ESTERI

Usa-Francia, Biden twitta foto con Macron

“Accogliamo amici in città” “Accogliamo degli amici in città”. Così twitta Joe Biden a corredo della foto della cena che lui e Jill Biden hanno avuto con Emmanuel e Brigitte Macron al rinomato ristorante italiano di Georgetown “Fiola Mare”, La foto mostra le due coppie sorridenti intorno al tavolo del ristorante famoso per i suoi ricercati piatti di pesce e la sua vista sul fiume.  A cena finita, le prime ad uscire sono state le first lady’, chiacchierando come due vecchie amiche. Poi i presidenti, con Macron che è apparso parlare in modo animato. I due non hanno risposto alle domande dei giornalisti che li aspettavano all’uscita ed hanno chiesto se avessero “risolto le differenze sui sussidi”.   Poco prima di incontrarsi a cena con Biden e signora, il presidente francese, parlando durante una colazione a Capitol Hiil, ha contestato i sussidi alle imprese americane previsti dalla legge anti inflazione voluta da Joe Biden. “Sono super aggressivi nei confronti delle

Leggi di più...

“Quasi 6 milioni di persone senza elettricità”

Sono quasi sei milioni gli ucraini senza elettricità nel Paese. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, mentre il servizio di emergenza di Kiev ha fatto sapere che nove persone hanno perso la vita a causa di incendi scoppiati dopo che erano state infrante le norme di sicurezza nel tentativo di riscaldare le loro case dopo gli attacchi russi alle centrali elettriche. ”Solo nell’ultimo giorno ci sono stati 131 incendi in Ucraina, 106 dei quali in zone residenziali. Nove persone sono morte, otto sono rimaste ferite”, ha detto il servizio di emergenza. “Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”, ha fatto sapere Zelensky con un messaggio alla Russia nel suo consueto punto sulla guerra affidato ai canali social e a Telegram. “I problemi principali sono la regione di Donetsk, quella di Luhansk, di Kharkiv, di Zaporizhzhia, di Kherson, la Crimea, i territori in prima linea e il nostro confine. Stiamo analizzando le intenzioni degli invasori e stiamo

Leggi di più...

Ucraina, il messaggio di Zelensky alla Russia

“Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”. Il presidente dell’Ucraina, Volodymyr Zelensky, ‘invia’ un messaggio alla Russia nel suo consueto punto sulla guerra affidato ai canali social e a Telegram. “I problemi principali sono la regione di Donetsk, quella di Luhansk, di Kharkiv, di Zaporizhzhia, di Kherson, la Crimea, i territori in prima linea e il nostro confine. Stiamo analizzando le intenzioni degli invasori e stiamo preparando contromisure ancora più potenti di quelle attuali”, dice il presidente che si sofferma in particolare sul tema dell’”energia e della comunicazione”. La Russia nelle ultime settimane ha colpito sistematicamente infrastrutture e rete energetica, provocando frequenti e prolungati blackout in molte aree dell’Ucraina. “Registriamo i risultati di ciò che è già stato fatto per proteggere i nostri sistemi. Stiamo preparando nuove soluzioni. “Lavoratori del settore dell’energia, tutti i nostri servizi stanno facendo di tutto per stabilizzare il sistema e dare alle persone più energia e più a lungo. E voglio sottolineare ancora

Leggi di più...

La baguette diventa patrimonio dell’Unesco

La baguette, il pane tradizionale francese, è stata inserita nel patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco. L’organizzazione, che premia soprattutto le tradizioni da salvaguardare più che i prodotti stessi, ha riconosciuto l’artigianalità e la cultura che circonda questo alimento sempre presente sulle tavole francesi. Emblema francese nel mondo, la baguette viene acquistata ogni giorno da 12 milioni di consumatori. “Questo è un riconoscimento per la comunità degli artigiani fornai e pasticceri”, ha scritto il presidente della Confederazione nazionale dei panifici-pasticceri francesi, Dominique Anract. Adnkronos

Leggi di più...

Compagna Soumahoro: “Non sono Lady Gucci”

(di Antonio Atte) “Adesso basta, porto in tribunale chi mi ha diffamato”. È un fiume in piena Liliane Murekatete, moglie del deputato Aboubakar Soumahoro, finita nella bufera dopo l’indagine aperta dalla Procura di Latina sulle condizioni dei lavoratori nella cooperativa Karibu fondata da sua madre Marie Therese Mukamitsindo. Murekatete decide di parlare all’Adnkronos e punta il dito contro il sistema mediatico, lamentando un atteggiamento persecutorio nei suoi confronti da parte della stampa. “Posso capire, senza giustificarli, gli attacchi politici, ma la narrazione della maggior parte dei giornalisti è stata improntata ad un teorema fondato sulla colpevolezza certa e manifesta, con buona pace della presunzione di innocenza: colpevole io, colpevole mia madre, colpevole il mio compagno”, afferma Liliane, che precisa di non ricoprire più alcun ruolo all’interno della Karibu: “Il sapiente, malizioso utilizzo di espressioni quali la ‘cooperativa della moglie di Soumahoro’ (mentre non faccio più parte della cooperativa né come membro del Cda, né come socia né tantomeno come dipendente)

Leggi di più...

Armi Ucraina, Conte: “Serve passaggio in Aula”

“Governo ci metta la faccia” Dichiarazioni di voto oggi alla Camera dei Deputati sulle mozioni riguardanti il conflitto tra Russia e Ucraina. L’Aula ha approvato la mozione presentata dalla maggioranza, a prima firma Giulio Tremonti, e quella del Pd. Approvata anche, con eccezione del primo capoverso e della premessa, la mozione presentata da Azione-Italia Viva. Con 54 voti favorevoli, 246 contrati e 1 astenuto, la Camera ha respinto la mozione presentata dall’alleanza Verdi-SI. Respinta, con 46 voti favorevoli, 193 contrari e 75 astenuti, anche la mozione presentata dal M5S.  M5S – “Il governo ha annunciato l’emanazione di un sesto decreto interministeriale per un nuovo invio di mezzi ed equipaggiamenti militari all’Ucraina: ebbene, questa non può essere una routine, da inizio marzo… Una decisione simile non può essere assunta senza che sia stato approfondito il quadro nazionale e internazionale nel quale questo nuovo invio andrebbe ad iscriversi. M5S ritiene non più rinviabile un confronto politico sul nuovo quadro intervento”, ha detto

Leggi di più...

“Creeremo tribunale speciale per crimini Russia”

L’Ue lavorerà per creare un tribunale speciale per i “crimini” commessi dalla Russia in Ucraina e creerà “a breve termine” una struttura che gestisca i 319 mld di fondi congelati in Europa alla banca centrale e agli “oligarchi” russi, per gestirli e usare i “proventi” per contribuire a compensare i danni provocati dall’aggressione russa. Lo annuncia la presidente della Commissione Europea Ursula von der Leyen, via social. “L’invasione dell’Ucraina da parte della Russia – afferma – ha portato morte, devastazione e sofferenze indicibili, tutti ricordiamo gli orrori di Bucha. Si stima che finora siano stati uccisi più di 20mila civili e più di 100mila militari ucraini. La Russia deve pagare per i suoi orribili crimini, inclusa l’aggressione contro uno stato sovrano. E per questo che, pur continuando a sostenere la Corte penale internazionale, proponiamo di istituire un tribunale specializzato, sostenuto dalle Nazioni Unite, per indagare e perseguire i crimine di aggressione della Russia”.”Siamo pronti a iniziare a lavorare con la

Leggi di più...

“Entro fine anno Russia perderà 100.000 soldati”

Volodymyr Zelensky è convinto che entro la fine dell’anno saranno 100.000 i militari russi uccisi in Ucraina. “Quest’anno la Russia perderà centomila dei suoi soldati uccisi e solo Dio sa quanti mercenari”, ha affermato il presidente ucraino nel suo discorso serale di ieri. “E l’Ucraina resisterà – ha aggiunto – E il mondo farà di tutto per garantire che tutti coloro che sono colpevoli di questa guerra criminale vengano portati davanti alla giustizia”. Zelenskyi ha anche affermato che la situazione al fronte rimane difficile. “Nonostante le enormi perdite, gli occupanti stanno ancora cercando di avanzare nella regione di Donetsk, prendere piede nella zona di Luhansk, spostarsi verso Kharkiv. Stanno pianificando qualcosa nel sud”, ha scritto a tarda notte su Telegram Zelensky. “Ma stiamo resistendo – ha aggiunto – e, cosa più importante, non permettiamo al nemico di realizzare le sue intenzioni”. “Continueremo a difenderci – ha detto ancora Zelensky – non permetteremo al nemico di realizzare le sue intenzioni. Hanno

Leggi di più...

Qatar, bandiera anti Kosovo in spogliatoio Serbia

Ancora problemi che sfociano nella politica ai Mondiali di Qatar 2022. E’ apparsa, infatti, una bandiera anti Kosovo nello spogliatoio della Serbia prima della partita del Mondiale 2022 in Qatar contro il Brasile e per questo la Fifa ha aperto un’azione disciplinare contro la Serbia. Nell’occasione sono emerse foto dello spogliatoio della Nazionale guidata dal Ct Dragan Stojkovic, dove campeggiava una bandiera del Kosovo colorato con i colori serbi, accanto alle maglie dei giocatori pronte per essere indossate. Il ministro dello Sport del Kosovo ha descritto la bandiera come “vergognosa”, dicendo che hanno presentato una denuncia alla Fifa chiedendo di “sanzionare la Federcalcio serba per aver mostrato messaggi aggressivi contro la Repubblica del Kosovo prima della partita Brasile-Serbia ai Mondiali di Qatar 2022”. E il portiere canadese Milan Borjan, figlio di genitori nati in Serbia, ha dettagliato l’ostilità che ha ricevuto dai tifosi croati durante la sconfitta per 4-1 di domenica. Il numero di cellulare di Borjan è trapelato prima

Leggi di più...

Russia: 100mila soldati uccisi entro primavera

(Adnkronos) – Il Cremlino prevede di stabilizzare il fronte in Ucraina durante l’inverno e poi di ripartire con l’offensiva in primavera, pur sapendo che ciò comporterà grandi perdite fra i soldati russi, che potrebbero arrivare a 100mila morti. E’ quanto scrive il sito indipendente iStories, citando una fonte dei servizi russi dell’Fsb e un’altra dello stato maggiore di Mosca, in una notizia rilanciata da Meduza. “Entro la primavera dell’anno prossimo, il numero di soldati morti e feriti potrebbe essere attorno ai 100mila. Ma questo non spaventa nessuno: possono essere sostituiti da coscritti del servizio militare obbligatorio”, riferisce la fonte dell’Fsb. La stessa stima di 100mila morti e feriti russi viene citata dalla fonte dello stato maggiore, secondo la quale i caduti saranno soprattutto fra le file di quanti sono stati mobilitati a settembre. Entro la primavera 2023, il ministero della Difesa intende preparare 120mila coscritti da mandare in Ucraina, compensando le perdite fra chi è stato mobilitato. E’ per questo

Leggi di più...

Russia include Meta tra le organizzazioni estremiste

(Adnkronos) – Il ministero della Giustizia russo ha annunciato oggi che la società Meta – che controlla le piattaforme Facebook, Instagram e WhatsApp – è stata inclusa nell’elenco delle organizzazioni “estremiste”. Meta – hanno sostenuto le autorità russe – avrebbe consentito la diffusione di appelli alla violenza contro i cittadini russi, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa TASS. Una corte russa aveva già dichiarato Meta organizzazione estremista a fine marzo, decisione ratificata dopo l’appello del colosso americano. La Russia da mesi perseguita Meta e le sue attività, accusando la società di aver consentito che i social che controlla diffondessero false informazioni e “propaganda terroristica”.

Leggi di più...

Putin alle madri dei soldati: “Nessun rimpianto”

(Adnkronos) – Il Presidente Vladimir Putin ha detto a una delegazione di madri dei soldati al fronte in Ucraina, che ha ricevuto oggi al Cremlino, di non avere rimpianti sull’avvio dell’operazione militare speciale. Ma ha precisato di condividere la loro sofferenza. Putin ha anche chiesto alle madri dei soldati di non credere a tutto quello che vedono in televisione o leggono su Internet. Sul conflitto, ha aggiunto, circolano molte notizie false. Lunedì Putin riceverà a Mosca il suo omologo kazako, Kasim Yomart Tokayev, due giorni dopo il suo giuramento, previsto per domani, dopo le elezioni che ha vinto lo scorso 20 novembre. “Sarà una visita importante per le relazioni tra i due Paesi”, ha affermato il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov bollando come “irrilevanti” le analisi sullo stato dei rapporti bilaterali. Fra Mosca e Astana vi è una “alleanza amichevole positiva per entrambe le parti”. Putin e Tokayev si rivolgeranno ai partecipanti al Forum di cooperazione interregionale di Orenburg. Intanto

Leggi di più...

Zelensky: “Oltre 6 milioni di case colpite da blackout”

(Adnkronos) – “Stasera i blackout continuano nella maggior parte delle regioni e a Kiev. Più di sei milioni di famiglie in totale”, sono state colpite. A dichiararlo, a due giorni dai massicci attacchi russi contro il paese, è stato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nel suo intervento quotidiano. Secondo le autorità ucraine, circa il 50% di Kiev è senza elettricità a seguito degli attacchi della Russia alle infrastrutture critiche che hanno portato a interruzioni di corrente diffuse. L’amministrazione militare della capitale ucraina ha dichiarato su Telegram che la rete idrica è stata completamente ripristinata e che le squadre di emergenza stanno lavorando rapidamente far funzionare i sistemi di riscaldamento in città. Il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha chiesto ai residenti in grado di farlo di lasciare provvisoriamente la città a causa dei blackout di energia elettrica, riscaldamento e acqua. “Se avete una casa fuori città o amici o conoscenti con case con stufe, riscaldate e rifornimento autonomo di acqua,

Leggi di più...

Migranti, Ue verso nuove regole per ong

(Adnkronos) – “Stabilire, in una cornice concordata a livello Ue, delle regole certe per i soggetti, anche privati, che operano nel Mediterraneo”. E’ quanto hanno concordato, a quanto si apprende da fonti di governo impegnate sul dossier migranti, i presenti al Consiglio straordinario Ue Affari interni di Bruxelles. Al Consiglio affari interni di oggi si è registrato un clima “diverso” rispetto a quello delle settimane scorse, nel piano del caso “Ocean Viking”, con lo scontro tra Italia ed Unione Europea sull’accoglienza dei migranti, ha sottolineato il vicepresidente della Commissione europea responsabile per la migrazione, Margaritis Schinas, al termine della riunione straordinaria dei ministri dell’Interno dei 27. “Tutti i ministri” dell’Interno, ha assicurato, hanno sostenuto il piano della Commissione europea con una ventina di misure, tra cui la riattivazione della piattaforma di ricollocazione volontaria, ponendo le basi per compiere progressi nella riunione di dicembre del Consiglio. Questo tema “non deve essere una questione che intossica la politica, dobbiamo portare la normalità

Leggi di più...

Cremlino: “Kiev non riconquisterà mai la Crimea”

La Russia vede la dichiarazione del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, sul desiderio di Kiev di riconquistare la Crimea “con mezzi non militari”, come una discussione sull’alienazione dei territori russi, che è fuori discussione. Così il portavoce presidenziale russo Dmitry Peskov. “Per noi, questa non è altro che una discussione sull’alienazione di un territorio dalla Russia. Non ci può essere altro da capire. E questo è fuori discussione”, ha aggiunto Peskov. “Tali speculazioni indicano ancora una volta l’impreparazione, la riluttanza e l’incapacità della parte ucraina di essere pronta a risolvere il problema con metodi non militari”, ha aggiunto Peskov. Ieri Zelensky, dopo aver ribadito l’obiettivo di liberare l’intero territorio ucraino dagli occupanti russi, ha affermato come la liberazione di tutta l’Ucraina comprenda anche la Crimea, occupata dai russi nel 2014. “Capisco che tutti siano confusi dalla situazione e su cosa accadrà in Crimea. Se qualcuno ci offrirà un modo di de-occupare la Crimea senza mezzi militari, non potrò che essere a

Leggi di più...

Qatar 2022, Al Bano e diritti Lgbt

Qatar 2022, Al Bano: diritti Lgbt? “Se sei a casa di altri devi rispettare le loro regole” La Fifa ha vietato ai giocatori delle nazionali che partecipano ai mondiali di calcio di indossare la fascia a sostegno dei diritti Lgbtq+? ”Ha fatto bene, quando si va in casa di altri bisogna rispettare le regole di quella casa. Se vai in un paese e esistono regole ancestrali, anche se non le condividi le devi rispettate perché sei ospite a casa loro”. Così Al Bano all’Adnkronos.   ”Bisogna nascere in quel paesi per capirne la mentalità – dice il cantante – questo ci serva di lezione perché non bisogna mai dimenticare quanto siamo fortunati a vivere in Italia, nonostante tutto. Io ragiono da uomo fortunato perché sono nato in un paese dove la libertà sfocia spesso nel libertinaggio – continua ironico – e questo non è una cosa positiva”.   Anche la Russia finisce nell’occhio del ciclone, approvando la legge contro la

Leggi di più...

Migranti, Ue: “Basta lavorare nave per nave”

Migranti, Commissione Ue: “Accordo ora su patto, basta lavorare nave per nave” La Commissione Europea “ha messo sul tavolo una serie completa di proposte che danno una risposta alla sfide” poste dalle migrazioni, “il patto Ue per le migrazioni e l’asilo. E’ ironico vedere che abbiamo tutto quello che ci serve a portata di mano, ma apparentemente è impossibile da raggiungere. E’ come avere un paracadute, ma scegliere di buttarsi fuori dall’aereo senza”. Lo dice il vicepresidente della Commissione Europea Margaritis Schinas, intervenendo nella plenaria del Parlamento a Strasburgo. “Se c’è una cosa che abbiamo imparato dalle crisi degli ultimi anni – continua – è che volare in solitaria non è un’opzione: abbiamo bisogno ora di un accordo sul patto. Questo dibattito è un’occasione per rinnovare il nostro appello al Parlamento e al Consiglio di progredire nella road map per l’adozione di tutte le proposte pendenti del patto. La storia non si ripete, ma spesso fa rima: dobbiamo mettere in

Leggi di più...

Usa, “Trump consegni dichiarazioni redditi”

 – La Corte Suprema degli Stati Uniti ha negato la richiesta di Donald Trump di non consegnare le proprie dichiarazioni dei redditi a una Commissione della Camera guidata dai democratici. Lo scrive la Cnn, sottolineando che la decisione della Corte di aprire la strada all’Internal Revenue Service per rilasciare i documenti fiscali dell’ex presidente è una grave perdita per Trump, che ha cercato per anni di non diffonderli ed è attualmente al centro di molteplici indagini.Il team legale di Trump ha continuamente cercato di mantenere segrete le sue dichiarazioni e si è rivolto alla Corte Suprema – composta da tre dei suoi candidati – dopo che ha perso a livello di tribunale inferiore. Il giudice capo John Roberts, che supervisiona il tribunale di grado inferiore che ha emesso l’ordine nel caso Trump, aveva sospeso temporaneamente la citazione il 1° novembre, presumibilmente per dare ai giudici più tempo per considerare la questione. (Adnkronos)

Leggi di più...

Kosovo, visita Tajani e Crosetto

“Italia vuole essere protagonista nei Balcani, portatrice pace” La prima proroga risale a questa estate. Non hanno convinto le proteste violente, le minacce di una tensione violenta, men che mai gli avvisi di multe e gli inviti a godere di agevolazioni sulle truffe automobilistiche. Oggi siamo agli sgoccioli di un ultimo monito lanciato dal capo del governo del Kosovo Albin Kurti ai cittadini di etnia serba perché convertano le loro targhe diventate obsolete. Quarantotto ore all’entrata in vigore della misura, che sono ormai già meno di trenta: nel mentre la mediazione a Bruxelles fallita e la visita di due ministri italiani insieme, Antonio Tajani e Guido Crosetto, che hanno incontrato oggi i rispettivi omologhi serbi e kosovari con il fine di essere pacificatori e scongiurare iniziative unilaterali da entrambe le parti per arrivare a un compromesso che risolva fattivamente la questione delle targhe automobilistiche.  L’ennesima miccia di una tensione che divampa e acquieta, a fasi alterne, un fuoco rimasto sempre

Leggi di più...

Qatar 2022, re saudita proclama giorno di festa

Qatar 2022, re saudita proclama giorno di festa per “storica” vittoria su Argentina La sensazionale vittoria dell’Arabia Saudita sull’Argentina ai mondiali del Qatar ha provocato un’ondata d’entusiasmo nel paese del Golfo. Re Salman ha proclamato una giornata di vacanza per domani, con la chiusura di scuole e uffici, riferisce l’agenzia stampa Spa. Per l’occasione, i parchi di divertimento offriranno l’ingresso gratuito.   Intanto i media sauditi parlano di “vittoria storica”, e di “favola degli eroi”, mentre si sprecano le lodi per il portiere Mohammed Al-Owais. “Migliaia e migliaia di congratulazioni, eroi”, ha twittato il ministro dello Sport, Abdalaziz bin Turki Al-Faisal.   Per accreditare il successo anche alla famiglia reale, è stato sottolineato come il principe ereditario Mohammed bin Salman, leader di fatto del Paese, non abbia fatto pressione sui giocatori quando li ha ricevuti prima dei Mondiali, facilitando così la loro vittoria. Bin Salman viene ritenuto responsabile dai servizi americani dell’omicidio del dissidente Jamal Khashoggi al consolato saudita di

Leggi di più...

Forniremo necessario per combattere d’inverno

(Adnkronos) – Gli Stati Uniti intendono fornire all’Ucraina le armi e l’equipaggiamento necessario per combattere durante i mesi invernali. Lo ha assicurato il capo del Pentagono Lloyd Austin durante la sua visita oggi in Indonesia, secondo quanto riferisce Ukrinform. “Abbiamo assistito a numerosi successi sul campo di battaglia e mentre ci avviciniamo all’inverno cercheremo di preparare gli ucraini a combattere d’inverno e continuare a mantenere la pressione sui loro avversari nei mesi invernali”, ha detto Austin. Il capo del Pentagono si è inoltre detto fiducioso che gli ucraini siano ora addestrati molto meglio degli invasori russi. Sostegno a Kiev “fino a quando sarà necessario” in modo che l’Ucraina raggiunga l’obiettivo di “riprendere ogni centimetro del suo territorio sovrano”.

Leggi di più...

Russia usa centrale come base militare

(Adnkronos) – I russi usano la centrale nucleare di Zaporizhzhia come “una base militare”. E’ quanto ha detto all’Economist Petro Kotin, presidente della compagnia ucraina per l’energia nucleare Energoatom. Secondo il magazine, nella centrale vi sono almeno 500 soldati russi, che hanno piazzato i loro mezzi corazzati nella sala turbine e nei bunker per il personale. Un maggior numero di soldati è di stanza nella vicina città occupata di Enerhodar. “I russi usano l’impianto come una base militare. Sanno che nessun da parte ucraina li bombarderà, nessuno li attaccherà direttamente. E’ un posto sicuro per i loro veicoli militari e lo staff”, ha detto Kotin. Il presidente di Ergoatom ha spiegato che i russi volevano alimentare la rete elettrica della Crimea con la centrale di Zaporizhzhia, ma non sono riusciti a farlo a causa dei danni alle sub stazioni elettriche dovuti ai combattimenti.

Leggi di più...

Russia ha lanciato 4.700 missili da inizio guerra

 – “La Russia ha utilizzato più di 4.700 missili in 270 giorni di guerra”. Centinaia delle nostre città sono state semplicemente bruciate. Migliaia di persone sono morte. Centinaia di migliaia sono state deportate con la forza in Russia. Milioni di persone hanno lasciato l’Ucraina per andare in altri paesi e fuggire dalla guerra”. Lo affera Volodymyr Zelensky, presidente dell’Ucraina, in una serie di messaggi su Telegram. “Dobbiamo fermare questo. Dobbiamo fermare l’aggressione russa. Il ritorno della pace è possibile, ma è possibile se tutti nel mondo capiscono che nessuno al mondo merita un solo giorno di terrore”, dice prima di soffermarsi sul quadro bellico nel dettaglio. “Le battaglie più feroci sono, come prima, nella regione di Donetsk. Nella regione di Luhansk, a poco a poco e ci muoviamo combattendo. Finora, ci sono stati quasi 400 bombardamenti nell’est dall’inizio della giornata. A Sud continuiamo la difesa e distruggiamo costantemente, in modo molto calcolato, le dotazioni degli invasori”, afferma. Quindi, il capitolo

Leggi di più...

Corea del Nord, G7: “Lancio missile…”

Corea del Nord, G7: “Lancio missile Icbm atto sconsiderato, risposta robusta”   (Adnkronos) – Il G7 “condanna con la massima fermezza il lancio sfrontato di un altro missile balistico intercontinentale” (Icbm) condotto dalla Corea del Nord, che rappresenta “un’altra palese violazione delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”. “Questo atto sconsiderato, insieme alle prove delle attività nucleari in corso, sottolinea la determinazione della Corea del Nord a fare avanzare e diversificare le sue armi nucleari e le sue capacità missilistiche – si legge in una nota dei ministri degli Esteri – Destabilizza ulteriormente la regione, nonostante gli appelli della comunità internazionale alla pace e alla stabilità”.  Secondo il G7, “la serie senza precedenti di lanci illegali di missili balistici condotti dalla Corea del Nord nel 2022, tra cui numerosi missili balistici intercontinentali e il missile balistico a raggio intermedio che ha in modo sconsiderato sorvolato il Giappone, rappresentano una seria minaccia alla pace e alla sicurezza regionale e

Leggi di più...

Turchia, condannato a 8.658 anni per abusi sessuali

Turchia, predicatore tv condannato a 8.658 anni per abusi sessuali (Adnkronos) – Il predicatore televisivo Adnan Oktar è stato condannato in Turchia a 8.658 anni di prigione per aggressioni sessuali e abusi su minori. Descritto come il leader di una setta, Oktar, che amava circondarsi di giovani donne che chiamava le sue ‘gattine’, possedeva una televisione, su cui trasmetteva i suoi sermoni religiosi, con i quali si opponeva in modo particolare all’evoluzionismo.   La condanna del tribunale di Istanbul arriva a conclusione di un nuovo processo, nei confronti di Oktar e centinaia di suoi seguaci, dopo che era stato annullato un primo processo in cui il predicatore era stato condannato a 1075 anni per una lunghissima lista di accuse che comprendono anche l’evasione fiscale, la partecipazione ad organizzazione criminale e la violazione della legge anti-terrorismo.   Al momento del suo arresto, nel 2018, Oktar aveva detto che le accuse contro di lui erano “bugie” e aveva puntato il dito contro

Leggi di più...

La lunga scia di stragi in Colorado

(Adnkronos) – L’attacco alla discoteca Lgbt di Colorado Springs, in cui sono rimaste uccise almeno 5 persone e ferite 18, è l’ultima di una lunga scia di stragi che si sono avute in questi decenni in Colorado. Lo stato occidentale americano è stato infatti teatro nel 1999 della strage nel liceo di Columbine, che colpì e sconvolse l’America e il mondo, poi diventati tristemente abituati ai troppi massacri di ragazzi nelle scuole americane. Due ragazzi dell’ultimo anno, Eric Harris e Dylan Klebold, uccisero 12 studenti e un insegnante, ne ferirono 21 prima di suicidarsi. Sconvolse il mondo anche la strage commessa nel luglio del 2012 da James Holmes che fece irruzione, con i capelli tinti di arancione alla Jocker, in un cinema di Aurora durante la prima di Batman, uccidendo 12 persone e ferendone 58. Holmes è stato condannato a 12 ergastoli. L’ultima in ordine di tempo è stata registrata nel marzo del 2021 a Boulder, dove 10 persone, tra

Leggi di più...

Qatar , Boldrini: “Mondiali marchiati con sangue…”

(Adnkronos) – “Oggi si inaugurano i mondiali di calcio in Qatar, una manifestazione marchiata col sangue dei lavoratori migranti morti durante le opere di realizzazione degli stadi e delle infrastrutture”. Lo scrive sui social Laura Boldrini, deputata del Partito democratico, nella giornata inaugurale dei Mondiali di calcio di Qatar 2022. “Secondo fonti di stampa internazionali sarebbero almeno 6.500 le persone uccise da orari di lavoro massacranti, totale assenza di sicurezza sui cantieri e condizioni di schiavitù lavorativa. In questi anni si sono susseguite le denunce delle violazioni dei diritti umani e le inchieste giornalistiche che hanno raccolto prove degli incidenti mortali e dei corpi mutilati. Nulla è cambiato: the show must go on. Mi chiedo allora quale messaggio stiamo mandando ai ragazzi e alle ragazze che amano il calcio? Di quali valori questo appuntamento si sta facendo portatore? Certamente non di quelli che caratterizzano lo sport, ossia rispetto della persona e delle regole, solidarietà, lealtà”, aggiunge. “La scelta di svolgere

Leggi di più...

Ucraina, Medvedev: “Kiev è solo una città russa”

(Adnkronos) – Kiev “è solo una città russa, in cui si è sempre pensato e parlato russo”. E’ quanto afferma l’ex presidente russo, Dmitry Medvedev, in una sua ennesima esternazione su Telegram che replica alle richieste ucraine di riconsegnare la Crimea, affermando che devono essere gli ucraini a riconsegnare Kiev, secondo quanto riferisce la Tass. L’attuale vicepresidente del Consiglio di sicurezza afferma infatti che storicamente Kiev è stata “la capitale degli antichi Rus”, i popoli che nel Medioevo abitavano nelle regioni che ora fanno parte di Ucraina, Russia e Bielorussia. In secondo luogo, continua Medvedev, Kiev è stata “una grande piccola città russa all’interno dell’Impero russo”. Ed infine, conclude, “Kiev è la capitale repubblicana all’interno dell’Urss”. Questo, ribadisce l’ex presidente russo, “che sia estremamente chiaro cosa dovrebbe essere restituito e come”.

Leggi di più...

Biden oggi compie 80 anni, brunch in famiglia

(Adnkronos) – Nato il 20 novembre 1942, Joe Biden oggi diventa il primo presidente in carica a compiere 80 anni. Un traguardo destinato a riaccendere i dubbi e gli interrogativi su una sua candidatura al secondo mandato di un presidente, che, se rieletto, completerebbe a 86 anni. Anche per questo non sono previsti grandi festeggiamenti alla Casa Bianca, solo un brunch in famiglia organizzato dalla first lady Jill. Inoltre la Casa Bianca ieri ha ospitato altri festeggiamenti, quelli per le nozze della nipote Naomi Biden con Peter Neal che ieri si sono uniti in matrimonio in una cerimonia celebrata, davanti a circa 250 invitati, nel South Lawn della Casa Bianca. E, secondo alcune fonti citate dalla Cnn, la scelta di celebrare proprio questo weekend il matrimonio della nipote forse non è stata casuale, se questa ha potuto un po’ oscurare il compleanno ottuagenario di Biden. In ogni caso, Biden oggi spegne le 80 candeline in uno scenario completamente diverso, e

Leggi di più...

Usa, sparatoria in discoteca gay in Colorado: 5 morti

(Adnkronos) – E’ di 5 morti e 18 feriti il bilancio dell’attacco in una discoteca gay in Colorado. Secondo quanto riporta la polizia di Colorado Springs la sparatoria è avvenuta poco dopo l’una del mattino, ora locale. “Abbiamo localizzato una persone che riteniamo sia il sospetto, è in custodia, è ferito”, ha aggiunto, riporta la Cnn, la tenente di polizia Pamela Castro che non ha fornito ancora elementi sull’eventuale movente. In una dichiarazione pubblicata sui social media i responsabili del locale Club Q hanno reso noto che l’aggressore è stato fermato dagli stessi avventori del locale: “Ringraziamo la veloce reazione di clienti eroici che hanno immobilizzato l’uomo armato e messo fine a questo attacco d’odio”, si legge nella dichiarazione in cui i proprietari della discoteca si dicono “devastati da questo attacco senza senso contro la nostra comunità” e offrono le condoglianze ai familiari delle vittime.

Leggi di più...

Kazakistan, seggi aperti per le presidenziali

12 milioni al voto   (Adnkronos) – Dall’inviato dell’Adnkronos Piero Spinucci   Al via le operazioni di voto in Kazakistan dove oggi si tengono le settime elezioni presidenziali dal 1991, anno dell’indipendenza dell’ex repubblica sovietica. Secondo i dati forniti dalla commissione elettorale, sono 10.101 i seggi allestiti in tutto il Paese e 68 all’estero, mentre gli elettori registrati sono 11.950.485. Si potrà votare dalle 7 alle 21 (dalle 2 alle 16 ora italiana). Sulla scheda, oltre al nome del presidente Kassym-Jomart Tokayev, grande favorito della vigilia, ci sono altri cinque candidati tra cui due donne, più o meno noti ma tutti con pochissime chance. Gli elettori potranno scegliere anche l’opzione “contrario a tutti”: sbarrandola si dichiara la propria insoddisfazione per tutte le candidature proposte. Ma attenzione, questo dato non sarà calcolato se non ai fini dell’affluenza.  Sulle operazioni di voto, assicurano dalla commissione elettorale, vigileranno 641 osservatori da 10 organizzazioni internazionali e 35 Stati, tra cui almeno due italiani. Per

Leggi di più...

Medvedev: “Zelensky rifiuta colloqui di pace”

(Adnkronos) – Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky rifiuta di impegnarsi a colloqui di pace con la Russia “per paura di essere ucciso”. E’ quanto sostiene l’ex presidente russo Dmitry Medvedev in un post su Telegram, nel quale sottolinea che la riluttanza dell’Occidente ad accusare la Russia di essere dietro il missile esploso in Polonia è “un sintomo” della sua stanchezza nei confronti del governo ucraino, e in particolare di Zelensky, che “continua a peggiorare la situazione, a lamentarsi e a chiedere più soldi e più armi”. Gli Stati Uniti, l’Unione Europea e la Nato non vogliono una “rottura definitiva” con la Russia, che potrebbe scatenare la terza guerra mondiale, ha affermato ancora Medvedev, che è vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, assicurando che è questa la ragione per cui hanno iniziato a fare pressione su Zelensky per colloqui di pace con la Russia. Ma il presidente ucraino non li vuole, perché se riconoscesse i territori controllati da Mosca come

Leggi di più...

Russia vuole una tregua per riprendere forza

(Adnkronos) – La Russia sta cercando un’opportunità per raggiungere una “breve tregua” per riprendere forza: quindi la guerra non finirà in questo modo. Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky durante un discorso all’International Security Forum di Halifax. “La cessazione della guerra di per sé non garantisce la pace – ha affermato Zelensky, respingendo ogni ipotesi di concessione sul territorio ucraino o sulla sovranità in cambio della pace – La Russia ora cerca una breve tregua per recuperare le forze. Alcuni potrebbero definirla la fine della guerra, ma una tale tregua non farà che peggiorare la situazione”. “L’Ucraina non si inginocchierà davanti ai russi” ha scritto su Twitter il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak, aggiungendo che “non è una questione di politica. È una questione che riguarda la nostra esistenza” e respingendo in tal modo quelle che ha definito “teorie del complotto” sulla resa del suo Paese. “FUORI USO QUASI METÀ SISTEMA ENERGETICO” – “Purtroppo la Russia continua a

Leggi di più...

Nordcorea, Kim: “Pronti a usare armi nucleari”

(Adnkronos) – La Corea del Nord è pronta a usare le armi nucleari per rispondere alle minacce. Intanto, Kim Jong-un si mostra in pubblico per la prima volta con la figlia. Il leader di Pyongyang ha supervisionato il lancio di “un nuovo tipo” di missile balistico intercontinentale insieme alla sua giovane figlia, la cui esistenza non era stata precedentemente confermata. Fotografie rilasciate dall’agenzia di stato nordcoreana Korean Central News Agency (KCNA) mostrano Kim mano nella mano con la ragazza, con la piattaforma di lancio mobile sullo sfondo. La KCNA ha dichiarato che il nuovo missile visionato dalla coppia è un Hwasong-17 ed è stato lanciato ieri dall’aeroporto internazionale di Pyongyang, volando a una distanza di 999,2 chilometri. Il Giappone ha avvertito che il nuovo missile potrebbe avere la portata potenziale per raggiungere la terraferma degli Stati Uniti. Kim ha affermato che il test aveva lo scopo di “dimostrare chiaramente” la capacità del suo Paese di rispondere a quelle che ha

Leggi di più...

Missili in Polonia, come cambia la guerra in Ucraina

(Adnkronos) – Continua la guerra in Ucraina. E la morte delle due persone in territorio polacco non è un elemento che cambierà le sorti del conflitto, sicuramente non nel breve termine. Secondo le ultime indagini, il missile responsabile era della contraerea ucraina che ha sbagliato rotta: uno sfortunato incidente, quindi, non un attacco alla Polonia e nemmeno alla Nato. Ma gli ucraini hanno lanciato il missile per intercettarne uno russo, e quindi la responsabilità – ribadisce all’unisono non solo la Polonia, il paese “vittima”, ma tutta la Nato – rimane della Russia. Ricostruire cos’è successo è fondamentale, e la parola d’ordine è cautela, sia nelle azioni che nelle dichiarazioni. Come spiega a Money.it Alessandro Marrone, responsabile del programma Difesa dell’Istituto Affari Internazionali, i possibili scenari della guerra tra Ucraina e Russia dipendono da come andrà quest’inverno. La svolta nel conflitto ci sarà quando sia la Russia che l’Ucraina non avranno nulla da guadagnare e tutto da perdere dalla continuazione della

Leggi di più...

Usa, inchieste su Trump: procuratore Jack Smith

(Adnkronos) – Il segretario alla Giustizia americano, Merrick Garland, ha nominato il procuratore del ministero della Giustizia Jack Smith all’incarico di procuratore speciale incaricato della supervisione delle inchieste su Donald Trump. Nel dare l’annuncio della nomina, Garland ha parlato di due inchieste: la prima, ha il compito di chiarire “se una persona o un ente abbia illegalmente interferito nel passaggio dei poteri successivo alle elezioni presidenziali del 2020”, la seconda riguarda l’inchiesta in corso “sui documenti secretati e la possibile ostruzione di tale inchiesta”, un riferimento quest’ultimo alle ispezioni condotte nella residenza di Donald Trump a Mar-a-Lago e l’accusa di aver custodito documenti sensibili riguardanti questioni di difesa. La nomina di un procuratore speciale – ha spiegato il ministro – si è resa necessaria a causa del ritorno di Donald Trump in campagna elettorale, nonché dei piani di Joe Biden su un secondo mandato alla Casa Bianca. “Il dipartimento di giustizia ha da tempo riconosciuto che in alcuni casi straordinari

Leggi di più...