POLITICA

“Approccio prudente, senza pazzie di bilancio”

Manovra, Giorgetti: “Approccio prudente, senza pazzie di bilancio”   (Adnkronos) – “Quello che ha fatto il governo è prendere atto della realtà e la prima realtà che riguarda l’Italia” è “l’emergenza energetica” e il governo ha fatto “tutto quello che serve per mettere in protezione famiglie e imprese sui prezzi dell’energia”. Così il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, intervenendo da remoto all’evento ‘La recessione che verrà’ organizzato da MoltoEconomia del ‘Messaggero’, parlando della manovra 2023.   Un altro tema, ha spiegato ancora, “è quello della sostenibilità del debito con cui confrontarci ogni 15 giorni, ogni mese, e su questo fronte dobbiamo continuare a porre attenzione. Il governo ha fatto quello che deve fare un governo con grande senso di responsabilità” e “ha tenuto conto di tutto questo”. Una legge di bilancio “positiva, che risulterà utile all’Italia” e che ha “un approccio prudente, senza pazzie di bilancio”, ha detto ancora.  Letta  “Abbiamo avuto due giorni di incontri, una concertazione importante per noi

Leggi di più...

“Quasi 6 milioni di persone senza elettricità”

Sono quasi sei milioni gli ucraini senza elettricità nel Paese. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, mentre il servizio di emergenza di Kiev ha fatto sapere che nove persone hanno perso la vita a causa di incendi scoppiati dopo che erano state infrante le norme di sicurezza nel tentativo di riscaldare le loro case dopo gli attacchi russi alle centrali elettriche. ”Solo nell’ultimo giorno ci sono stati 131 incendi in Ucraina, 106 dei quali in zone residenziali. Nove persone sono morte, otto sono rimaste ferite”, ha detto il servizio di emergenza. “Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”, ha fatto sapere Zelensky con un messaggio alla Russia nel suo consueto punto sulla guerra affidato ai canali social e a Telegram. “I problemi principali sono la regione di Donetsk, quella di Luhansk, di Kharkiv, di Zaporizhzhia, di Kherson, la Crimea, i territori in prima linea e il nostro confine. Stiamo analizzando le intenzioni degli invasori e stiamo

Leggi di più...

Ucraina, il messaggio di Zelensky alla Russia

“Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”. Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ‘invia’ un messaggio alla Russia nel suo consueto punto sulla guerra affidato ai canali social e a Telegram. “I problemi principali sono la regione di Donetsk, quella di Luhansk, di Kharkiv, di Zaporizhzhia, di Kherson, la Crimea, i territori in prima linea e il nostro confine. Stiamo analizzando le intenzioni degli invasori e stiamo preparando contromisure ancora più potenti di quelle attuali”, dice il presidente che si sofferma in particolare sul tema dell’”energia e della comunicazione”. La Russia nelle ultime settimane ha colpito sistematicamente infrastrutture e rete energetica, provocando frequenti e prolungati blackout in molte aree dell’Ucraina. “Registriamo i risultati di ciò che è già stato fatto per proteggere i nostri sistemi. Stiamo preparando nuove soluzioni. “Lavoratori del settore dell’energia, tutti i nostri servizi stanno facendo di tutto per stabilizzare il sistema e dare alle persone più energia e più a lungo. E voglio sottolineare ancora

Leggi di più...

Voltolina, ‘2 mld in start-up?

Italia ne vale minimo 10 volte tanto ”Oltre due miliardi di investimenti totali in equity in startup hi-tech italiane sono un soddisfacente risultato soprattutto se, come ben evidenzia l’interessante ricerca del Politecnico di Milano, triplicano rispetto a due anni fa, però è un valore sottodimensionato di almeno 10 volte rispetto al potenziale di attrazione che la nostra economia deterrebbe soprattutto se alle start up abbinassimo le nostre Pmi, che per dimensioni sono simili sono poco più grandi di una start”. Lo dice Giovanna Voltolina, riconosciuta investor a livello internazionale ed esperta del settore italiano.   ”Se infatti si considerasse la quantità di Pmi, un immane patrimonio di ingegno, laboriosità e capacità di sviluppare il prodotto, ad elevato potenziale presenti nel nostro paese, e non mi riferisco quindi solo alle aziende tech – specifica l’esperta – la nostra economia potrebbe decollare a tal punto da scalare anche la classifica dei paesi più industrializzati al mondo, con conseguente benessere sull’indotto, sul lavoro,

Leggi di più...

“Persona, cultura e valori al centro della scienza”

La cultura delle idee è necessaria per governare le tecniche e “grazie alla centralità della persona e dei suoi valori i diversi rami della scienza ritrovano il senso del procedere assieme, ampliando i rispettivi orizzonti”. Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della visita al Politecnico di Zurigo, uno dei più importanti centri universitari di ricerca al mondo, ultima tappa del suo viaggio in Svizzera. “Lo scambio di idee e l’incontro con giovani provenienti da diversi Paesi europei -ha ricordato il Capo dello Stato- favorisce la formazione di un’autentica coscienza critica e mette in comune le esperienze. Democrazia e libertà, valori essenziali per tutti i popoli europei, han bisogno del sapere che le università alimentano, non possono rinunciare al confronto delle idee e delle conoscenze, che dalle università trae origine e trova impulso, non possono fare a meno della ricerca e delle scienze, preziose e fondamentali, e nel contempo della cultura delle idee, necessaria per governare

Leggi di più...

Armi Ucraina, Conte: “Serve passaggio in Aula”

“Governo ci metta la faccia” Dichiarazioni di voto oggi alla Camera dei Deputati sulle mozioni riguardanti il conflitto tra Russia e Ucraina. L’Aula ha approvato la mozione presentata dalla maggioranza, a prima firma Giulio Tremonti, e quella del Pd. Approvata anche, con eccezione del primo capoverso e della premessa, la mozione presentata da Azione-Italia Viva. Con 54 voti favorevoli, 246 contrati e 1 astenuto, la Camera ha respinto la mozione presentata dall’alleanza Verdi-SI. Respinta, con 46 voti favorevoli, 193 contrari e 75 astenuti, anche la mozione presentata dal M5S.  M5S – “Il governo ha annunciato l’emanazione di un sesto decreto interministeriale per un nuovo invio di mezzi ed equipaggiamenti militari all’Ucraina: ebbene, questa non può essere una routine, da inizio marzo… Una decisione simile non può essere assunta senza che sia stato approfondito il quadro nazionale e internazionale nel quale questo nuovo invio andrebbe ad iscriversi. M5S ritiene non più rinviabile un confronto politico sul nuovo quadro intervento”, ha detto

Leggi di più...

Benzina e diesel, prezzo carburanti ancora in calo

Scendono ancora i prezzi dei carburanti, nonostante il rimbalzo delle quotazioni dei prodotti raffinati. La media nazionale della benzina in self service è a 1,65 euro/litro, quella del diesel a 1,73. Quanto ai prezzi in modalità “servito”, la media della verde scende sotto quota 1,8, il gasolio è a 1,88. A mezzanotte scatterà però l’aumento delle accise su benzina, gasolio e Gpl, cioè la riduzione del taglio introdotto lo scorso 22 marzo e prorogato per nove volte. Entra infatti in vigore il decreto Accise varato una settimana fa dal governo, che introduce dal primo dicembre nuove aliquote di accisa: per la benzina si passa da 478,40 euro per mille litri a 578,40 euro per mille litri; per il gasolio usato come carburante da 367,40 euro per mille litri a 467,40 euro per mille litri; per il Gpl carburante da 182,61 euro per mille chilogrammi a 216,67 euro per mille chilogrammi. L‘aumento è quindi pari a 100 euro per mille litri

Leggi di più...

Frana Ischia, Decaro: “Inaccettabile commento…”

Frana Ischia, Decaro: “Inaccettabile commento di Pichetto, si scusi” (Adnkronos) – “Il commento del ministro Pichetto Fratin sulla tragedia di Ischia, mentre ancora si cercano i dispersi e si contano le vittime, è di una volgarità inaccettabile e denota una grave ignoranza dell’argomento. Siamo sicuri che non rappresenti la linea del governo sul tema annoso e drammatico del dissesto idrogeologico del nostro territorio, delle sue responsabilità, e di chi e come ci si possa mettere riparo. Liquidare la questione scaricando tutta la responsabilità sui sindaci, addirittura auspicando che vengano ‘messi in galera’, è l’opposto di quello che un rappresentante delle istituzioni dovrebbe fare: ora dal ministro aspettiamo delle scuse verso i sindaci italiani”. E’ quanto afferma in una nota Antonio Decaro, presidente dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia.   “Da anni – spiega Decaro -, in tutti gli incontri e in tutte le occasioni, l’Anci sostiene con forza la necessità di varare un piano straordinario per la manutenzione del territorio, nell’interesse esclusivo e

Leggi di più...

Rdc, Inps: “1,16 milioni famiglie beneficiari”

Nel mese di ottobre 2022, i nuclei beneficiari di Reddito di Cittadinanza (RdC) e Pensione di Cittadinanza (PdC) sono stati 1,16 milioni in totale (1,04 milioni RdC e 122mila PdC), con 2,47 milioni di persone coinvolte (2,33 milioni per il RdC e 138mila per la PdC) e un importo medio mensile erogato a livello nazionale di 552 euro (583 euro per il RdC e 285 euro per la PdC). Lo indica l’Inps. L’importo medio varia sensibilmente con il numero dei componenti il nucleo familiare, e va da un minimo di 453 euro per i nuclei costituiti da una sola persona a un massimo di 738 euro per le famiglie con cinque componenti. La platea dei percettori di reddito di cittadinanza e di pensione di cittadinanza è composta da 2,18 milioni di cittadini italiani, 204mila cittadini extra comunitari con permesso di soggiorno UE e 83mila cittadini europei (residuale la quota di familiari delle precedenti categorie e titolari di protezione internazionale). Per

Leggi di più...

Reddito di libertà, alle donne vittime di violenza

Il 25 novembre si celebra la Giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, una ricorrenza istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite tramite risoluzione del 17 dicembre 1999. Un tema particolarmente delicato e di grande impatto sociale, specie per il nostro Paese, dove le statistiche parlano di una donna vittima di violenza ogni tre giorni. Violenza fisica, ma non solo, anche psicologica ed economica, in oltre la metà dei casi perpetrata da mariti e compagni, che quando non causa la morte, comunque obbliga molte delle vittime a vivere in condizione di dipendenza mentale e finanziaria. Proprio la complessità delle componenti implicate rende questa tipologia di violenza particolarmente subdola e insidiosa. Per questo le donne devono essere messe nelle condizioni non solo di denunciare le violenze di qualunque genere esse siano, ma anche essere tutelate da eventuali ritorsioni e sostenute concretamente in un percorso verso l’autonomia finanziaria, lavorativa e psicologica. Tra le diverse iniziative messe in campo dalle Istituzioni per

Leggi di più...

Meloni consola la piccola Celeste in lacrime

“Studia che poi diventi come me, ma sbrigati…” Fuori programma tra Giorgia Meloni e la piccola Celeste, di fronte al Senato. Quando il premier lascia in auto palazzo Giustiniani una bimba riccia e bionda piange e grida Giorgia. Il presidente del Consiglio si accorge di lei e della mamma, e chiede di fermare la vettura lasciando avvicinare la bimba, mano nella mano con la mamma, in lacrime per l’emozione. “Come ti chiami”, le chiede Meloni. Lei risponde “Celeste” continuando a singhiozzare. “Stai tranquilla – la consola il premier – . non devi piangere, io ti dico solo una cosa, devi studiare, che poi diventi come me, sei la prossima, ma sbrigati…”. Poi c’è tempo per una foto quasi guancia a guancia, scattata dalla mamma. Madre e figlia, originarie di Andria, si allontanano e l’auto riparte. La bambina abbraccia felice la sua mamma.  Adnkronos

Leggi di più...

Soumahoro si autosospende

Soumahoro si autosospende da gruppo Alleanza Verdi-Sinistra La riunione tra Alleanza Verdi e Sinistra e Aboubakar Soumahoro si è appena conclusa con la scelta dell’ex sindacalista dei braccianti di autosospendersi da Avs. A comunicarlo, in una nota congiunta, i vertici di Avs. “Abbiamo incontrato Aboubakar Soumahoro per discutere ed approfondire le vicende che da giorni sono al centro della cronaca. Lo abbiamo trovato sereno e determinato. Aboubakar Soumahoro ci ha esposto il suo punto di vista e ha annunciato l’intenzione di rispondere punto su punto e nel merito alle contestazioni giornalistiche ribadendo la sua assoluta estraneità alle vicende. Naturalmente sarà lui a farlo, nelle forme e nei tempi che riterrà più opportuni. Perché questo avvenga con la massima libertà Aboubakar Soumahoro ci ha comunicato la decisione di autosospendersi dal gruppo parlamentare di Alleanza Verdi Sinistra”, fanno sapere Angelo Bonelli, Nicola Fratoianni e Luana Zanella.  “Rispettiamo questa scelta che seppur non dovuta – sottolineano – mostra il massimo rispetto che Aboubakar

Leggi di più...

Letta: “Costruiamo nuovo partito”

Pd, Letta: “Costruiamo nuovo partito con organizzazione diversa” “Dobbiamo costruire un nuovo partito con nuovi strumenti, nuove formule organizzative, che sia in grado di affrontare le sfide che ci vengono poste con logiche diverse”. Lo ha detto Enrico Letta alla Direzione del Pd.   “Comincia la fase costituente che ci porterà all’assemblea del 20-22 gennaio e che ci darà la possibilità di sciogliere nodi fondamentali per la costruzione di un nuovo Pd. Non ci sarà congresso – ha ammonito Letta – se non ci sarà una fase costituente efficace. Una fase costituente con tutti protagonisti in cui parte forte sarà quella di indossare fino in fondo i panni dell’opposizione, costruire la capacità di essere incisivi in questa idea di opposizione, il Pd di opposizione”.   Ma non solo. Il nuovo Pd dovrà anche avere valori chiari. A redigerne il Manifesto sarà un comitato composto “per un terzo da esterni, un terzo da rappresentanti del territorio e un terzo da parlamentari”. 

Leggi di più...

“Meloni va aiutata, chiediamo un incontro”

“Chiediamo un incontro alla Meloni. Questa manovra è pericolosa in questo momento, non ha una visione. Ma la presidente del Consiglio è nuova, pensiamo vada aiutata, non solo contestata. Le chiediamo un incontro per rivedere i numeri, perché così la manovra non funziona”. Lo ha detto Carlo Calenda presentando le proposte del Terzo polo sulla legge di Bilancio. “Meloni penso sia molto capace e intelligente, pur con idee molto diverse dalle mie, mi aspetto che raccolga uno stimolo molto strutturato. Se poi vuole andare avanti con il ‘siamo pronti’ vada avanti finché non prende un muro in pieno”, ha detto ancora il leader di Azione. “Nella manovra da 35 miliardi – ha continuato – 21 vengono dal deficit, 3 dalla tassa sugli extraprofitti e gli altri 11 come li coprono? Qualcuno lo ha spiegato? Sono aumenti di accise, di tasse? Alla fine succederà quello che è sempre successo, cioè che la pressione fiscale aumenterà complessivamente”. E sulle manifestazioni indette dall’opposizione,

Leggi di più...

Povertà, Istat: in 2022 lieve calo diseguaglianze

Povertà, Istat: in 2022 lieve calo diseguaglianze grazie a politiche famiglia Sul fronte redditi nel 2022 l’Italia è divenuta un paese leggermente meno ‘diseguale’. Lo certifica l’Istat che stima come l’insieme delle politiche sulle famiglie abbia abbassato l’indice di Gini (che misura appunto i divari di reddito) da 30,4% a 29,6%, mentre il rischio di povertà si riduce dal 18,6% al 16,8%. L’istituto di statistica ricorda come le stime includono gli effetti dei principali interventi sui redditi familiari adottati nel 2022: e cioè la riforma Irpef; l’assegno unico e universale per i figli a carico; le indennità una tantum di 200 e 150 euro, i bonus per le bollette elettriche e del gas e l’anticipo della rivalutazione delle pensioni.  In particolare – segnala l’Istat – la riforma dell’Irpef, l’assegno unico e gli altri interventi hanno ridotto il rischio di povertà per le famiglie con figli minori, sia coppie (-4,3 punti), sia monogenitori (-4,2 punti), soprattutto in seguito all’introduzione dell’assegno unico.

Leggi di più...

Migranti, Ue: “Basta lavorare nave per nave”

Migranti, Commissione Ue: “Accordo ora su patto, basta lavorare nave per nave” La Commissione Europea “ha messo sul tavolo una serie completa di proposte che danno una risposta alla sfide” poste dalle migrazioni, “il patto Ue per le migrazioni e l’asilo. E’ ironico vedere che abbiamo tutto quello che ci serve a portata di mano, ma apparentemente è impossibile da raggiungere. E’ come avere un paracadute, ma scegliere di buttarsi fuori dall’aereo senza”. Lo dice il vicepresidente della Commissione Europea Margaritis Schinas, intervenendo nella plenaria del Parlamento a Strasburgo. “Se c’è una cosa che abbiamo imparato dalle crisi degli ultimi anni – continua – è che volare in solitaria non è un’opzione: abbiamo bisogno ora di un accordo sul patto. Questo dibattito è un’occasione per rinnovare il nostro appello al Parlamento e al Consiglio di progredire nella road map per l’adozione di tutte le proposte pendenti del patto. La storia non si ripete, ma spesso fa rima: dobbiamo mettere in

Leggi di più...

Mutui under 36 tasso fisso

Finanziamenti sbloccati a dicembre Con un emendamento al Decreto Aiuti-ter il governo ha cambiato il meccanismo che regola i mutui fissi al 100% destinati agli Under 36 che, a causa dell’aumento dei tassi di interesse, negli ultimi mesi sono scomparsi dal mercato. Ma cosa cambia in concreto? Con le nuove regole, almeno sulla carta, le banche potranno tornare a erogare questo tipo di finanziamenti e i giovani potrebbero accedere a tassi migliori e rate più basse di almeno 100 euro rispetto ai mutui attuali*, ma il tempo è pochissimo, tutto scadrà il 31 dicembre 2022 sottolinea Facile.it che ha fatto alcune simulazioni.  “È positivo che il governo sia intervenuto; grazie alle nuove regole, in linea teorica, viene dato agli istituti di credito un margine più ampio per tornare a proporre questo genere di finanziamenti, ma il tempo è davvero pochissimo visto che il provvedimento sarà valido solo per coloro che sottoscriveranno la richiesta di accesso al Fondo Garanzia Prima Casa

Leggi di più...

Lavoro, tornano i ‘voucher’

Lavoro, tornano i ‘voucher’: da quando e a chi sono destinati Tornano i ‘voucher’, i cosiddetti buoni lavoro, cancellati nel 2017 dal Governo Gentiloni dopo un dibattito politico a dir poco tempestoso e introdotti per la prima volta nel 2003 con la legge Biagi, ma operativi solo dal 2008 come forma di pagamento alternativa in caso di lavoro occasionale accessorio, o di prestazioni saltuarie. L’occasione per reintrodurre uno strumento che dal 2018, dal dl dignità in poi, ha conosciuto una profonda trasformazione, è la manovra 2023 presentata oggi dal premier Giorgia Meloni.   Sarà dunque possibile, dal 1 gennaio prossimo, ricorrere ai buoni lavoro per i settori dell’agricoltura, del comparto Horeca, e della cura della persona, in particolare per quel che riguarda i lavori domestici. Il nuovo ‘assegno’ dunque avrà un valore nominale di 10 euro lordi all’ora, 7,50 euro netti, e un tetto di reddito per i lavoratori, fino a 10mila euro l’anno. Obiettivo quello di avere “uno strumento

Leggi di più...

Conte: “Un massacro sociale…”

Manovra 2023, Conte: “Non possiamo permettere un massacro sociale” “Questo Governo ha voluto mostrare i muscoli solo contro una fascia ristretta di popolazione: spaccia vigliaccheria per coraggio, confonde la prudenza con l’ignavia. Vuole togliere al Paese l’unico sostegno che non ha mandato per strada milioni di persone in estrema difficoltà e lavoratori che pagano lo scotto di stipendi da fame che non consentono nemmeno di fare la spesa. Se vogliono mandare fuori strada gli ultimi, troveranno un muro. Non possiamo permettere un massacro sociale”. Così, su Facebook, il leader del M5S Giuseppe Conte, commentando le misure contenute nella manovra economica 2023.  “Ci avevano raccontato -sostiene – di essere ‘pronti’, eppure la legge di bilancio si conferma una manovra davvero misera che, incapace di rispondere al disagio del Paese, apre una guerra agli ultimi. Nella conferenza stampa di oggi il Presidente Meloni ha parlato di una manovra coraggiosa, nel segno della crescita e della giustizia sociale: parole impudenti che suonano come

Leggi di più...

Salvini: “Abbiamo fermato legge Fornero”

Quella approvata dal Cdm “è una manovra che porta soldi in più in milioni di case degli italiani, abbiamo rinnovato il bonus Maroni, con la possibilità per chi vuole di continuare a lavorare, con un premio del 10% sullo stipendio, e abbiamo anche fermato la legge Fornero che era un nostro impegno morale”. Lo afferma il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini in conferenza stampa, spiegando che questo è “il primo passo di un percorso” che durerà 5 anni. “Dedicheremo a lui”, a Maroni, “che fu innovatore anche al Ministero del Welfare, non solo all’Interno, l’avvio della riforma delle pensioni”. La manovra approvata “politicamente parlando è un ottimo inizio – sottolinea Salvini – siamo qua da trenta giorni e sembra che gli italiani stiano cogliendo il cambio di marcia. E’ la manovra che risolve i problemi in Italia in un solo colpo? No, ma abbiamo un percorso quinquennale e quindi buona la prima, un’ottima partenza”. PONTE SULLO STRETTO – “In questa

Leggi di più...

Manovra da 35 miliardi, via libera dal Cdm

(Adnkronos) – Manovra da quasi 35 miliardi, c’è il via libera del Consiglio dei ministri. Oggi alle 10 “in conferenza stampa illustrerò nello specifico un’importante e coraggiosa manovra economica a sostegno dei cittadini, con particolare attenzione a redditi bassi e categorie in difficoltà” scrive su Twitter il premier Giorgia Meloni, al termine del Cdm che ha dato il via libera alla manovra economica. REDDITO CITTADINANZA – Inizia il periodo transitorio verso l’abolizione del reddito di cittadinanza. Dal 1 gennaio 2023 alle persone tra 18 e 59 anni (abili al lavoro ma che non abbiano nel nucleo disabili, minori o persone a carico con almeno 60 anni d’età) è riconosciuto il reddito nel limite massimo di 8 mensilità invece delle attuali 18 rinnovabili. E’ inoltre previsto un periodo di almeno sei mesi di partecipazione a un corso di formazione o riqualificazione professionale. In mancanza, decade il beneficio del reddito. Si decade anche nel caso in cui si rifiuti la prima offerta

Leggi di più...

Bonus matrimonio, proposta Lega

Reazioni e polemiche   (Adnkronos) – Un bonus matrimonio se ti sposi in chiesa. Ad accendere il dibattito politico è una nuova proposta di legge presentata da deputati della Lega che prevede un bonus fino a 20mila euro ripartito in cinque quote annuali, da corrispondere attraverso le detrazioni delle spese sostenute e documentate nella dichiarazione dei redditi, per chi decide di contrarre il matrimonio religioso e quindi di sposarsi in chiesa. Immediate le polemiche e la Lega annuncia un allargamento della misura. Il vicecapogruppo della Lega, Domenico Furgiuele, primo firmatario della proposta di legge in questione, spiega: “La proposta di legge a mia prima firma, volta a incentivare il settore del wedding, che per questioni di oneri prevedeva un bonus destinato ai soli matrimoni religiosi, durante il dibattito parlamentare sarà naturalmente allargata a tutti i matrimoni, indipendentemente che vengano celebrati in chiesa oppure no”.  La proposta di legge è stata presentata da Domenico Furgiuele (vicecapogruppo), Simone Billi, Ingrid Bisa (segretaria

Leggi di più...

Qatar , Boldrini: “Mondiali marchiati con sangue…”

(Adnkronos) – “Oggi si inaugurano i mondiali di calcio in Qatar, una manifestazione marchiata col sangue dei lavoratori migranti morti durante le opere di realizzazione degli stadi e delle infrastrutture”. Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Partito democratico, nella giornata inaugurale dei Mondiali di calcio di Qatar 2022. “Secondo fonti di stampa internazionali sarebbero almeno 6.500 le persone uccise da orari di lavoro massacranti, totale assenza di sicurezza sui cantieri e condizioni di schiavitù lavorativa. In questi anni si sono susseguite le denunce delle violazioni dei diritti umani e le inchieste giornalistiche che hanno raccolto prove degli incidenti mortali e dei corpi mutilati. Nulla è cambiato: the show must go on. Mi chiedo allora quale messaggio stiamo mandando ai ragazzi e alle ragazze che amano il calcio? Di quali valori questo appuntamento si sta facendo portatore? Certamente non di quelli che caratterizzano lo sport, ossia rispetto della persona e delle regole, solidarietà, lealtà”, aggiunge. “La scelta di svolgere

Leggi di più...

Salvini: “Su cartelle esattoriali si può fare di più”

(Adnkronos) – In manovra “ci sarà l’annullamento di milioni di cartelle esattoriali sotto i mille euro, la rateizzazione di quelle sotto i tremila, ma per me si può fare molto di più bloccando anche quelle da 5 o 10mila euro”. Lo dice Matteo Salvini in una diretta social. Il leader della Lega ringrazia poi “Piantedosi, dopo il sonno di Lamorgese… siamo al governo da meno di un mese però mi sembra che è cambiata la musica grazie all’impegno di tutti, da Meloni a Berlusconi a tutti i ministri”. Nel corso della diretta Salvini parla anche dell’autonomia (“entro la fine dell’anno ci saranno i primi passi concreti in Cdm”) e del Ponte sullo Stretto di Messina: “Mi impegno a farlo partire, sarà l’opera pià green, più innovativa, più eccezionale” che toglierà inquinamento e pulirà anche il mare, dice il ministro. Poi il canone tv. “Via il canone Rai? Assolutamente sì – scandisce – pagare il canone Rai per guardare i Fazio

Leggi di più...

Giornata infanzia, “Bambini e ragazzi sono priorità”

(Adnkronos) – “Il Governo intende istituire un gruppo di lavoro con tutti i Ministeri e le Istituzioni competenti per stilare un piano d’azione operativo e concreto. Dare nuova centralità ai bambini e ai ragazzi è una priorità: una sfida epocale, che intendiamo portare avanti perché il futuro della nostra Nazione dipende dalla capacità di rispondere ai bisogni delle giovani generazioni”. Così il presidente del Consiglio Giorgia Meloni in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. “Una ricorrenza estremamente importante, che intendiamo celebrare confermando l’impegno a 360 gradi del Governo per garantire a bambini e adolescenti il godimento di quei diritti sanciti dalla Convenzione Onu e che spesso vengono negati o non assicurati come dovrebbero”, ha sottolineato. “La crisi pandemica, il difficile contesto economico che ne è derivato e la complessa congiuntura internazionale nella quale ci troviamo stanno incidendo profondamente sul nostro tessuto economico e sociale. Hanno aggravato problemi già noti, dalla povertà alle diseguaglianze, e creato nuove emergenze.

Leggi di più...

Imu 2022, ecco chi non pagherà la seconda rata

(Adnkronos) – Si avvicina la scadenza per il pagamento dell’Imu. Il termine ultimo per pagare la seconda rata dell’imposta municipale unica è il 16 dicembre 2022. La lista delle esenzioni, però, potrebbe allungarsi. Secondo quanto contenuto nella bozza del decreto Aiuti quater, infatti, è prevista l’esenzione della seconda rata Imu per una categoria molto specifica: il settore dello spettacolo. In base a quanto scritto nel testo provvisorio del provvedimento, l’esenzione Imu spetta agli immobili rientranti nella categoria catastale D3, cioè quelli destinati per spettacoli cinematografici, teatri, sale per concerti e spettacoli. L’esenzione è prevista a condizione che i proprietari degli immobili siano anche gestori delle attività esercitate. Come ricorda Money.it, la regola generale dell’esenzione Imu prevede che l’imposta non sia dovuta sull’abitazione principale e sulle relative pertinenze. Di conseguenza, non devono pagare l’Imu i proprietari di un solo immobile adibito ad abitazione principale; le pertinenze di categoria catastale C2, C6 e C7, le unità immobiliari delle cooperative a proprietà indivisa

Leggi di più...

Manovra 2023: pensioni verso quota 103

Manovra 2023: pensioni verso quota 103, flat tax estesa e via Iva su pane e latte   (Adnkronos) – Quota 103 per le pensioni, flat tax estesa, stretta sul reddito di cittadinanza. Sono alcuni dei cardini della manovra 2023 – da circa 30-32 miliardi – secondo quando emerge dal vertice di maggioranza guidato dal presidente del Consiglio Giorgia Meloni a Palazzo Chigi.  La flat tax al 15% viene estesa. A beneficiarne saranno le partite Iva e gli autonomi con ricavi fino a 85mila euro (ora, invece, il tesso è fissato a 85mila euro). Aumento del credito d’imposta con aumento dell’aliquota sugli extra profitti, per quanto riguarda l’energia. Proroga dell’Ape sociale e opzione donna, quota 103 (62-41), sul tema pensioni.   Il governo è orientato a una stretta sul reddito di cittadinanza: bisogna accertare che i percettori del reddito cittadinanza vivano in Italia, sarebbe stato il ragionamento della presidente del Consiglio secondo quanto apprende l’Adnkronos.  Sul tavolo anche l’ipotesi di togliere

Leggi di più...

Web sta con Meloni: “Giusto portare la figlia al G20”

(Adnkronos) – Le polemiche relative alla presenza della figlia di Giorgia Meloni al G20 di Bali hanno coinvolto in maniera importante la rete, generando oltre 1,1 milioni di interazioni in appena settantadue ore. È quanto emerge da una ricerca di SocialCom che, con l’ausilio della piattaforma Blogmeter, ha analizzato per Adnkronos le conversazioni in rete tra il 14 e il 17 novembre. In questo periodo, sulla figura di Giorgia Meloni si registrano 16.900 mentions (post originali su pagine pubbliche), che hanno generato 3,47 milioni di interazioni (reazioni, commenti e condivisioni). Rispetto al totale delle conversazioni mappate, il 37,5% riguarda proprio le polemiche nei confronti della premier, criticata da alcuni per aver portato in Indonesia la figlia di sei anni. L’interesse della rete è stato dunque alto. Il quadro generale mostra come gli utenti stiano in maggioranza con Meloni, reputando poco sensate le critiche rivolte alla premier e difendendone le scelte. La polemica sulla scelta del premier di portare con sé

Leggi di più...

Ocean Viking: Francia nega asilo a 123 migranti

Oltre la metà dei migranti dell’Ocean Viking, ossia 123 persone, è stata oggetto “di un rifiuto di ingresso in territorio” francese. La nave è approdata la scorsa settimana a Tolone ed è stata al centro di tensioni tra Francia e Italia. Ad annunciare il rifiuto davanti al Consiglio di Stato è stato oggi il ministero dell’Interno di Parigi. Delle 234 persone soccorse in mare, una quarantina di minori isolati sono stati presi in carica dagli aiuti sociali all’infanzia. Gli altri 189, ossia tutti gli adulti, sono stati trasferiti in una “zona di attesa” chiusa dove sono stati ascoltati dai funzionari dell’Ufficio francese per la protezione dei rifugiati e degli apolidi (Ofpra) chiamato a decidere sulla loro richiesta di asilo. L’Ofpra ha emesso “123 pareri sfavorevoli” nei confronti di altrettante persone, che si vedranno respinto l’ingresso sul territorio, secondo quanto dichiarato da Charles-Edouard Minet, vicedirettore del consiglio giuridico e del contenzioso del ministero, durante un’udienza dell’alta giurisdizione amministrativa. L’agenzia francese per

Leggi di più...

Ue, candidatura Di Maio a inviato nel Golfo

L’ex ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, è in lizza per la carica di inviato speciale dell’Ue per il Golfo Persico. In base al Trattato, l’Alto Rappresentante” Josep Borrell “è il solo ad avere il potere di iniziativa” per nominare un inviato speciale dell’Ue per il Golfo Persico, dopodiché “ci sono discussioni a livello di Consiglio. E’ in Consiglio che si decide”. Lo dice la portavoce della Commissione Europea Nabila Massrali, durante il briefing con la stampa a Bruxelles. L’ITER – La procedura per la nomina di un inviato speciale dell’Ue per il Golfo Persico, carica di nuova creazione, prevede che l’Alto Rappresentante, Josep Borrell, inviti gli Stati membri a presentare candidati adatti alla carica, candidati che vengono poi selezionati mediante dei colloqui condotti da un panel al Consiglio. E’ quanto si apprende a Bruxelles. Il panel emette una raccomandazione; l’Alto Rappresentante ne tiene conto e può anche chiedere colloqui ulteriori. La nomina avviene nel Consiglio, normalmente per consenso, ma

Leggi di più...

“L’Italia non ha lezioni da imparare da altri”

Migranti, Piantedosi: “L’Italia non ha lezioni da imparare da altri” “L’Italia non ha lezioni da imparare da altri”. Così il ministro dell’Interno Matteo Piantedosi, parlando in Prefettura a Napoli al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica. Il nostro Paese “ha già delle esperienze che vanno messe a sistema e rese funzionali, che siano da contraltare alle azioni di fermezza”.   “Siamo fortemente convinti – ha aggiunto il ministro – che ogni azione di fermezza per respingere i traffici illegali, soprattutto, nel Mediterraneo dovrà essere compensata con fenomeni di più lunga durata, strutturali, che prevedano flussi di ingresso legali e corridoi umanitari. L’indagine della Procura di Caltanissetta ha svelato cosa ruota attorno al traffico di uomini che avviene nel Mediterraneo, che non riguarda le Ong. La fermezza che noi intendiamo opporre e mantenere nei confronti di questo fenomeno dovrà essere compensata con fenomeni di più lunga durata, strutturali, che prevedono flussi di ingresso legali e corridoi umanitari”.  La

Leggi di più...

Autonomia, oggi incontro Meloni-Calderoli

Alle 13 il premier Giorgia Meloni incontrerà il ministro per gli Affari regionali e le riforme Roberto Calderoli a palazzo Chigi. Sul tavolo il tema dell’autonomia differenziata al centro del confronto politico, dopo l’incontro di ieri tra il leghista e i governatori, che hanno discusso la bozza del ministro. Al vertice potrebbero partecipare altri ministri del governo Meloni. “E’ evidente che non ci sarà nessun provvedimento che, come viene raccontato, punta a dividere il Paese. Anzi, esattamente il contrario”. Così il ministro degli Affari europei Raffaele Fitto, che ha anche la delega per il Sud, a margine del consiglio Affari generali a Bruxelles, a proposito delle polemiche sollevate dalla bozza del ddlpresentata ieri in Conferenza Stato-Regioni dal ministro per gli Affari Regionali Roberto Calderoli. “Noi – continua – ci muoveremo nell’ambito della Costituzione. Le polemiche che vengono fatte a me appaiono molto strumentali. Gli articoli della Costituzione che regoleranno l’approvazione di questo provvedimento sono noti a tutti: mi piace sottolineare

Leggi di più...

Pd, D’Alema: “Partito sotto choc.”

“Letta e Conte? Entrambi democristiani” “Mi sembra che il Pd sia sotto lo choc della sconfitta elettorale, sembra più oggetto che non soggetto di azione politica. Credo che il Pd sia avviato in un percorso congressuale ambizioso nel senso che non ha soltanto lo scopo di cambiare segretario, ma anche di ridiscutere le fondamenta del partito, mi pare di capire. Mi sembra che si tratti di una impostazione giusta”. Così l’ex premier Massimo D’Alema rispondendo a margine della presentazione del libro di Goffredo Bettini all’Istituto italiano di studi filosofici a Napoli, a chi lo interpella sullo stato di salute del Partito democratico.  “Partito irriformabile? Il concetto di irriformabile non esiste. E’ una forza politica importante, ha un ruolo di governo in tante città italiane, rappresenta una tradizione importante a cui mi sento legato. Spero – afferma l’ex premier – che sappiano trovare il cammino”.  “E’ più a sinistra Letta o Conte? E’ una domanda che non ha molto senso. Potrei

Leggi di più...

Sindaci del Sud a Bologna

“Nessuna riforma ci separerà” Venerdì pomeriggio una delegazione di sindaci di Recovery Sud incontrerà il primo cittadino di Bologna Matteo Lepore, per concordare iniziative e progetti che vadano in direzione opposta alla spaccatura dell’Italia che si sta progettando con l’autonomia differenziata.  Parleremo di proposte di collaborazione tra il capoluogo e i nostri Comuni, dai quali provengono molti studenti e lavoratori che vivono nel capoluogo emiliano. Grazie ai collegamenti e alle tecnologie, questi meridionali, a differenza del passato, non hanno chiuso i ponti con la terra in cui sono nati e possono essere i protagonisti di progetti di collaborazione che facciano crescere sia il Sud che il Nord, valorizzando proprio le conoscenze e le relazioni acquisite nei luoghi di partenza e in quelli che li ospitano. Per questo dalle 17.30 in poi, all’Altro Spazio, in viale Nazario Sauro, saremo a disposizione per incontrare tutti i pugliesi, i campani, i calabresi, i siciliani e tutti gli altri italiani del Sud che sono

Leggi di più...

S.S.16: è stallo fra Sindaci e Anas

Innamorato spinge per la “Alternativa3” È stallo nei rapporti fra Anas e Sindaci del territorio interessato alla variante della Statale 16. Nei giorni scorsi, infatti, presso la sede dell’Anas a Bari, i sindaci dei Comuni di Noicattaro, Triggiano e Mola, e l’assessore ai lavori pubblici del Comune di Bari, Giuseppe Galasso, hanno incontrato Vincenzo Marzi, responsabile della struttura territoriale Puglia per l’Anas per parlare del progetto alternativo per la nuova Statale presentato dall’ing. Marco Martens nell’ambito del Dibattito pubblico e poi rivisto dopo gli incontri con i comitati territoriali. Il programma è decisamente in ritardo: la conferenza di servizio doveva essere tenuta ad ottobre, ma, ad oggi, non è stata ancora fissata e le previsioni economiche iniziali di 250 milioni di euro sono decisamente ottimistiche rispetto a quanto, effettivamente, “alternativa 3” costerebbe davvero (si parla di una lievitazione di costi che potrebbero sfiorare i 600 milioni di euro). Raimondo Innamorato, ha dichiarato al “Nuovo Quotidiano di Puglia”: “Mi aspetto che

Leggi di più...

G20, Italia protagonista di questo vertice

“L’Italia è stata protagonista del G20, c’era molta curiosità, attenzione attorno a noi” legata “anche al fatto di essere l’unico Paese rappresentato da un capo di governa donna -eravamo 4 donne al tavolo su 41-, in una nazione in cui spesso ci si è lamentati” della scarsa presenza delle donne ai posti di comando. “Ritrovarci ad essere all’avanguardia fa piacere. Ma non credo ci sia solo questo aspetto” a sollecitare “curiosità e attenzione: confesso che non sono riuscita a fare tutti i bilaterali che mi sono stati chiesti”. Dietro la centralità dell’Italia la presenza di un “governo, solido, stabile con una lunga proiezione. Questo rende l’Italia con cui è molto importante relazionarsi”. Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni in conferenza stampa a Bali, sottolineando anche che “il G20 di Bali segna un riavvicinamento tra l’Occidente e il resto del mondo”. Missile in Polonia, Meloni: fortissima preoccupazione Il presidente del Consiglio Giorgia Meloni manifesta fortissima apprensione e preoccupazione

Leggi di più...