SALUTE

Le racchette di Caputo per sconfiggere la Polio

Arriverà venerdì 2 dicembre ad Acquaviva la tappa del “Tour End Polio” organizzata dal tennista pugliese Salvatore Caputo del MIDU SPORT HANDICAP PUGLIA (Movimento Italiano Diritti Umani) grazie al grande impegno del Presidente Alberto Pinto  del Circolo Tennis, Bcc Cassano Murge e Tolve, Associazioni, Scuole e con il patrocinio del Comune di Acquaviva. Alle ore 9,30 presso l’Auditorium dell’Istituto Colamonico, grazie alla sensibilità della dirigente, si svolgerà  l’incontro dialogo con il tennista Salvatore Caputo colpito alla tenera età da quella brutta malattia chiamata poliomielite, a seguire ci sarà per la prima volta il “tennis in carrozzina” con incontri di singolo e doppio misto. Caputo ha ricevuto  riconoscimenti in varie città d’Italia, ma dice: “a che servono se ancora oggi i disabili subiscono ingiustizie nei vari settori della vita? Si è occupato anche della sicurezza stradale e contro la violenza nello sport. Prima di lasciare l’attività agonistica desideravo fare qualcosa per quella brutta malattia chiamata poliomielite – commenta Caputo – non è

Leggi di più...

Covid non preoccupa più italiani

Solo 28% teme contagio Mentre il covid rialza la testa, si abbassa la guardia sul virus sia negli atteggiamenti che nei comportamenti dei connazionali. Al contrario rimangono alti i timori degli italiani per la crisi economica causata dalla pandemia. E’ la ‘fotografia’ scattata dall’ultima rilevazione del ‘Monitor continuativo’ elaborato dall’EngageMinds Hub, il Centro di ricerca in Psicologia dei consumi e della salute dell’Università Cattolica, Campus di Cremona, che da inizio pandemia osserva e analizza gli atteggiamenti e i comportamenti di salute e di consumo degli italiani. Un dato tra i più eloquenti: ben il 57% dei cittadini pensa che il peggio sia passato e solo il 28% si sente a rischio di contagio.  Il monitoraggio – condotto su un campione di oltre 9000 italiani – stima, infatti, che meno di un terzo degli italiani farà la quarta dose di vaccino anti Covid-19. Per la precisione, la proiezione statistica indica un 27%: è un dato che emerge elaborando l’intenzione a sottoporsi

Leggi di più...

“Influenza, Covid e virus sinciziale”

Inverno con tripla minaccia “L’epidemia di influenza stagionale 2022-2023 è iniziata presto nella regione europea, mentre aumentano i timori per il virus respiratorio sinciziale (Rsv) e Covid-19 continua a rappresentare una minaccia”. Una tripla minaccia, dunque, che rende “difficile prevedere come si svilupperà il periodo invernale”. E’ l’avvertimento di Unione europea, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie infettive (Ecdc) e Organizzazione mondiale della sanità per l’Europa che, in una nota congiunta firmata dalla commissaria Ue per la Salute e la Sicurezza alimentare Stella Kyriakides, dal direttore regionale di Oms Europa Hans Kluge e dalla direttrice dell’Ecdc Andrea Ammon mettono in guardia contro Covid, influenza e virus sinciziale, invitando a vaccinarsi contro Sars-CoV-2 e virus influenzali stagionali, e a mantenere le precauzioni anti-contagio.   “Le misure di protezione individuale ci aiutano anche a tenere a bada tutti i virus respiratori: Covid-19, influenza stagionale, virus respiratorio sinciziale” Rsv. “Continuiamo a esortare tutti a proteggersi adottando misure semplici, ma

Leggi di più...

“Fase endemica, ritorno a normalità in sicurezza”

“Siamo in una fase endemica per il Covid e abbiamo riacquistato spazi di socialità. Oggi puntiamo alla responsabilità dei cittadini per un ritorno alla normalità in sicurezza. Voglio ribadire che non abbiamo mai pensato di togliere l’obbligo delle mascherine in Rsa o reparti a rischio”. Così il ministro della Salute Orazio Schillaci, illustrando la nuova campagna di comunicazione ‘Vacciniamoci contro il Covid-19 e l’influenza stagionale’, promossa dal ministero della Salute e presentata oggi a Roma. “Oggi presentiamo la campagna nazionale di vaccinazione per il Covid e per l’influenza. Vogliamo ribadire che noi non rimaniamo indietro su nessun tema, non abbiamo mai pensato di non guardare con attenzione al Covid che è sicuramente in una fase diversa è una malattia diversa rispetto a quella di tre anni fa. Noi controlliamo con attenzione tutti i dati e invitiamo le persone più fragili a vaccinarsi”, ha sottolineato. “C’è un rialzo dei contagi Covid, ma l’attenzione deve essere sulle terapie intensive e sulle ospedalizzazioni

Leggi di più...

Covid oggi Italia, nuovo balzo dei ricoveri

Report Fiaso Nuovo balzo dei ricoveri Covid in Italia: in una settimana i pazienti sono cresciuti del 19,5%. E’ quanto emerge dalla rilevazione del 29 novembre effettuata tra gli ospedali sentinella della rete Fiaso, la Federazione Asl e ospedali, che evidenza “un significativo incremento dei ricoverati con infezione da Sars-Cov-2. Si tratta della seconda settimana di crescita a due cifre: già nel report del 23 novembre era stato registrato un rialzo del 24%”.  In particolare, aumentano del 20% i pazienti nei reparti Covid ordinari, mentre le terapie intensive registrano un aumento più ridotto, pari al 9%. Il 65% dei ricoveri in ospedale – spiega il report – sono di pazienti ‘con Covid’, ovvero coloro che sono arrivati per la cura di altre patologie ma sono stati trovati incidentalmente positivi al tampone pre-ricovero; il 34% sono ricoverati ‘per Covid’, ovvero hanno sviluppato sindromi respiratorie polmonari tipiche dell’infezione da Sars-Cov-2. Un dato comunque stabile rispetto alla precedente rilevazione.   Peggiora l’andamento dei ricoveri

Leggi di più...

Covid oggi Italia, contagi e ricoveri in aumento

Report Gimbe In aumento contagi e ricoveri oggi in Italia per Covid. Tornano a crescere i decessi. Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe rileva, infatti, nella settimana 18-24 novembre, rispetto alla precedente, un incremento di nuovi casi che si attestano a 229.122 contro 208.346. In aumento anche i casi attualmente positivi (492.457 contro 452.895), le persone in isolamento domiciliare (484.594 contro 445.667), i ricoveri con sintomi (7.613 contro 6.981) e le terapie intensive (250 contro 247) “Sul fronte dei nuovi casi settimanali – dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe – si registra un aumento del 10%, con una media mobile a 7 giorni che raggiunge quasi i 33 mila casi al giorno”.  Per quanto riguarda gli ospedali, afferma Marco Mosti, direttore operativo della Fondazione Gimbe, “restano sostanzialmente stabili sia le terapie intensive (+1,2%), mentre salgono i ricoveri in area medica (+9,1%)”. In termini assoluti, i posti letto Covid occupati in area critica, dopo aver raggiunto il minimo di 203

Leggi di più...

Un medico in cucina

Ad Acquaviva, Casamassima e Castellaneta c’è un medico in cucina CHEF E RICERCATORI A CONFRONTO SU CIBO E SALUTE Presentata oggi la scuola di formazione tra le bancarelle del mercato di Acquaviva Volutamente insolito il luogo scelto per la conferenza stampa di presentazione: il mercato della frutta e della verdura che si svolge ogni sabato mattina in piazza Kolbe ad Acquaviva delle Fonti. Lì, davanti all’Agrichiosco, lo spazio di somministrazione e vendita di prodotti biologi coltivati su terreni confiscati assegnato alla cooperativa Agrculture, il sindaco Davide Carlucci, Daniele Di Fronzo e gli chef di Tipica Puglia hanno presentato tra le bancarelle la terza edizione di “C’è un medico in cucina”, la rassegna scentifico-culinaria che approfondisce i temi della nutraceutica e della ristoceutica, le due nuove branche che coniugano salute e alimentazione nelle sue varie sfumature, dalla coltivazione alla preparazione dei cibi.  Medici, farmacologi, chef e docenti, tutti uniti da una missione: rinsaldare – anche preparando direttamente i piatti – il legame tra

Leggi di più...

Influenza, verso vaccino universale

Test su ‘jolly’ contro 20 virus   (Adnkronos) – Gli scienziati lo considerano un “nuovo passo avanti verso il vaccino antinfluenzale universale”. E’ stato sviluppato da ricercatori dell’University of Pennsylvania, Usa, ed è un prodotto a mRna che contiene antigeni di tutti i 20 sottotipi noti di virus influenzali A e B. Con le sue nanoparticelle lipidiche su cui viaggia l’Rna messaggero, questo vaccino, nei test condotti dai ricercatori Claudia Arevalo e colleghi, ha prodotto alti livelli di anticorpi cross-reattivi e di anticorpi specifici per sottotipo nei topi e nei furetti e potrebbe proteggere gli animali dai sintomi della malattia e dalla morte dopo infezione con ceppi di influenza sia antigenicamente corrispondenti sia non corrispondenti. Il lavoro degli autori dello studio è pubblicato su ‘Science’.  Gli esperti spiegano il senso di avere vaccini ad ampio raggio d’azione. Anche con una maggiore sorveglianza globale, osservano, è difficile prevedere quale ceppo influenzale causerà la prossima pandemia. Questo vaccino per 20 sottotipi di

Leggi di più...

Covid e acquisti Black Friday

Ricciardi: “Senza misure festa per virus” La maggiore tendenza a uscire e ad affollare i negozi nella settimana del Black Friday, e come accadrà per gli acquisti di Natale, “incideranno sull’aumento dei casi Covid”, la cui curva è in salita anche questa settimana. Le situazioni di affollamento senza misure di sanità pubblica e nel periodo invernale “sono una festa per i virus”. Lo ha affermato Walter Ricciardi, docente di igiene all’Università Cattolica di Roma, commentando i dati del monitoraggio della Cabina di regia ministero della Salute-Istituto superiore di sanità (Iss), con i principali indicatori in salita. “Tutti gli eventi di aggregazione, come sappiamo, sono a rischio. Lo sarebbero meno se noi non fossimo, oggi, tra gli ultimi per copertura vaccinale tra i grandi Paesi”.   “Siamo passati dall’essere tra i primi per copertura vaccinale all’essere fanalini di coda. Questo ci mette in condizioni di grande vulnerabilità – sottolinea – E’ chiaro che se noi alteriamo i pilastri della resistenza al

Leggi di più...

Covid oggi Italia, 229.122 e 580 morti

Bollettino ultima settimana Sono 229.122 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia dal 17 al 24 novembre in Italia, secondo il bollettino settimanale – regione per regione – della Protezione Civile e del ministero della Salute. In 7 giorni si registrano inoltre altri 580 morti. Si conferma il trend in crescita rispetto alla settimana scorsa.  Il 17 novembre il totale dei casi Covid era pari a 24.031.538 rispetto ai 24.260.660 del 24 novembre, i decessi totali sono passati da 180.518 a 181.098. Al 24 novembre i ricoverati con sintomi sono 7.613 rispetto ai 6.981 del 17 novembre (+632), mentre i pazienti in terapia intensiva passano da 247 a 250 (+3). Il totale dei tamponi effettuati è pari a 257.057.363 contro 255.780.377 al 17 novembre, per un totale di 1.276.986 nell’ultima settimana.  I DATI DALLE REGIONI  TOSCANA – Sono 2.074 i nuovi contagi da Coronavirus oggi, 25 novembre 2022 in Toscana, secondo i dati Covid-19 dell’ultimo bollettino della Regione. Da ieri

Leggi di più...

Arrighi: “Diversi serial killer attivi in Italia”

Omicidio Prati, scrittore Arrighi: “Diversi serial killer attivi in Italia” “In Italia ci sono ancora diversi assassini seriali in attività”. A ricordarlo è l’avvocato criminalista e scrittore noir Gianluca Arrighi durante una conversazione con l’Adnkronos parlando del triplice femminicidio avvenuto in zona Prati, a Roma, di cui è accusato Giandavide De Pau, in carcere dopo che si è visto convalidare l’arresto. “Pensiamo al killer di Asti, che ha ucciso quattro prostitute. Oppure al mostro della strada statale 10, in Piemonte, che ne ha uccise due. E ancora, l’assassino delle nigeriane, che uccide solo prostitute africane o il killer dei pensionati che ha già mietuto cinque vittime nel centro Italia. C’è poi il mostro di Udine, a cui sono stati attribuiti sedici omicidi, tra il 1971 e il 1991”.   Il profilo criminale di De Pau potrebbe richiamare alla memoria, in qualche modo, il famoso serial killer delle prostitute Donato Bilancia? “Lui – replica Arrighi – è stato il più feroce

Leggi di più...

Mandorle come la musica…

…per dare una carica di energia. Ricche di vitamine e nutrienti, le mandorle sono note per essere un cibo salutare, gustoso e una fonte naturale di energia, l’ideale come spuntino a metà mattinata o nel pomeriggio. Per gli esperti, inoltre, sono come la musica: influenzano il nostro organismo per darci la carica.  “Il ricco profilo nutrizionale delle mandorle ne fa uno dei cibi più analizzati al mondo e al tempo stesso le rende ideali come snack energizzante – afferma Ambra Morelli, dietista – La porzione consigliata, 30 grammi o circa 23 mandorle, contiene 6 grammi di proteine vegetali, 4 grammi di fibre e grassi sani. Inoltre, le mandorle hanno un elevato contenuto di riboflavina (B2) e sono una fonte di niacina(B3) e tiamina(B1), elementi che contribuiscono al metabolismo energetico. Sono ricche di magnesio, che contribuisce a ridurre stanchezza e affaticamento”. E dunque, “come la musica, sono una fonte naturale di energia. Ma c’è di più. Musica e mandorle sono complementari.

Leggi di più...

Cancro prostata: con Pdta cure appropriate

Cancro prostata: con Pdta cure appropriate e meno ricoveri, il progetto Nove casi su 10 di tumore alla prostata discussi da un gruppo multidisciplinare, meno ricoveri, una diminuzione dei pazienti riospedalizzati a 30 giorni dopo l’intervento chirurgico e una maggiore appropriatezza nelle terapie e negli esami. Sono i principali risultati dell’attivazione dei Percorsi diagnostico terapeutico assistenziali (Pdta) per il cancro alla prostata in 29 centri specializzati in tutto il territorio italiano, nell’ambito del progetto ‘Prostate Cancer Team – una squadra di specialisti contro il tumore della prostata’, realizzato con il contributo non condizionante di Astellas Pharma e con il supporto organizzativo di Opt Spa, finalizzato alla certificazione Iso 9001:2015 dei Pdta da parte di un ente di certificazione internazionale indipendente. I dati sono stati illustrati questa mattina a Roma durante un evento promosso da Opt con il patrocinio di Europa Uomo e Siicp (Società italiana interdisciplinare per le cure primarie).   I pazienti che si rivolgono a un centro con

Leggi di più...

Pregliasco: “Assistiamo a liberi tutti dei virus”

“Stiamo assistendo al ‘liberi tutti’ dei virus stagionali”. E a favore della loro intensa circolazione “c’è sicuramente il fatto che non abbiamo più quelle che sono state le attenzioni per Covid. Le mascherine, così come sono servite per Sars-CoV-2, possono servire per l’influenza e le altre infezioni respiratorie, sia in termini preventivi per se stessi, ma anche protettivi per gli altri. Come facevano un tempo i turisti orientali”, provenienti da Paesi in cui la cultura della mascherina era radicata già in era pre-pandemica. Seguendo il loro esempio, “se si ha una manifestazione clinica” influenzale, “questa protezione andrebbe indossata. Anche solo la mascherina chirurgica può ridurre il rischio diffusivo se si hanno sintomi. Quindi una forma di rispetto”. A evidenziare all’Adnkronos Salute il ruolo strategico che ancora oggi ricoprono le mascherine è il virologo Fabrizio Pregliasco. Quest’anno, tra l’altro è un anno intenso dal punto di vista dell’influenza. “Ora – spiega il docente di Igiene dell’università Statale di Milano – non

Leggi di più...

Covid Italia, ricoveri: +24,2% in una settimana

Cambia segno la curva dei ricoveri Covid. I pazienti in ospedale con infezione da Sars-Cov-2 tornano a salire: in una settimana il numero dei ricoverati è cresciuto del 24,2%. È quanto emerge dal report degli ospedali sentinella aderenti alla rete Fiaso, la Federazione Asl e ospedali. In particolare, aumentano del 22,2% i pazienti nei reparti Covid ordinari e subiscono un balzo, fin quasi a raddoppiare – pur a fronte di numeri molto limitati, quindi con impatto limitato – i ricoverati in terapia intensiva. Si tratta del primo significativo incremento, al di là di qualche lieve assestamento verificatosi ad ottobre, dopo quattro mesi quasi continui di calo progressivo dei posti letto occupati negli ospedali, si evidenzia nel report. Crescono sia i pazienti ricoverati ‘per Covid’, ovvero coloro che hanno sviluppato sindromi respiratori e polmonari, +16%, sia quelli ‘con Covid’, ovvero coloro che sono arrivati in ospedale per la cura di altre patologie ma sono stati trovati incidentalmente positivi al tampone pre-ricovero,

Leggi di più...

Giornata Mondiale della Prematurità

Concerto di beneficenza del Miulli Anche per quest’anno l’Ospedale “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti celebra il 17 novembre il World Prematurity Day, la Giornata Mondiale della Prematurità che intende porre l’attenzione sui piccoli eroi che affrontano appena nati la loro prima difficile sfida con la vita. Questa particolare iniziativa ha il compito di portare a conoscenza, sensibilizzare e informare sulla prevenzione del parto pretermine, sulla nascita prematura e sul percorso di crescita di quei bambini che alla nascita sono ricoverati in un reparto di cure intensive. Dopo gli anni di emergenza dovuti alla pandemia, finalmente le neonatologie e le terapie intensive neonatali hanno riaperto le porte ai genitori e ai familiari, ristabilendo il necessario e insostituibile rapporto parentale fin dalle prime ore dopo il parto. “L’abbraccio di un genitore: una terapia potente” è infatti lo slogan che la Società di Neonatologia ha lanciato per celebrare questa giornata. il reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale del Miulli, diretto dal dott. Giuseppe Latorre, è infatti il primo in Puglia ad aver allestito una family room dedicata ai neonati

Leggi di più...

Intossicazioni da funghi

Le raccomandazioni in un vademecum della ASL Evitare di consumare funghi spontanei non controllati o certificati da un esperto micologo della ASL. Non somministrare ai bambini al di sotto dei 13 anni e non ingerirli in gravidanza. E se, dopo aver mangiato i funghi, compaiono sintomi come dolori addominali o vomito, è necessario chiamare il medico o recarsi nel pronto soccorso più vicino. Sono alcune delle raccomandazioni contenute nel vademecum su come prevenire le intossicazioni da funghi, realizzato dall’Ispettorato Micologico del Dipartimento di prevenzione della ASL di Bari, nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione che ha come principale obiettivo quello di divulgare informazioni sulla commestibilità o tossicità dei diversi generi di funghi presenti nel territorio provinciale.“Attualmente nel nostro territorio – dichiara Francesco Vino, responsabile dell’Ispettorato Micologico – risultano ancora numerosi i casi di sospetta intossicazione che interessano il nostro servizio per il riconoscimento delle specie coinvolte e le successive indagini di competenza. Spesso si tratta di gastroenteriti – prosegue –

Leggi di più...

Patto territoriale per la salute e il benessere mentale 

Per costruire una Comunità Educante, Inclusiva e promotrice di Benessere Psico sociale “Stare bene insieme: un patto territoriale per la Salute e il Benessere Mentale” questo il titolo dell’evento organizzato dal Centro di Salute Mentale Area 2 che si terrà mercoledì 23 novembre 2022 dalle 17 alle 20 presso la Biblioteca Comunale “Miani Perrotti” a Cassano delle Murge. “Parteciperanno i Sindaci e i Servizi Sociali del territorio afferenti al nostro CSM (Comuni di Cassano delle Murge, Santeramo in Colle, Acquaviva delle Fonti, -Sannicandro di Bari, Binetto, Toritto, Grumo Appula, Altamura, Gravina, Poggiorsini)- precisa la Dott. ssa Caterina Lobaccaro, Dir. UOS Area Territoriale 2- i coordinatori degli ambiti n. 4 e 5, i Dirigenti degli Istituti Scolatici Superiori delle Scuole dello stesso territorio, le Associazioni dei Familiari e utenti psichiatrici, le strutture riabilitative psichiatriche. L’obiettivo ambizioso di tale incontro è quello di fornire alla comunità una restituzione dell’esperienza di collaborazione con tutte le agenzie territoriali durante le giornate di ottobre de

Leggi di più...

Covid Italia, 208.346 contagi e 533 morti

Bollettino ultima settimana Sono 208.346 i nuovi contagi da Coronavirus in Italia dal 10 al 17 novembre 2022 in Italia, secondo il bollettino settimanale – regione per regione – della Protezione Civile e del ministero della Salute. In 7 giorni si registrano inoltre altri 533 morti. Questi i dati e i numeri Covid aggiornati. Il 10 novembre il totale dei casi Covid era pari a 23.823.192 rispetto ai 24.031.538 del 17 novembre, i decessi totali sono passati da 179.985 a 180.518 Covid oggi Italia, Iss: “Variante Cerberus di Omicron al 30,7%” Covid in Italia, a oggi aumenta la prevalenza della sottovariante Omicron BA.5, BQ.1, ribattezzata ‘Cerberus’. Lo sottolinea la flash survey condotta dall’Istituto superiore di sanità (Iss) e dal ministero della Salute insieme ai laboratori regionali e alla Fondazione Bruno Kessler, con i dati relativi all’8 novembre scorso. “Analogamente a quanto segnalato in altri Paesi in questa indagine si evidenzia BQ.1 in significativo aumento, con una prevalenza pari a 30,7%”.

Leggi di più...

Covid Italia, C’è rialzo, picco a metà dicembre

“La nuova onda di Covid in Italia è cominciata”. I dati del monitoraggio settimanale di Istituto superiore di sanità e ministero della Salute – in crescita dopo diverse settimane di calo – evidenziano “l’inizio di un rialzo atteso”, spiega all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco. “Un rialzo” che secondo l’esperto, docente di Igiene all’Università Statale di Milano e direttore sanitario dell’Irccs Ospedale Galeazzi-Sant’Ambrogio, dovrebbe proseguire e caratterizzare anche il Natale, con un picco che ci si può aspettare “dopo la metà di dicembre”. “Come ho detto – sottolinea Pregliasco – penso che sarà un’onda, o almeno i modelli matematici così ci dicono, e non un’ondata intesa come una situazione pesante, con punte elevate. Però ci indica ciò che dobbiamo ancora attenderci via via che l’inverno procederà”. Perché “oltre a questo rialzo delle infezioni da Sars-CoV-2 – precisa il virologo – siamo già vedendo anche un incremento dell’influenza. Quindi siamo nel mezzo di una classica pre-stagione influenzale, con l’aggiunta di una

Leggi di più...

Schillaci: “Con vaccini evitati 150mila morti”

Covid, Schillaci: “Con vaccini evitati 150mila morti, mai dubbi su efficacia” “In Italia dal 27 dicembre 2020”, giorno di avvio delle vaccinazioni anti-Covid, “al 31 gennaio 2022, i dati consentono di stimare che la campagna vaccinale contro Covid-19 in Italia ha permesso di evitare oltre 500mila ospedalizzazioni, oltre 55mila ricoveri in terapia intensiva e circa 150mila decessi. Questi dati confermano l’importanza della vaccinazione nel prevenire nuove infezioni, ricoveri in terapia intensiva e decessi”. Lo ha ricordato il ministro della Salute, Orazio Schillaci, rispondendo oggi alla Camera a un’interpellanza urgente.  “Con riferimento alla necessità di ribadire l’importanza della vaccinazione anti Covid-19 per il contrasto all’epidemia, posso con serenità affermare che in nessun momento è stata messa in discussione dal Governo, dal presidente del Consiglio dei ministri e dal sottoscritto. Anche il sottosegretario di Stato” alla Salute, Marcello Gemmato, “le cui dichiarazioni sono state evidentemente decontestualizzate, ha già avuto modo di smentire qualsivoglia malevola interpretazione” ha dichiarato Schillaci.  CAMPAGNA VACCINI – “Anticipo

Leggi di più...

Nuova tecnologia per assistere i nati prematuri

Al “Di Venere” di Bari una nuova tecnologia per assistere al meglio i nati prematuri La terapia intensiva direttamente in sala parto, per assistere al meglio i neonati prematuri. Da adesso sarà possibile all’Ospedale “Di Venere” di Bari grazie ai macchinari donati al reparto di Terapia intensiva neonatale dalla famiglia Scardigno e dall’associazione “Binbintin Onlus”, che permetteranno di fornire assistenza medica immediata ai piccolissimi appena nati, stabilizzando la loro condizione e assicurandogli le cure più opportune. In gergo viene chiamata Dricu, acronimo che accorpa le parole inglesi delivery room (sala parto) e intensive care unit (reparto di terapia intensiva) e identifica la procedura messa in atto per assistere i neonati pretermine subito dopo la nascita, con le stesse tecnologie della terapia intensiva, già in sala parto. La letteratura scientifica sottolinea l’importanza della stabilizzazione dei prematuri nei primi minuti dopo la nascita e questa procedura permette di dare un’assistenza immediata ai piccoli, guadagnando tempo prezioso. Grazie ai nuovi macchinari i neonati potranno inoltre essere trasferiti dalla sala

Leggi di più...

Ampliata la rete dello Screening mammografico

E’ operativo, a Putignano, il decimo Centro della rete dedicata allo screening mammografico. La ASL Bari corre dunque velocemente verso l’obiettivo prefissato: raggiungere entro fine anno il cento per cento della popolazione in età di screening, circa 95mila donne dai 50 ai 69 anni di Bari e provincia. Le prime mammografie nel nuovo centro di Putignano sono state eseguite stamane impiegando un mammografo 3D di ultima generazione, recentemente installato all’interno dell’Ospedale “Santa Maria degli Angeli” in ambienti riqualificati e adeguati per ospitare un Centro screening di primo livello dotato anche di ecografo e spazi per le visite. Il centro di Putignano, di cui è referente la dott.ssa Clementina Colucci, servirà una popolazione femminile in fascia screening (tra 50 e 69 anni) di circa 6mila donne, quota significativa dell’intero target di Bari e provincia destinatario degli inviti (contenenti data e orario) della ASL Bari per l’esecuzione della mammografia, un esame biennale di qualità e completamente gratuito. Un percorso di riorganizzazione e

Leggi di più...

Galli: “Sconcertato da Gemmato su vaccini”

“Ho seguito le dichiarazioni del sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato sui vaccini anti-Covid con lo sconcerto che si ha quando persone che occupano una carica come la sua assumono posizioni che si avvicinano più alle legende metropolitane dei no vax che alla scienza”. A dirlo all’Adnkronos Salute Massimo Galli, già direttore del reparto di Malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, convito che “insinuare dubbi sul vaccino anti-Covid, con la pandemia ancora presente, non è accettabile da parte di una persona che fa il sottosegretario alla Salute: i vaccini hanno evitato dai 20 ai 30mila morti in Italia, probabilmente dai 400 ai 500 mila morti in Europa e svariati milioni nel mondo. Questo sono i vaccini”. Per Galli, “non sono parole adeguate alla carica anche perché compromettono l’intero Governo. E’ come se una persona incaricata della sicurezza dei trasporti dica che fare i controlli sulle automobili non serve perché non è certo che possano far fare meno incidenti. E’ un’assurdità totale

Leggi di più...

Covid oggi Italia, 25% ricoverati è no vax

Ancora una piccola flessione della curva dei ricoveri Covid in Italia. In una settimana il numero dei pazienti è sceso complessivamente del 2,4%, secondo il report degli ospedali sentinella aderenti alla rete Fiaso, la Federazione delle aziende sanitarie e ospedaliere. Un ricoverato su 4 non è vaccinato. La variazione è minima nei reparti Covid ordinari (-0,6%), dove calano in modo piuttosto netto i pazienti ‘per Covid’, ovvero con sindromi respiratorie e polmonari (-16%), mentre salgono i ricoverati ‘con Covid’ (+11%). Tra i ricoverati ‘per Covid’, con i sintomi tipici della malattia, spicca l’alto numero di no vax, pari a un quarto (25%) dei posti letto occupati nei reparti ordinari, di malattie infettive e medicina interna. Nelle terapie intensive i numeri sono molto bassi e meno significativi, spiega Fiaso, che evidenzia comunque “una riduzione dei pazienti di circa il 30%. Nei letti delle rianimazioni colpisce l’età molto avanzata dei non vaccinati, ovvero proprio di coloro che più di altri avrebbero bisogno

Leggi di più...

Covid, Cerberus non più pericolosa di Omicron 5

Un’analisi genetica e strutturale sulla sottovariante di Omicron 5 BQ.1, ribattezzata Cerberus, suggerisce che, “sebbene presenti diverse mutazioni Spike di interesse e un’elevata immuno-evasività degli anticorpi neutralizzanti, attualmente non ci sono prove circa la sua maggiore pericolosità o elevata capacità di espansione” rispetto alla ‘mamma’ Omicron 5. Lo ha stabilito uno studio italiano che ha coinvolto tra gli altri l’Università di Sassari, l’Università Campus Bio-Medico di Roma, l’Istituto superiore di sanità e l’Università Sapienza di Roma, ora sulla piattaforma di condivisione BioRxiv e sottoposto all”International Journal of Molecular Science”. “Lo studio dimostra che BQ.1 non è più contagiosa di Omicron 5 e il potenziale di membrana è inferiore, ovvero ha più difficoltà a riconoscere il recettore Ace2. Questa sottovariante non andrà a sostituire Omicron 5. I sintomi della malattia, poi, sono identici a Omicron 5. Siamo sulla buona strada”, commenta all’Adnkronos Salute Massimo Ciccozzi, responsabile dell’Unità di Statistica medica ed epidemiologia della Facoltà di Medicina e chirurgia del Campus Bio-Medico

Leggi di più...

Covid Italia, 1 milione di contagi in 30 giorni

Report Altems   Sono circa 1 milione i nuovi casi di Covid-19 registrati negli ultimi 30 giorni in Italia. L’andamento dei contagi è stabile, ma in una regione su 2 cresce saturazione dei posti letto di area non critica. Questo il quadro che emerge dal report mensile dell’Alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica.   Il rapporto evidenzia “una omogeneizzazione dei nuovi casi nelle diverse aree territoriali: Nord-Est 339 nuovi casi ogni 100.000 abitanti, Nord-Ovest 273 nuovi casi ogni 100.000 abitanti, Centro 280 nuovi casi ogni 100.000 abitanti, Sud e Isole 185 nuovi casi ogni 100.000 abitanti.   Analizzando la variazione dei tassi di saturazione dei posti letto di terapia intensiva e di area non critica, se una Regione/PA su 2 registra un aumento della saturazione, si registrano cali nelle terapie intensive in Friuli-Venezia Giulia (-5,15%), Pa Bolzano (-5%), Piemonte (-1,28%), Basilicata (-1,27%), Toscana (-0,70%), Lazio (-0,43%), Veneto (-0,40%), Calabria (-0,38%) e Sicilia (-0,09%). Nei

Leggi di più...

Attraverso il tunnel

Sintomi, cause e cura della depressione, la parola alle nostre esperte La nostra cittadina è stata di recente scossa dalla notizia di un gesto estremo che, oltre a gettare nello sconforto amici e familiari della vittima, apre in ognuno di noi un vortice di domande. Ma cos’è la depressione? Troppo poco si parla di questo argomento, ma oggi vogliamo fare chiarezza su questa tematica delicata, cercando anche di comprendere quali sono i sintomi, qual è il ruolo dei familiari di chi ne soffre e, soprattutto, quali potrebbero essere le attività di prevenzione e di sensibilizzazione da proporre sul territorio casamassimese.A tal proposito abbiamo ascoltato tre esperte. Partiamo con la dottoressa Daniela Curione, psicologa che esercita la sua professione in ambito aziendale, occupandosi di ricerca, selezione e formazione, e in ambito privato, svolgendo attività di orientamento scolastico e professionale, counseling e promozione del benessere psicologico a livello individuale, di gruppo e organizzativo attraverso specifici progetti. Stando alle parole della dottoressa Curione,

Leggi di più...

Gemmato, Lopalco: “Batte record fake news”

“Il record della disinformazione. Gravissimo che arrivi da un sottosegretario alla Salute”. Lo rileva il consigliere regionale della Puglia ed epidemiologo Pierluigi Lopalco, a proposito di una dichiarazione “fino ad ora non smentita”, dell’onorevole Marcello Gemmato, sottosegretario alla Salute che, prosegue lo scienziato pugliese, “sostiene due argomenti falsi, ormai divenuti un tormentone della propaganda no-vax: in Italia si sono registrati livelli di mortalità e letalità per Covid da record. Falso. Tutti i dati disponibili – continua – supportano l’evidenza che l’impatto della pandemia nel nostro Paese è in linea con i Paesi industrializzati. Che non esistano prove che i vaccini abbiano limitato i danni della pandemia salvando vite e riducendo il carico di ospedalizzazioni. Falso. Esistono tonnellate di evidenze scientifiche sull’efficacia dei vaccini”. “Non pretendiamo che l’onorevole Gemmato legga la letteratura scientifica – sottolinea Lopalco – ma gli consigliamo almeno di leggere i comunicati stampa dell’organo tecnico scientifico del suo ministero. L’Istituto Superiore di Sanità, in data 13 aprile 2022,

Leggi di più...

Cina, proteste in piazza per restrizioni anti covid

Centinaia di abitanti della città cinese di Canton sono scesi in piazza per protestare contro le rigide restrizioni imposte per contenere la pandemia da Covid-19, e in alcuni casi la protesta è sfociata in violenze, con il ribaltamento di un mezzo delle forze di sicurezza e l’abbattimento delle transenne della polizia nel distretto di Haizhu, bloccato da ottobre per contenere la diffusione di un focolaio. L’area ospita principalmente persone che dispongono di poche risorse e hanno pertanto bisogno di tornare al lavoro, precisa la Bbc. Il ministero della Salute cinese ha riportato ieri oltre 17.000 nuovi positivi al Coronavirus, i peggiori dati da aprile. Di questi, più di 5.100 sono concentrati a Canton, che ha diversi distretti completamente chiusi in attesa di una riduzione della curva dei contagi che non è ancora arrivata. I messaggi sulla “rivolta” sono circolati sui social network come Weibo e WeChat e mettono ancora una volta in evidenza un malcontento pubblico che era già divenuto

Leggi di più...

Covid, Meloni:”Non sacrificare libertà cittadini…”

“Il Covid-19 è in calo in molti paesi, tra questi l’Italia. Grazie al lavoro straordinario del personale sanitario, ai vaccini, alla prevenzione, alla responsabilizzazione dei cittadini, la vita è tornata progressivamente alla normalità. Ma la pandemia ha mostrato la grande fragilità delle nostre società dinnanzi a crisi sanitarie inaspettate. Una situazione di pericolo che abbiamo il dovere di affrontare in modo strutturale, senza mai cedere alla facile tentazione di sacrificare la libertà dei nostri cittadini in nome della tutela della loro salute”. Lo ha detto il presidente del Consiglio Giorgia Meloni, in un passaggio del suo intervento alla seconda sessione plenaria ‘Global Health’ al G20 di Bali. “Libertà e salute si tengono insieme – ha proseguito -. Perché certamente, se non si ha la salute a nulla serve la libertà. Ma di contro, cos’è la salute senza libertà? Meloni sottolinea che “il Covid-19 non è l’unica malattia che dobbiamo affrontare. A causa della pandemia, negli ultimi due anni potremmo aver

Leggi di più...

Allarme dei medici: “Ssn sull’orlo del baratro”

“Siamo in una situazione in cui il Servizio sanitario nazionale non regge più, siamo sull’orlo di un baratro e ci vorrà molto poco per scivolare nel burrone verso la fine del sistema solidaristico e universalistico”. Non usa mezzi termini il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, commentando all’Adnkronos Salute, uno dei dati del sondaggio Ipsos per Amref, dal quale emerge che la maggioranza degli italiani, il 58%, apprezza la sanità pubblica del nostro Paese, ritenendola di “buona qualità” (50%) o di “ottima qualità” (8%). Anelli non mette in discussione l’ottima qualità della nostra sanità pubblica, ma si dice convinto che “se non riusciremo a trovare le risorse per avere personale sufficiente e motivato” sarà “la fine del Ssn” e lo scivolamento verso sistemi assicurativi che lasceranno indietro i meno abbienti. “Il sistema non regge – ammonisce Anelli – perché mancano i presupposti: i medici se ne stanno andando, sia quelli ospedalieri sia

Leggi di più...

Progetto PHASE, in Puglia i primi due eventi

La nuova sede della Regione Puglia è il luogo destinato a ospitare i primi due eventi italiani del progetto PHASE: incentivando le economie locali in Italia, Albania e Montenegro, il progetto mira allo sviluppo delle tecnologie digitali e dei servizi sanitari nell’ambito della telemedicina e dell’eHealth. I due incontri, “La telemedicina per la deospedalizzazione e il sostegno alla continuità territoriale” e “Gli ecosistemi digitali per il sostegno alla continuità assistenziale e di cura. La presa in carico del territorio”, si terranno venerdì 18 novembre, rispettivamente dalle 8:00 alle 14:00 e dalle 14:30 alle 18:30. Per l’occasione si confronteranno i maggiori esperti di telemedicina e eHealth appartenenti a diverse realtà pugliesi: Aress, ASL Foggia, ASL Bari, Università degli Studi di Bari, Università degli Studi di Foggia, IRCCS Oncologico Bari, Policlinico Bari e IRCCS – Casa sollievo della Sofferenza. A introdurre la serie di interventi sarà Carlo D’Agostino, Direttore UOC Cardiologia Ospedale Policlinico di Bari e responsabile scientifico del progetto PHASE.  Il ciclo di eventi è accreditato

Leggi di più...

Covid, Bassetti contro Pregliasco

“Basta terrorizzare, non è come nel 2020-21” “Questo non è il momento di terrorizzare la gente. Dire che chi ha fatto tre dosi di vaccino è a rischio di fare la malattia vista nel 2020 e 2021 è sbagliato e io non mi sento di affermarlo. Dire che il ponte dell’Immacolata, le feste, il Natale, porteranno ad un rialzo dei contagi e metteranno la popolazione a rischio di avere forme gravi è un messaggio che io non darei. Facciamo meno allarmismo che non aiuta, anzi fa più danni del virus”. Lo sottolinea all’Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, replicando al collega Fabrizio Pregliasco che, ospite di ‘Un giorno da pecora’ su Rai Radio 1, ha detto che Covid non è finito e che è atteso un rialzo per Natale insieme a un’influenza massiccia.  Secondo l’infettivologo genovese, “chi ha fatto le tre dosi e anche la malattia ha una protezione importante,

Leggi di più...

Covid, scienziati Usa elogiano Cuba

“Successo vaccini modello globale” La capacità di Cuba “di sviluppare propri vaccini anti-Covid e immunizzare la maggior parte dei suoi cittadini dovrebbe servire da modello per i Paesi in via di sviluppo di tutto il mondo che affrontano le emergenze di salute pubblica”. Lo sottolinea un report realizzato dalla prima delegazione scientifica, guidata dagli Stati Uniti, che ha visitato Cuba negli ultimi 5 anni. Il viaggio è stato promosso da Medical Education Cooperation with Cuba, un’organizzazione no-profit con sede negli Stati Uniti che promuove il dialogo e la collaborazione sui temi della salute. Il report, al termine della visita, è stato curato tra gli altri da David Williams, docente di Salute pubblica dell’Harvard T.H. Chan School of Public Health di Boston.   Il team di scienziati ha evidenziato “che il tasso di vaccinazione Covid-19 di Cuba nei bambini e negli adolescenti è stato alto e superiore a qualsiasi Paese del mondo” e che questo impegno “dovrebbe essere considerato da altri

Leggi di più...

Ultracentenaria dona gli organi: è la prima volta

Firenze, ultracentenaria dona gli organi: è la prima volta al mondo Per la prima volta al mondo è stato donato da un’ultracentenaria un organo per un trapianto. Il prelievo, che non ha precedenti documentati in letteratura scientifica – sottolinea il Centro nazionale trapianti in una nota – è stato effettuato all’ospedale San Giovanni di Dio di Firenze la scorsa settimana su una donna deceduta a 100 anni, 10 mesi e 1 giorno: il suo fegato, con il via libera dei coordinamenti operativi del Centro regionale trapianti della Toscana e del Centro nazionale trapianti, è stato giudicato idoneo e trapiantato con successo in una persona in lista d’attesa nell’Azienda ospedaliero-universitaria di Pisa.   In precedenza, il record di donatrice di organi più anziana in Italia era di una donna morta a Fabriano a 97 anni e 7 mesi a fine ottobre scorso, un caso che aveva affiancato altri quattro prelievi da persone 97enni realizzati nel 2003, nel 2008, nel 2018 e

Leggi di più...