardive e per pochi”

“Ancora troppi decessi, dobbiamo saperne di più su caratteristiche e contesto”. A parlare è Stefania Salmaso, epidemiologa, una vita – dal 1979 al 2015 – passata all’Istituto superiore di sanità, autrice de ‘L’antidoto. Come sconfiggere la pandemia facendo scelte consapevoli (Mondadori, 2021), chiede chiarezza per risolvere l’enigma dei morti di Covid-19 in Italia. “Mancano troppe informazioni purtroppo”, sottolinea in un’intervista a ‘Il Fatto Quotidiano’. Ieri ancora 113 vittime della pandemia nel nostro paese: il picco, dicono gli esperti, dovrebbe essere ormai superato e, quindi, nei prossimi giorni i numeri dovrebbero essere via via più piccoli. Rimane che, anche quest’ondata estiva, ha picchiato duro o no? “Continuiamo ad avere un numero eccessivo di vittime rispetto ad altri Paesi, senz’altro – risponde – Si è capito che i decessi sono circa il tre per mille rispetto ai contagi e che a distanza di quindici, venti giorni dal picco delle infezioni, arriva quello dei morti. Quindi la proporzione, direi, torna. Il punto è

Leggi di più...

Covid, Fauci: “Non è finito, ci prende in giro”

Il Covid-19 “ci ha preso in giro per due anni e mezzo” sarebbe “scorretto e prematuro pensare che la pandemia sia finita”. Così Anthony Fauci, 81 anni, direttore dell’Niaid (National Institute of Allergy and infections diseases) di Washington e a capo della task force sanitaria della Casa Bianca, è ancora preoccupato. Sa che “siamo tutti stanchi”, ma dobbiamo mantenere “la guardia alta in vista dell’inverno”. E nel frattempo, attenzione anche al “vaiolo delle scimmie”. La pandemia è finita? “No – risponde Fauci in un’intervista a ‘Il Corriere della sera’ – C’è una grande differenza tra ciò che le persone negli Stati Uniti e in Europa percepiscono o desiderano e quella che è la realtà. Negli Usa siamo nel mezzo di una semi ondata della variante Omicron Ba5. E anche se sembra che abbiamo raggiunto il plateau – avverte – registriamo più di 100mila casi al giorno, con circa 3-400 morti. E un livello inaccettabile. I miei colleghi nell’Europa occidentale, in

Leggi di più...

Covid Cina, lockdown: 80mila turisti ‘in trappola’

Circa 80mila turisti sono ”in trappola”, sull’isola tropicale di Hainan in Cina, dopo che le autorità di Pechino hanno imposto un rigido lockdown in seguito alla scoperta di un focolaio della sottovariante Omicron BA.5.1.3 di Covid-19. Sono 127 i nuovi contagi segnalati sull’isola, di cui 48 nel capoluogo di Sanya. Numeri relativamente piccoli per un’isola sulla quale vivono 9,2 milioni di persone, ma Pechino continua ad applicare la politica del Covid-zero. Le autorità locali hanno affermato che l’epidemia di Hainan è iniziata in un porto di pescatori e probabilmente è emersa da gente del posto che commerciava pesce con pescatori al di fuori della Cina. Le autorità hanno anche affermato che la sottovariante Omicron BA.5.1.3, una propaggine del ceppo BA.5 che è dominante negli Stati Uniti, sta guidando l’attuale ondata di infezioni. L’isola di Hainan, nota per le sue spiagge bianche e il clima caldo tutto l’anno, con i suoi resort all inclusive attira ogni anno decine di milioni di

Leggi di più...

Covid oggi Italia, 11.976 contagi e 113 morti.

Bollettino 8 agosto Sono 11.976 i nuovi contagi da coronavirus in Italia oggi, 8 agosto 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano altri 113 morti.  Ecco i dati regione per regione:  LAZIO – Sono 1.334 i nuovi contagi da coronavirus oggi 8 agosto 2022 nel Lazio, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 8 decessi. “Oggi nel Lazio su 1.772 tamponi molecolari e 6.799 tamponi antigenici per un totale di 8.571 tamponi, si registrano 1.334 nuovi casi positivi (-1.127), sono 8 i decessi (+4), 950 i ricoverati (+40), 57 le terapie intensive (+2) e +7.830 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 15,5%. I casi a Roma città sono a quota 792″ comunica in una nota l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Nel dettaglio: nella Asl Roma 1 sono 299 i nuovi

Leggi di più...

Vaiolo scimmie, vaccinazione al via in Italia.

Al via da oggi, lunedì 8 agosto, dallo Spallanzani di Roma, la campagna vaccinale per il vaiolo delle scimmie dopo la circolare del ministero della Salute, che ha definito modalità e platea dell’immunizzazione. Chi rientra tra le categorie elencate può prenotarsi mandando una mail a: vaccinomonkeypox@inmi.it. Per informazioni sulle categorie arruolabili, è possibile leggere la circolare del ministero della Salute (https://bit.ly/monkeypoxvaxinmi) che esclude per il momento una vaccinazione di massa: “Al momento, la modalità di contagio e la velocità di diffusione, così come l’efficacia delle misure non farmacologiche fanno escludere la necessità di una campagna vaccinale di massa”. La distribuzione del vaccino riguarda per ora 4 Regioni con più casi: duemila dosi alla Lombardia, 1.200 al Lazio, 600 all’Emilia Romagna e 400 al Veneto. Inoltre, come richiesto, in attesa della successiva tranche di donazione (attualmente prevista per la seconda metà di agosto) sarà messa da subito a disposizione, per le Regioni e le pubbliche amministrazioni che ne facciano richiesta, una

Leggi di più...

Covid oggi Italia, 26.662 contagi e 74 morti

Bollettino 7 agosto 2022 Sono 26.662 (35.004 ieri) i contagi da coronavirus in Italia oggi, 6 agosto 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano altri 74 i morti (158 ieri). E’ quanto emerge dai dati del Ministero della Salute sulla situazione del contagio. Sono 166.481 i tamponi, tra molecolari e antigenici, processati nelle ultime 24 ore con un tasso di positività al 16%, in crescita rispetto a ieri (15,3%).   Sono 342 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, sei in più rispetto a ieri. Mentre i ricoveri nei reparti ordinari sono 8.926 in calo (-97) rispetto al dato registrato ieri. Sono 1.094.956 le persone attualmente positive (-10.502). Da inizio pandemia i contagiati sono 21.313.427, le vittime salgono a 173.136. I dimessi e guariti sono 20.045.335 con un incremento di 37.084.  COVID OGGI ITALIA, BOLLETTINO REGIONE PER REGIONE   Toscana – Sono 1.329

Leggi di più...

Proteina può predire diabete e morte per cancro.

Una proteina potrebbe predire il rischio che una persona ha di ammalarsi di diabete o di morire per un cancro. Si chiama prostasina e secondo uno studio pubblicato su ‘Diabetologia’, la rivista dell’Associazione europea per lo studio del diabete (Eadv), quando è presente nel sangue in grandi quantità può aumentare del 76% le probabilità di sviluppare la ‘malattia del sangue dolce’ e del 43% quelle di decesso da tumore, con un’associazione particolarmente marcata nel caso in cui alla prostasina alta si associ anche iperglicemia. I ricercatori hanno analizzato campioni ematici di 4.658 adulti (età media 58 anni, 40% uomini), prelevati nell’ambito del Malmö Diet and Cancer Study, maxi ricerca prospettica in corso dai primi anni Novanta nella città di Malmo nel sud della Svezia. L’analisi pubblicata è “la più completa del genere mai condotta finora e getta nuova luce sul legame biologico tra diabete e cancro”, afferma Gunnar Engström della Lund University di Malmö, co-autore principale del lavoro che indica

Leggi di più...

Covid oggi Italia, in calo Rt e incidenza.

In calo in Italia oggi Rt e incidenza. In diminuzione anche, secondo l’Iss, anche ricoveri ordinari e terapie intensive. Continua dunque a migliorare la situazione epidemiologica legata al Covid. “Scende l’incidenza settimanale a livello nazionale: 533 ogni 100mila abitanti (29 luglio-4 agosto) contro 727 ogni 100mila abitanti (22-28 luglio)”, evidenzia il report settimanale con i dati principali del monitoraggio della Cabina di regia dell’Istituto superiore di sanità (Iss)-ministero della Salute. “Nel periodo 13 – 26 luglio, l’Rt medio calcolato sui casi Covid sintomatici è stato pari a 0,90 (range 0,82-1,06), in diminuzione rispetto alla settimana precedente. L’indice di trasmissibilità basato sui casi con ricovero ospedaliero è anch’esso in diminuzione e sotto la soglia epidemica: Rt a 0.82 (0,80-0,84) al 26 luglio contro Rt a 0,95 (0,94-0,97) al 19 luglio”. La situazione migliora anche nei reparti Covid degli ospedali. “Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in calo al 3,6% (rilevazione giornaliera ministero della Salute al 4 agosto) contro 4,1%

Leggi di più...

Covid: “Diventerà una delle tante cause di morte”

Covid, Bassetti: “Diventerà una delle tante cause di morte, tra ottavo-decimo posto”  “In prospettiva il Covid è destinato a diventare una delle molte altre cause di morte posizionandosi tra l’ottavo e il decimo posto”. Lo sottolinea in un post su Instagram Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, commentando uno studio dei Cdc americani “che dimostra come la mortalità per Covid negli Usa è stata importante negli anni 2020-21 raggiungendo la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari e i tumori. Balza agli occhi però – prosegue – che la mortalità per altre malattie respiratorie (che normalmente sono tra il terzo e il quarto posto) sia stata incredibilmente bassa nello stesso periodo. Come se – osserva – nel biennio 2020-21, il Covid avesse sostituito da solo il ruolo di tutte le malattie respiratorie che probabilmente non sono più state adeguatamente diagnosticate. In molti casi ci si è fermati alla positività del tampone”.

Leggi di più...

Vaiolo delle scimmie, italiano primo test rapido

E’ italiano il primo test rapido sul sangue per il vaiolo delle scimmie. A metterlo a punto è stato il Consorzio Sannio Tech (Benevento) e la sperimentazione sarà condotta dall’ospedale Cotugno di Napoli. “Speriamo di partire a fine estate, dopo il via libera del Comitato etico dell’ospedale”, spiega all’Adnkronos Salute l’infettivologo del Cotugno Alessandro Parrella, che coordinerà la sperimentazione sull’uomo. “Il merito del test è dei colleghi del Sannio Tech che hanno avuto l’intuizione e le capacità di sviluppare in Italia questo primo test per il vaiolo delle scimmie. Non ci sono oggi test rapidi di questo tipo approvati – chiarisce Parrella – Ci sono dei test cinesi, ma non hanno avuto l’ok del ministero della Salute, mentre il nostro ha le caratteristiche per ottenere il via libera”. Il prossimo passo ora è “avere la certezza che funzioni anche fuori dal laboratorio, quindi in ‘real life’”, aggiunge l’infettivologo. “Grazie a questo test potremmo capire se è presente il virus o

Leggi di più...

Covid oggi, 45.621 contagi e 171 morti

Covid oggi Italia, 45.621 contagi e 171 morti: bollettino 3 agosto Sono 45.621 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 3 agosto 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 171 morti.  I tamponi, tra molecolari e antigenici, processati nelle ultime 24 ore sono 255.797 (ieri 354.431) che fanno rilevare un tasso di positività al 17,8%. In calo i ricoveri (-239), aumentano le intensive (+10).  COVID OGGI ITALIA, BOLLETTINO REGIONE PER REGIONE   Lazio – Sono 4.047 i nuovi contagi da coronavirus oggi 3 agosto nel Lazio, secondo i dati dell’ultimo bollettino covid-19. Si registrano altri 22 morti. “Oggi nel Lazio, su 4.047 tamponi molecolari e 16.536 tamponi antigenici per un totale di 20.583 tamponi, si registrano 4.047 nuovi casi positivi (-961); sono 22 i decessi (+4), 1.029 i ricoverati (-47), 61 le terapie intensive (stabili) e +10.823 i guariti.

Leggi di più...

Danni al fegato, da integratori alla curcuma

Danni al fegato, giro di vite del ministero su integratori alla curcuma Giro di vite sugli integratori alimentari alla curcuma, dopo nuovi episodi di danni al fegato. In una circolare del ministero della Salute, Direzione generale per l’igiene e la sicurezza degli alimenti e la nutrizione, si dispone di aggiungere una nuova avvertenza di rischio per questi prodotti, per i quali inoltre non potranno più essere indicati particolari effetti fisiologici precedentemente attribuiti alla sostanza.  ‘Integratori alimentari contenenti estratti e preparati di piante di Curcuma longa e spp: modifica all’allegato 1 del DM 10 agosto 2018’. Questo l’oggetto della circolare, diramata “a seguito delle valutazioni condotte su casi di epatotossicità conseguenti all’assunzione di integratori alimentari contenenti estratti e preparati di Curcuma longa, nuovamente registrati dopo i precedenti del 2019”. Analisi dopo le quali “si conferma, come già concluso nel 2019 – si legge nel documento – che le cause sono verosimilmente da ricondurre a reazioni di natura idiosincrasica. Tuttavia, il gruppo

Leggi di più...

Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “Subito vaccino”

Vaiolo delle scimmie, Bassetti: “Subito vaccino a fasce a rischio in tutta Italia” “Se si parte con un programma di vaccinazione contro il vaiolo delle scimmie deve essere offerto a tutti gli italiani che rientrano nelle categorie potenzialmente a rischio. Bisogna partire con una campagna nazionale, disponibile in tutte le regioni italiane e bisogna farlo rapidamente, perché l’Italia è in ritardo rispetto agli altri Paesi pur essendo al decimo posto per numero di casi”. Così Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, dopo l’annuncio dell’assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato (“lo Spallanzani di Roma è pronto a partire con il vaccino”).   “Anche noi riceviamo tantissime richieste ma dobbiamo rispondere che in Italia, in questo momento, non è ancora possibile fare il vaccino”, commenta Bassetti all’Adnkronos Salute, aggiungendo che l’annuncio sullo Spallanzani “è una buona notizia ma non può essere l’unico centro a vaccinare”.   E ancora. Sul vaiolo delle scimmie “credo

Leggi di più...

Covid oggi Italia, 64.861 contagi e 190 morti.

Bollettino 2 agosto  Sono 64.861 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 2 agosto 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 190 morti.  I tamponi, tra molecolari e antigenici, processati nelle ultime 24 ore sono 354.431 (105.839 ieri) che fanno rilevare un tasso di positività al 18,3%. In calo ricoveri (-282 rispetto a ieri per un totale di 10.245) e terapie intensive (-12 da ieri per un totale di 386).  COVID OGGI ITALIA, BOLLETTINO REGIONE PER REGIONE   LAZIO – Sono 5.008 i nuovi contagi da coronavirus oggi 2 agosto 2022 nel Lazio, secondo dati e numeri dell’ultimo bollettino Covid-19 della Regione. Si registrano altri 18 decessi. “Oggi nel Lazio, su 6.065 tamponi molecolari e 27.907 tamponi antigenici per un totale di 33.972 tamponi, si registrano 5.008 nuovi casi positivi (+1.713), sono 18 i decessi (+3), 1.076 i ricoverati

Leggi di più...

Elezioni 2022, la sfida della salute.

I programmi elettorali ancora non ci sono. O, almeno, ce n’è solo qualcuno e piuttosto generico. Una delle sfide principali su cui si confronteranno i partiti riguarda la salute e la sanità. Alle elezioni 2022 si arriva con l’onda lunga della pandemia Covid ancora presente, nuove potenziali epidemie all’orizzonte, e con una lunga lista di problemi irrisolti. Se la salute, con il Coronavirus, è stata per due anni al centro di qualsiasi agenda politica, oggi il futuro del Servizio sanitario nazionale passa anche per le scelte che faranno i partiti. La continuità con l’emergenza vissuta, purtroppo, è delineata dai ritardi e dalle criticità accumulate in tutti gli ospedali. Le attese infinite per le visite, gli interventi e tutte le prestazioni che sono state sospese sono uno dei temi da cui partire. Anche perché è una delle distorsioni all’origine della disuguaglianza che rischia di ampliarsi con la caduta del potere d’acquisto e con la scarsa protezione dei salari medi: chi può

Leggi di più...

Covid, i rischi della variante Centaurus.

L’individuazione in Italia del primo caso di sottovariante BA.2.75 di Sars-CoV-2, ribattezzata Centaurus dai social, riaccende l’attenzione e interroga gli esperti su quali sorprese e rischi possa comportare.   Pregliasco  Ha i numeri per diventare “la prossima protagonista” della pandemia di Covid-19 secondo il virologo Fabrizio Pregliasco ha pochi dubbi: “Credo davvero – spiega all’Adnkronos Salute – che” questo nuovo sottolignaggio di Omicron, trovato anche in Italia come certifica l’ultimo monitoraggio Covid Istituto superiore di sanità-ministero della Salute, “possa essere una sottovariante candidata ad alimentare la prossima onda di contagi fra 2-3 mesi”, stima il docente di Igiene dell’università Statale di Milano, direttore sanitario dell’Irccs Galeazzi. “I dati relativi alle mutazioni di Centaurus – sottolinea – riferiscono una maggiore affinità” del nuovo sottolignaggio “per i recettori Ace2” delle cellule umane, quindi “una maggiore capacità di trasmissione, superiore a quella della Omicron attualmente dominante”. BA.2.75 mostra “poi anche una possibilità di sfuggire alla risposta immunitaria pregressa. Una potenzialità che, se confermata,

Leggi di più...

Gimbe: -25% casi in 7 giorni ma +24% morti

Calano per la seconda settimana consecutiva i nuovi contagi Covid in Italia. Secondo il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe, nei 7 giorni dal 20 al 26 luglio, rispetto ai 7 giorni precedenti, i nuovi casi di infezione da Sars-CoV-2 scendono del 25% (473.820 vs 631.693, con una media mobile a 7 giorni che sfiora i 68mila contagi al giorno), mentre continuano ad aumentare i nuovi decessi, con un +23,8% (1.019, di cui 75 riferiti a periodi precedenti, vs 823) e una media di 146 morti al giorno contro i 118 della settimana precedente. Il dato degli attualmente positivi segna un -4% (1.395.433 vs 1.452.941, -57.508), come pure quello delle persone in isolamento domiciliare (1.383.875 vs 1.441.553, -57.678). Prosegue, ma frena, la crescita dei ricoverati con sintomi che salgono dell’1,4% (11.124 vs 10.975, +149) e dei pazienti in terapia intensiva che aumentano del 5,1% (434 vs 413, +21). Complessivamente – rileva Gimbe – in 6 settimane i ricoveri sono più che

Leggi di più...

“Il virus è diventato più buono”

Studio del presidente dei virologi “Il coronavirus Sars-CoV-2 è mutato diventando più buono”. Non è un’ipotesi, ma una certezza di cui fornisce la prova Arnaldo Caruso, presidente della Società italiana di virologia (Siv-Isv), in uno studio condotto insieme al suo team a Brescia, “appena inviato per la pubblicazione a un’importante rivista scientifica internazionale”, annuncia l’esperto all’Adnkronos Salute.  Il lavoro, spiega, dimostra che le ‘figlie’ della variante Omicron – “tutte quante da BA.2 in poi”, comprese la BA.4 e la BA.5 oggi dominante – sotto la forte pressione dell’immunità prodotta dai vaccini e dalla guarigione hanno sviluppato una mutazione fortunata per l’uomo: “Sono praticamente incapaci di infettare gli endoteli”, cioè i vasi sanguigni e linfatici, “e quindi di causare le disfunzioni ritenute alla base di sintomi gravi a livello polmonare, fenomeni trombotici e, probabilmente, anche delle manifestazioni cliniche associati al Long Covid”.   “E’ una scoperta tutta italiana e importantissima, perché fa ben sperare anche per l’evoluzione futura del virus”, sottolinea

Leggi di più...

Covid, Viola: “Origine mercato Wuhan”

“Si scusi chi parlò di fuga da laboratorio” “Due lavori pubblicati in questi giorni mettono la parola fine alla questione dell’origine del Sars-CoV-2. Come già chiaro dai dati precedenti (e ora chiaro senza ombra di dubbio), il virus è di origine naturale e ha fatto il salto animali-umani nel mercato di Huanan”, il mercato all’ingrosso dei frutti di mare a Wuhan, la metropoli cinese dove a fine 2019 sono stati segnalati i primi casi di Covid. Parte da quanto emerso dalle ultime evidenze scientifiche pubblicate sulla rivista ‘Science’ la riflessione dell’immunologa dell’università di Padova Antonella Viola, che sulla sua pagina Facebook trae alcune conclusioni.   “Questa storia – scrive – ci dice due cose: che il contatto stretto con specie animali selvatiche è un rischio per la salute globale” e, aggiunge, “che chi finora è andato strombazzando le prove dell’origine del virus in laboratorio dovrebbe come minimo scusarsi pubblicamente (o meglio, dopo 2 anni di disinformazione, tra banale influenza, virus

Leggi di più...

“A breve riduzione isolamento positivi asintomatici”

“Credo che l’obiettivo debba essere quello di arrivare a convivere con il virus” Sars-CoV-2. “L’obiettivo del contagio zero è irraggiungibile. E allora convivenza a mio avviso significa anche rivedere e rivalutare le regole dell’isolamento in caso di positivi senza sintomi. Sicuramente io prevedo che nei prossimi giorni ci potrà essere una revisione, una riduzione dell’isolamento per chi è positivo, ma non ha sintomi”. A prospettarla come una revisione che dovrebbe avvenire a stretto giro è stato il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, intervenuto oggi ad ‘Agorà Estate’ su Rai3. Ma la riflessione di Costa si spinge anche più in avanti: “Dopodiché – ha aggiunto infatti il sottosegretario – io credo che il passo successivo per arrivare a una convivenza” con Covid “sia di considerare l’ipotesi che, in presenza di positivi senza sintomi, si possa anche eliminare la quarantena magari indossando una mascherina e quindi potendo andare a lavorare. Anche perché altrimenti il rischio è, di fronte a un numero di

Leggi di più...

“Picco superato, ora discesa consolidata”

Cartabellotta Per questa ondata estiva di Covid, spinta in alto con il contributo della sottovariante Omicron 5, il picco dei contagi “è stato superato. Siamo in fase di discesa ormai consolidata”. E sul fronte dei ricoveri e delle terapie intensive invece la curva è “al plateau, con un accenno alla discesa. Serviranno alcuni giorni per vedere il trend”. A spiegarlo all’Adnkronos Salute è Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe, che su Twitter posta i grafici dai quali emerge l’inversione di trend nell’epidemia.   “Le discese ardite”, le definisce Cartabellotta, usando una citazione musicale per introdurre i dati relativi ai contagi: dal grafico emerge infatti che “il 14 luglio” è il giorno in cui la media mobile dei nuovi casi a 7 giorni ha raggiunto il dato più alto di questa ondata, cioè 97.924. Il 22 luglio questa media era scesa a quota 73.458. Segno che il picco è stato superato.  Per quanto riguarda gli ospedali, l’esperto introduce il grafico relativo

Leggi di più...

Vaiolo delle scimmie

Capua: “Diffusione inattesa e preoccupante” L’infezione da vaiolo delle scimmie “è all’inizio di un percorso di diffusione inatteso e preoccupante. E’ urgente intervenire, perché non andrà via da solo e i casi continuano a crescere”. Lo sottolinea la virologa Ilaria Capua, direttrice dell’One Health Center of Excellence dell’Università della Florida, in un tweet a commento di un suo intervento di ieri al Gr1.   I 16mila casi di Monkeypox virus segnalati nel mondo “sono tanti”, sottolinea Capua, dopo che il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha dichiarato sabato il vaiolo delle scimmie emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale (Pheic). Questo virus “bisogna tenerlo sotto controllo” e serve una strategia condivisa, avverte l’esperta, perché “non si può affrontare un’emergenza del genere pensando di gestirsela ognuno a modo suo”. Nell’epidemia in corso la malattia “si sta diffondendo in alcune comunità di uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini”, aggiunge Capua, precisando che “questa esplosione del contagio attraverso

Leggi di più...

Un centro di ricerca per occhiali del futuro

Un centro di ricerca per occhiali intelligenti. Per fare degli occhiali un’interfaccia per interagire con il mondo digitale, in grado di connettersi alla rete in modo autonomo. Essilorluxottica e il Politecnico di Milano danno vita al primo Essilorluxottica Smart Eyewear Lab, un centro di ricerca congiunto per progettare gli occhiali del futuro. L’accordo prevede un investimento di oltre 50 milioni di euro, con il centro che impiegherà a regime oltre cento tra ricercatori e scienziati. Il Lab, che avrà una durata iniziale di cinque anni, sarà situato nell’Innovation District, che il Politecnico di Milano sta sviluppando nel Parco dei Gasometri, nell’area di Bovisa a Milano. “Stiamo mettendo la prima pietra digitale di un progetto che può cambiare non solo il nostro gruppo, ma il nostro Paese e forse anche oltre”, ha detto Francesco Milleri, presidente e amministratore delegato di Essilorluxottica, alla sua prima uscita pubblica dopo la nomina ai vertici del colosso dell’occhialeria a seguito della scomparsa di Leonardo Del

Leggi di più...

Quarantena Covid light

Gismondo: “Subito, si è aspettato troppo” Una quarantena ‘light’ per le persone positive a Covid? “E’ auspicabile che un provvedimento di questo tipo venga varato, e anche in fretta. Abbiamo aspettato pure troppo” per la microbiologa Maria Rita Gismondo. “Bisogna cambiare regole velocemente per tantissimi motivi”, spiega all’Adnkronos Salute, sottolineandone in particolare due: da un lato “è inutile stare isolati per una tipologia di virus, come quella attuale, che causa una patologia così blanda”; dall’altra parte “è necessario che la gente non si assenti così tanto dal lavoro. In ambito sanitario, ad esempio, per questo motivo stiamo veramente vivendo momenti di grande crisi”.  Commentando l’ipotesi di una circolare del ministero della Salute, che allenti le norme oggi in vigore per l’isolamento dei contagiati da Sars-CoV-2, la direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano osserva che “si tratta di tipologie di misure adottate già da tempo in altri Paesi europei”. Nella gestione di

Leggi di più...

Isolamento positivi: nuove regole allo studio

Nuove regole per allentare l’isolamento delle persone positive a Covid in Italia potrebbero arrivare a breve. Fra le ipotesi al vaglio: la possibilità in assenza di sintomi di sottoporsi al tampone di fine isolamento prima dei 7 giorni attualmente obbligatori. Il test si potrebbe eseguire già dopo 48 ore senza sintomi e, in caso di esito negativo, tornare subito liberi di uscire. A quanto apprende l’Adnkronos Salute, è questo uno degli argomenti di cui si è discusso con le Regioni e, una volta definiti i punti, il prossimo passo sarebbe la predisposizione di una circolare del ministero della Salute che metta nero su bianco il nuovo corso. Sebbene sia ancora da discutere la versione finale delle nuove regole, fra le altre ipotesi che si stanno valutando c’è anche quella di ridurre la durata massima dell’isolamento a 10-15 giorni dagli attuali 21. Covid Italia, ondata al picco. Oltre 170mila morti da inizio pandemia  Superati i 170mila morti per il covid in

Leggi di più...

Covid, Ecdc: “I morti aumenteranno”

“Attualmente, non ci sono evidenze di una maggiore gravità della malattia causata” dalle sottovarianti Omicron “BA.4 e BA.5”, rispetto a Omicron 1 e 2, “ma l’aumento della trasmissione del virus nei gruppi di età più avanzata sta iniziando a provocare casi gravi”. E già “12 Paesi hanno segnalato una tendenza all’aumento dei ricoveri in ospedale o dei pazienti in terapia intensiva. Sebbene i tassi di mortalità nell’Unione europea/Spazio economico europeo siano rimasti stabili nelle ultime 5 settimane, i modelli epidemiologici condotti dall’Ecdc”, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, “indicano che sia i tassi di notifica dei casi Covid sia i tassi di mortalità aumenteranno”. E’ lo scenario prospettato dall’Ecdc che, dopo la dichiarazione congiunta con l’Agenzia europea del farmaco Ema, pubblica le sue ‘Considerazioni preliminari di salute pubblica per le strategie di vaccinazione anti-Covid nella seconda metà del 2022′. Dal 26 giugno, sottolinea l’ente Ue, “i tassi di notifica dei casi di Covid nell’Unione e nello

Leggi di più...

#rarinsieme

Al via il bando per il progetto “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con malattie rare” Al via il bando per il progetto “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita delle persone con malattie rare”, coordinato dal Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell’Istituto Superiore di Sanità e finanziato dal Ministero della Salute nell’ambito di un più ampio accordo di collaborazione. Da oggi fino al 30 ottobre 2022, cittadini, ricercatori, scuole, associazioni e istituzioni potranno condividere idee operative, soluzioni, tecnologie, strategie al servizio delle persone con malattia rara, per aiutarle concretamente nelle piccole e grandi sfide di ogni giorno. Idee e progetti saranno raccolti su una pagina dedicata, a disposizione di tutti. Il progetto, che si avvale di tre Comitati (tecnico-operativo, promotore e scientifico), è stato presentato oggi 15 luglio 2022 alle 10.30 nel corso del webinar, organizzato dal CNMR, “Scienza partecipata per il miglioramento della qualità di vita”.  “Il progetto di Scienza partecipata si inserisce nella già

Leggi di più...

Contagi in rialzo da 5 settimane nel mondo

Cresce per la quinta settimana di fila il numero di nuovi contagi settimanali di Covid nel mondo, dopo un trend che era stato in calo dall’ultimo picco toccato a marzo 2022. Nella settimana dal 4 al 10 luglio sono stati segnalati oltre 5,7 milioni di casi a livello globale, con un aumento del 6% rispetto alla settimana precedente, mentre il numero di decessi settimanali è rimasto stabile sopra quota 9.800. E’ il quadro tracciato dall’ultimo aggiornamento dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), dal quale emerge anche un rallentamento della crescita dei contagi nella regione europea: se nel precedente bollettino era +15%, negli ultimi 7 giorni risulta essere pari a +4%, e l’area mantiene quindi numeri simili alla scorsa settimana, cioè oltre 2,8 milioni di nuovi casi segnalati. I contagi settimanali crescono nella regione del Pacifico occidentale (+28%), in quella del Mediterraneo orientale (+25%) e nel Sudest asiatico (+5%), mentre diminuiscono nella regione africana (-33%) e restano stabili nelle Americhe (-1%). E,

Leggi di più...

Covid, Premio ‘A tutta donna’ a tre primarie

Un evento benefico per raccogliere fondi per la Lega del Filo d’Oro ed insieme il premio ‘A tutta Donna’, conferito a tre primarie, che guidano la lotta al Covid il Sicilia occidentale. Sono stati questi gli elementi centrali di una serata-evento, organizzata nel cortile monumentale di Palazzo Sclafani a Palermo. La caserma dell’esercito Rosolino Pilo ha ospitato la redazione del giornale online www.atuttamamma.net, che da tre anni organizza il premio dedicato alle eccellenze femminili. Contestualmente anche la presentazione del libro Un uomo, un medico Navarra editore, scritto dalla giornalista Maristella Panepinto e dal gastroenterologo di fama internazionale prof. Giuseppe Iacono. Il premio è stato conferito alla professoressa Claudia Colomba, pediatra, infettivologa e primaria al Di Cristina dei bambini di Palermo, alla dottoressa Chiara Iaria, infettivologa e primaria al Civico di Palermo e alla dottoressa Tiziana Maniscalchi, medico di urgenza e primaria al Pronto soccorso dell’ospedale Cervello. Insieme alle dottoresse sono stati simbolicamente premiati i reparti da loro diretti, con la

Leggi di più...

“Senza decisioni basate su scienza ondate in serie”

Covid, Ricciardi: “Senza decisioni basate su scienza ondate in serie” “E’ sconcertante sentire quelli che dicono che questa ondata è sorprendente e quelli che sostengono che tutto ciò era ed è inevitabile. Solo decisioni basate sull’evidenza scientifica possono preservare stabilmente salute ed economia, tutto il resto sono ondate pandemiche in serie”. Lo sottolinea Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute e professore di igiene all’università Cattolica, in un tweet sull’ondata estiva di Covid-19.   Covid oggi Italia, 110.168 contagi e 106 morti: bollettino 13 luglio Sono 110.168 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia oggi, 13 luglio 2022, secondo i dati e i numeri Covid – regione per regione – del bollettino della Protezione Civile e del ministero della Salute. Si registrano inoltre altri 106 morti.   Ecco i dati di oggi, regione per regione:   LAZIO – Sono 10.062 i nuovi contagi da covid nel Lazio secondo il bollettino di oggi, 13 luglio. Si registrano anche altri 10 morti.

Leggi di più...

“Un’agenzia per promuovere la salute mentale”

Sanità, psichiatra Mencacci: “Un’agenzia per promuovere la salute mentale” “Serve un’Agenzia nazionale per la salute mentale. Il nostro Paese si dovrebbe dotare di un coordinamento per superare le diseguaglianze regionali. Il diritto alla salute mentale viene violato nelle regioni perché non tutti hanno accesso ai servizi. Serve un coordinamento perché le istituzioni possano fin dall’inizio promuovere la salute mentale, dalla gravidanza, fare prevenzione nelle scuole, individuare i predittori di fattori di rischio: segnaliamo le allergie più remote, ma non il rischio di problemi mentali”. Così Claudio Mencacci, psichiatra, co-presidente della Società italiana di neuropsicofarmacologia, intervenendo al talk ‘Covid, guerra, crisi economica… quali soluzioni per l’ansia da infodemia?’, ottavo webinar promosso e organizzato da Alleati per la Salute, il portale dedicato all’informazione medico-scientifica sostenuto da Novartis.  All’incontro – moderato da Federico Luperi, direttore Innovazione e nuovi media di Adnkronos – hanno partecipato anche David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine degli psicologi (Cnop), e Daniele Francescon, co-founder di Serenis, piattaforma digitale

Leggi di più...

Quarta dose over 60 e fragili

Ecco il piano per le Regioni Pronto il piano per la nuova campagna vaccinale per la quarta dose di vaccino contro Covid-19 agli over 60 e ai fragili in Italia. Servirà 1 hub ogni 50mila abitanti. Lo prevedono le linee di indirizzo per l”Estensione della platea vaccinale destinataria della seconda dose di richiamo (second booster) nell’ambito della campagna di vaccinazione anti Covid’ contenute nella lettera – che l’Adnkronos Salute ha avuto modo di consultare – che il generale Tommaso Petroni, a capo dell’Unità per il completamento della campagna vaccinale, ha inviato alle Regioni.  “La campagna vaccinale primaria, durante lo stato di emergenza, è stata incentrata sulla disponibilità di grandi hub vaccinali, con il coinvolgimento progressivo dei medici di medicina generale e delle farmacie – si legge -. In considerazione del contesto attuale e della platea individuata, si può configurare, da subito, un modello misto di somministrazioni, in cui gli hub vaccinali potrebbero essere previsti a livello provinciale in numero crescente

Leggi di più...