ENERGIA

“Approccio prudente, senza pazzie di bilancio”

Manovra, Giorgetti: “Approccio prudente, senza pazzie di bilancio”   (Adnkronos) – “Quello che ha fatto il governo è prendere atto della realtà e la prima realtà che riguarda l’Italia” è “l’emergenza energetica” e il governo ha fatto “tutto quello che serve per mettere in protezione famiglie e imprese sui prezzi dell’energia”. Così il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, intervenendo da remoto all’evento ‘La recessione che verrà’ organizzato da MoltoEconomia del ‘Messaggero’, parlando della manovra 2023.   Un altro tema, ha spiegato ancora, “è quello della sostenibilità del debito con cui confrontarci ogni 15 giorni, ogni mese, e su questo fronte dobbiamo continuare a porre attenzione. Il governo ha fatto quello che deve fare un governo con grande senso di responsabilità” e “ha tenuto conto di tutto questo”. Una legge di bilancio “positiva, che risulterà utile all’Italia” e che ha “un approccio prudente, senza pazzie di bilancio”, ha detto ancora.  Letta  “Abbiamo avuto due giorni di incontri, una concertazione importante per noi

Leggi di più...

“Quasi 6 milioni di persone senza elettricità”

Sono quasi sei milioni gli ucraini senza elettricità nel Paese. Lo ha detto il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, mentre il servizio di emergenza di Kiev ha fatto sapere che nove persone hanno perso la vita a causa di incendi scoppiati dopo che erano state infrante le norme di sicurezza nel tentativo di riscaldare le loro case dopo gli attacchi russi alle centrali elettriche. ”Solo nell’ultimo giorno ci sono stati 131 incendi in Ucraina, 106 dei quali in zone residenziali. Nove persone sono morte, otto sono rimaste ferite”, ha detto il servizio di emergenza. “Stiamo preparando contromisure, ancora più potenti di quelle attuali”, ha fatto sapere Zelensky con un messaggio alla Russia nel suo consueto punto sulla guerra affidato ai canali social e a Telegram. “I problemi principali sono la regione di Donetsk, quella di Luhansk, di Kharkiv, di Zaporizhzhia, di Kherson, la Crimea, i territori in prima linea e il nostro confine. Stiamo analizzando le intenzioni degli invasori e stiamo

Leggi di più...

Carburanti, prezzi benzina e diesel ancora giù oggi in Italia

– Ancora ribassi per benzina e diesel oggi in Italia. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Eni ha ridotto di due centesimi al litro i prezzi consigliati di benzina e gasolio. Per Tamoil -2 cent/litro sulla benzina e -3 cent/litro sul gasolio. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,683 euro/litro (-5 millesimi, compagnie 1,683, pompe bianche 1,683), diesel a 1,776 euro/litro (-8, compagnie 1,778, pompe bianche 1,772). Benzina servito a 1,828 euro/litro (-5, compagnie 1,869, pompe bianche 1,746), diesel a 1,921 euro/litro (-8, compagnie 1,964, pompe bianche 1,834). Gpl servito a 0,762 euro/litro (-1, compagnie 0,770, pompe bianche 0,753), metano servito a 2,177 euro/kg (+9, compagnie 2,198, pompe bianche 2,160), Gnl 2,302 euro/kg (-15, compagnie 2,346 euro/kg, pompe bianche 2,268 euro/kg). Questi sono i prezzi sulle autostrade: benzina

Leggi di più...

Prezzi benzina e diesel in calo oggi in Italia

Continuano a scendere i prezzi dei carburanti, nonostante il rimbalzo delle quotazioni petrolifere internazionali. La benzina in self service scende sotto quota 1,7 euro/litro in media nazionale, il gasolio sotto 1,8 euro/litro. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, questa mattina Tamoil ha ridotto di un centesimo al litro i prezzi consigliati della benzina e di 3 cent/litro quelli del gasolio. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,694 euro/litro (-7 millesimi, compagnie 1,693, pompe bianche 1,695), diesel a 1,793 euro/litro (-13, compagnie 1,794, pompe bianche 1,791). Benzina servito a 1,839 euro/litro (-7, compagnie 1,881, pompe bianche 1,757), diesel a 1,938 euro/litro (-12, compagnie 1,982, pompe bianche 1,851). Gpl servito a 0,763 euro/litro (-1, compagnie 0,771, pompe bianche 0,753), metano servito a 2,167 euro/kg (+7, compagnie 2,195, pompe bianche 2,145), Gnl 2,304

Leggi di più...

Energia, ‘tettuccio’ Ue a prezzo gas….

– La Commissione Europea, messa sotto pressione da un numero crescente di Stati membri, mette sul tavolo l’attesa proposta di introdurre un tetto al prezzo del gas, ma fissa il cap molto in alto, tentando di trovare un difficile equilibrio tra le posizioni delle capitali. L’esecutivo Ue propone di introdurre un meccanismo di correzione di mercato del gas naturale, con un tetto di 275 euro per il prezzo al megawattora sui derivati sul Ttf con consegna a un mese. Il tetto scatterebbe automaticamente in presenza contemporaneamente di due condizioni: il prezzo di liquidazione del derivato a un mese del Ttf (Title Transfer Facility, la piazza virtuale olandese che è il benchmark per il prezzo del metano in Europa) dovrebbe superare i 275 euro al megawattora per due settimane e i prezzi dovrebbero essere più alti di almeno 58 euro del prezzo di riferimento del gas naturale liquefatto (Gnl), per dieci giorni consecutivi di scambi nel giro delle medesime due settimane.

Leggi di più...

Ismea: “Calo di fiducia degli imprenditori…”

Ismea: “Calo di fiducia degli imprenditori non scoraggia gli investimenti” La crisi economica e l’aumento dei costi continuano a pesare sulla fiducia degli imprenditori agricoli anche nel terzo trimestre del 2022. L’indice che misura il ‘sentiment’ delle imprese del settore elaborato dall’Ismea scende a -14,7 punti (in una scala che va da -100 a +100), in peggioramento rispetto al trimestre precedente (-2,6 punti) e sotto di 17,8 punti rispetto allo stesso periodo del 2021. L’eccezionalità dell’attuale situazione economica, sottolinea l’Ismea nel report Agrimercati appena pubblicato, è testimoniata da questo dato che risulta il peggiore dall’inizio della serie storica nel 2011.  Il calo della fiducia, tuttavia, non scoraggia la propensione ad investire delle imprese. La crisi energetica sta infatti spingendo gli operatori a indirizzare gli investimenti in energie rinnovabili. Il 28,7% degli intervistati ha dichiarato di avere in programma un investimento nell’ultimo scorcio del 2022 e nel corso del 2023 (la quota era del 24,9% nel 2021) e tra questi il

Leggi di più...

Gas, l’impegno di Biden sul prezzo del Gnl

Gas, l’impegno di Biden sul prezzo del Gnl americano: perché è troppo caro (Adnkronos) – Più importazioni di gas liquido dagli Stati Uniti e, soprattutto, a un prezzo migliore. Sono le promesse che ha fatto durante l’incontro bilaterale al G20 di Bali il presidente americano Joe Biden al premier italiano Giorgia Meloni. Promesse necessarie di fronte all’insistenza con cui viene riproposto, già da settimane, un problema sostanziale: il Gnl che gli Stati Uniti stanno esportando in Europa, per compensare una parte delle carenze che derivano dal sostanziale stop alle forniture russe, è troppo caro.   Più volte l’Europa ha alzato la voce per stimolare una risposta politica a una questione tecnica. Il ministro dell’Economia francese Bruno Le Maire è stato netto: “Non possiamo accettare che il nostro partner americano ci venda il suo Gnl a un prezzo quattro volte superiore a quello che vende agli industriali americani”. Un pensiero in linea con quello espresso anche dal vicecancelliere e ministro dell’Economia

Leggi di più...

Carburanti in Italia, prezzi di benzina e diesel

Benzina e diesel, arrivano nuovi interventi al ribasso sui prezzi dei carburanti oggi in Italia. Eni taglia di due centesimi il prezzo raccomandato di entrambi i carburanti, mentre Q8 riduce di due centesimi la benzina e di un centesimo il diesel. In attesa di assorbire le ultime riduzioni, le medie dei prezzi praticati risultano in calo sul diesel e stabili sulla benzina. In particolare, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mimit aggiornati alle 8 di ieri 15 novembre, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self resta a 1,717 euro/litro, con i diversi marchi compresi tra 1,710 e 1,719 euro/litro (no logo 1,720). Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,845 euro/litro (contro 1,852 di ieri), con le compagnie tra 1,835 e 1,855 euro/litro (no logo 1,843). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è fermo a 1,866 euro/litro con gli impianti colorati che praticano prezzi tra

Leggi di più...

Valorizzare tema energia attraverso fotografia

Donnarumma: “Valorizzare tema energia attraverso arte della fotografia” “Il premio nasce per valorizzare il significato dell’energia, simbolicamente, unendola a una forma d’arte che è molto apprezzata nei tempi contemporanei e che in qualche modo coniuga anche la nascita di queste due tecnologie che vengono dalla stessa rivoluzione industriale e che ci danno un quadro generale dell’evoluzione della cultura e della tecnologia nei nostri tempi”. Lo ha dichiarato Stefano Donnarumma, amministratore delegato di Terna, a margine della premiazione dei vincitori del “Premio Driving Energy 2022 – Fotografia Contemporanea” promosso da Terna. Al termine della premiazione è stata inaugurata la mostra al Palazzo delle Esposizioni di Roma con le 5 opere premiate e le 35 finaliste.  “Crediamo molto alle attività culturale che richiamano l’attenzione su un tema così importante come l’energia”, ha proseguito l’Ad. “Siamo l’operatore nazionale monopolista delle infrastrutture di rete e vediamo l’energia, soprattutto quella elettrica, come il futuro delle prossime generazioni e ci è piaciuto condividere questi concetti con

Leggi di più...

Gas, Berlino nazionalizza Gazprom Germania

Cosa può succedere in Italia Berlino ha nazionalizzato Gazprom Germania. Oggi si chiama Sefe, Securing Energy for Europe, e il governo tedesco ha deciso di assumere la partecipazione al 100% con la motivazione, piuttosto tranchant, che l’imminente fallimento potrebbe interrompere le forniture energetiche della Germania.  Non solo. Sarà alzata a 13,8 miliardi di euro l’iniezione di liquidità necessaria, ha dichiarato il Ministero dell’Economia, secondo quanto riporta l’agenzia Dpa. Il passo si è reso necessario perché l’eccessivo indebitamento della Sefe e la minaccia di un’imminente insolvenza avrebbero “messo in pericolo la sicurezza dell’approvvigionamento in Germania“.  Come stanno invece la società controllate da Gazprom in Italia? Gazprom Italia, sede a Milano in via Boncompagni, nella homepage del sito ricorda la sua mission: “Gazprom Italia S.p.A. è la società del gruppo Gazprom che si occupa da quasi trent’anni della fornitura di gas naturale verso il mercato italiano. Il nostro obiettivo è garantire stabilità e competitività al mercato del gas naturale in Italia, grazie

Leggi di più...

Canone Rai in bolletta, cosa cambia dal 2023

Le voci di un’esclusione del canone Rai dalla bolletta elettrica non risultano, alla luce del lungo lavoro istruttorio in corso, fondate. La milestone Pnrr trova il suo fondamento nell’esigenza di tutela della concorrenza del mercato dell’energia elettrica e si basa sulle proposte AGCM, la quale non aveva rilevato alcuna criticità in merito al pagamento del canone Rai dal punto di vista della concorrenza del mercato dell’energia, a condizione che il pagamento fosse trasparente per gli utenti finali. Requisito che risulta soddisfatto. Così una nota del Mef. I sindacati, in una nota congiunta, hanno chiesto al ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, un “autorevole intervento” sul tema del canone Rai. “Come Le sarà certamente noto, la determina del precedente Esecutivo, a seguito di una specifica deliberazione del Parlamento, ha indicato la riscossione del Canone in bolletta elettrica fra gli oneri impropri la cui permanenza non sarà più consentita a far data dal 1° gennaio 2023. Questa decisione, vista anche la

Leggi di più...

Carburanti, prezzi oggi in Italia: diesel in calo

Scende ancora il prezzo del diesel sulla rete italiana. Con le quotazioni internazionali dei prodotti petroliferi venerdì in discesa – influenzate anche dal rafforzamento dell’euro sul dollaro – sabato Eni ha tagliato di due centesimi il prezzo raccomandato del diesel. Recependo gli ultimi movimenti le medie dei prezzi praticati sul territorio risultano in calo sul carburante, mentre sulla benzina mostrano solo piccoli assestamenti. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati comunicati dai gestori all’Osservaprezzi del Mise aggiornati alle 8 di ieri 13 novembre, il prezzo medio nazionale praticato della benzina in modalità self è 1,721 euro/litro (1,722 il valore di venerdì), con i diversi marchi compresi tra 1,716 e 1,731 euro/litro (no logo 1,721). Il prezzo medio praticato del diesel self è 1,858 euro/litro (contro 1,867), con le compagnie tra 1,849 e 1,874 euro/litro (no logo 1,852). Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato si porta a 1,867 euro/litro (1,868 il valore precedente) con

Leggi di più...

Trivelle, De Luca: “Campania non le accetterà…”

Trivelle, De Luca: “Campania non le accetterà nei golfi di Napoli e Salerno” “Comunico, in relazione a un decreto approvato dal Governo, che la Regione Campania non è disponibile ad accettare trivellazioni nel golfo di Napoli e di Salerno”. Lo ha annunciato il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “Non per ragioni ideologiche – ha sottolineato De Luca – ma perché in questo caso bisogna fare sempre un calcolo di costi e benefici. Avendo il Governo attuale deciso che si possono fare trivellazioni non a 12 miglia dalla costa ma a 9 miglia, sarebbe inimmaginabile avere le trivelle davanti alla Costiera Amalfitana, a quella Sorrentina, alle isole di Capri, Ischia e ai Campi Flegrei che sono un’area dal punto di vista geologico estremamente delicata. Ne parleremo con grande chiarezza e fermezza: nessun ideologismo ma calcoli di costi e benefici. Non possiamo avere trivelle davanti ad aree che sono dal punto di vista ambientale le più belle del mondo”.  (Adnkronos) 

Leggi di più...

Energia, Mattarella: Nessuno può farcela da solo

L’Unione europea deve essere una comunità di valori prima ancora che di economie, consapevole che il superamento delle crisi, quella pandemica in passato e quella energetica attuale, richiede una risposta unitaria, perché “nessuno può farcela da solo”. Lo ha ribadito il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, incontrando a L’Aja, nella seconda giornata della sua visita in Olanda, il presidente del Senato, Jan Anthoine Bruijn, e la vicepresidente della Camera dei Rappresentanti, Roelien Kamminga. “È un onore essere qui. Sono stato a lungo parlamentare. L’Europa – ha affermato il Capo dello Stato – ha attraversato molte crisi, da quella pandemica a quella energetica indotta anche dalla guerra, la Ue ha dato risposte efficaci e ha reagito in maniera compatta alla crisi indotta dal comportamento del governo Russo. Come abbiamo superato le precedenti crisi ora occorre superare quella energetica. La nostra economia è connessa e, come dissi al Quirinale in occasione del 60esimo del Trattato di Roma, in Europa ci sono Paesi

Leggi di più...

Decreto Aiuti Quater

La bozza: bollette, tetto contanti e Superbonus Dal tetto all’uso del contante al taglio delle accise passando per il Superbonus e alle bollette. Sono le misure contenute nella bozza del dl aiuti quater atteso oggi in Consiglio dei ministri e visionato dall’Adnkronos. Sale da 1.000 a 5.000 euro il tetto all’uso del contante. E’ quanto è scritto, nero su bianco, nella bozza. La norma è contenuta nell’articolo 6 del decreto, dove sono previste ‘Misure urgenti in materia di mezzi di pagamento’, e dove si interviene sul decreto legislativo 21 novembre 2007, prevedendo che le “Limitazioni all’uso del contante e dei titoli al portatore al comma 3-bis, secondo periodo, le parole “1.000 euro” sono sostituite dalle seguenti “5.000 euro””.  Rateizzazione delle bollette per le imprese al fine di fronteggiare i rincari. “Al fine di contrastare gli effetti dell’eccezionale incremento dei costi dell’energia – si legge nella bozza – le imprese residenti in Italia hanno facoltà di richiedere la rateizzazione degli importi

Leggi di più...

Giorgetti: “Domani in Cdm nuovo decreto aiuti”

Il decreto Aiuti Quater approderà in Consiglio dei ministri domani. Lo ha annunciato il ministro dell’Economia Giancarlo Giorgetti, sottolineando che sarà confermata la proroga del credito di imposta per le imprese e del taglio delle accise. “Con il prossimo decreto-legge – ha detto durante l’audizione sulla Nadef davanti alle commissioni Bilancio congiunte – saranno confermate anche per il mese di dicembre 2022 le misure che riconoscono, a parziale compensazione dei maggiori oneri sostenuti, contributi straordinari, sotto forma di crediti d’imposta, pari a una quota delle spese sostenute per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale. Inoltre sarà prorogata fino al 31 dicembre 2022 la riduzione delle aliquote di accisa su benzina, gasolio, gpl e gas naturale impiegati come carburanti; per quest’ultimo sarà confermata fino al 31 dicembre la riduzione dell’IVA al 5%”. BOLLETTE E CARO ENERGIA – Giorgetti ha spiegato che l’intenzione del governo nella manovra di destinare risorse pari a circa 21 miliardi per misure contro il caro-energia in

Leggi di più...

Ecomondo guiderà la transizione ecologica

Venticinque anni di un progetto lungimirante e di successo, quello di Ecomondo, la fiera punto di riferimento per la Green economy a Fiera di Rimini che “un quarto di secolo fa si chiamava Ricicla ed era una manifestazione di pionieri” e oggi, con il titolo Ecomondo, “guida e guiderà la transizione ecologica”. Così Lorenzo Cagnoni, presidente Italian Exhibition Group Spa, inaugurando oggi la 25esima edizione della manifestazione. “L’Italia, grazie a Edo Ronchi allora ministro dell’Ambiente, nel 1997 ebbe la prima legge quadro sulla regolamentazione del settore rifiuti – ricorda Cagnoni – La fiera colse lo spirito del tempo e così Ricicla, alla sua prima edizione, vide la partecipazione di 70 aziende e negli anni è diventata un punto di riferimento internazionale. Da pioniere, Ecomondo è oggi la piattaforma dell’economia circolare”. Su 130mila mq espositivi, Ecomondo conta 1400 brand, un calendario di convegni che copre 11 aree tematiche con 160 eventi di cui 32 vedono la presenza di rappresentanti della Commissione

Leggi di più...

Modifiche ai contratti nel mercato libero

Si chiama ‘Proposta di rinnovo delle condizioni economiche’. Di fatto, però, non è una proposta ma la comunicazione delle nuove tariffe del gas applicate in regime di mercato libero. Prendere o lasciare. Perché l’unica alternativa per non accettarle è “recedere in qualsiasi momento dal contratto di fornitura, scegliendo un nuovo fornitore”. Sta arrivando a milioni di italiani e comporta un incremento in genere superiore al 20% per chi si muove nel mercato libero e quindi non segue gli incrementi decisi dall’Autorità dell’Energia per il mercato tutelato. Un caso specifico, una comunicazione di Acea Energia, aiuta a spiegare quale sia l’operazione che porterà a un incremento generalizzato delle bollette anche nel mercato libero. Con una comunicazione del 20 ottobre 2022 si annunciano le nuove condizioni economiche che saranno valide ed efficaci dal giorno 01/02/2023. Si tratta di un incremento che vale per 12 mesi successivi. Una tabella aiuta l’utente a confrontare la stima della spesa annua rispetto a quella che ha

Leggi di più...

Benzina, oggi prezzi alla pompa tornano in salita

Tornano a salire oggi, dopo un paio di settimane di ribassi, i prezzi di benzina e carburanti alla pompa, sulla scia dei forti rialzi delle quotazioni dei prodotti raffinati. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, sabato Eni ha aumentato di due centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina. Stessa mossa per IP, mentre per Q8 registriamo un rialzo di un cent sulla benzina. Per Tamoil +2 cent/litro sulla verde e +1 cent sul diesel. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,700 euro/litro (+16, compagnie 1,702, pompe bianche 1,695), diesel a 1,863 euro/litro (-2, compagnie 1,866, pompe bianche 1,858). Benzina servito a 1,840 euro/litro (+12, compagnie 1,882, pompe bianche 1,756), diesel a 2,002 euro/litro (-2millesimi, compagnie 2,046, pompe bianche 1,917). Gpl servito a 0,771 euro/litro (-1, compagnie 0,778, pompe bianche

Leggi di più...

Bonus 600 euro da aziende a dipendenti

Pronte le istruzioni per i datori di lavoro che intendono erogare ai propri dipendenti somme o rimborsi per contenere il costo di energia elettrica, acqua e gas naturale. Ma come funziona il bonus per far fronte al caro bollette? L’Agenzia delle Entrate, con una circolare, fornisce alcuni chiarimenti sulla nuova disciplina del welfare aziendale, soffermandosi in particolare sull’ambito applicativo, documentale e temporale. Il decreto Aiuti-bis, si ricorda in una nota, ha innalzato per il 2022 fino a 600 euro (al posto degli ordinari 258,23 euro) il limite entro il quale è possibile riconoscere ai dipendenti beni e servizi esenti da imposte, includendo anche le somme erogate o rimborsate per il pagamento delle utenze domestiche. Al riguardo, la circolare spiega che per utenze domestiche si intendono quelle relative a immobili a uso abitativo posseduti o detenuti dal dipendente, dal coniuge o dai suoi familiari, a prescindere che vi abbiano o meno stabilito la residenza o il domicilio. Vi rientrano, quindi, anche

Leggi di più...

Lombardia penalizzata dalla crisi energetica

Imprese puntano su autoproduzione La crisi energetica in corso penalizza la Lombardia più di ogni altra regione italiana. E non solo perché questo territorio concentra la maggior parte delle attività produttive del Paese, ma anche perché tra i combustibili di origine fossile utilizzati per i consumi complessivi della popolazione e delle imprese, il metano incide per il 54%, contro una media nazionale del 40%. E’ quanto emerge dal Rapporto Lombardia del Sole 24 Ore.  Il nuovo numero, in edicola domani, dedica l’apertura alla manifattura lombarda che, secondo il Rapporto, sta risentendo più di altre degli aumenti fuori controllo che i prezzi del gas hanno registrato da un anno a questa parte. Fortunatamente, le aziende più lungimiranti avevano già avviato da anni progetti di riduzione dei consumi da un lato e di autoproduzione dall’altro, il che ha consentito a molte realtà di contenere per il momento l’impatto della crisi. Tuttavia, l’emergenza attuale e, soprattutto, la prospettiva che questa situazione non si

Leggi di più...

Manovra, Leo: “Bollette priorità assoluta”

Una corsa contro il tempo con pochi fondi a disposizione. Ma la priorità assoluta è il contrasto al caro bollette per sostenere famiglie e imprese italiane. Maurizio Leo, neo viceministro dell’Economia del governo Meloni, traccia lo schema della prossima manovra di bilancio, alla vigilia del Consiglio dei ministri dove sarà in discussione l’approvazione della Nota di aggiornamento al Def. “Stiamo definendo il percorso e lavorando sulle prossime misure”, spiega all’Adnkronos l’esponente di Fratelli d’Italia. “Domani in Cdm analizzeremo la situazione e le risorse a disposizione, anche alla luce di quello che emergerà come extragettito. C’è stato un incremento dell’Iva legato all’inflazione e a questo si aggiunge il +0,5% di crescita nel terzo trimestre. La Ragioneria farà i suoi conti: questo può rappresentare la base per capire come risolvere il mese di dicembre”. Risorse, sottolinea il vice di Giancarlo Giorgetti al Mef, che serviranno a “coprire” l’ultimo mese dell’anno. “Poi bisognerà porre le basi per la legge di bilancio 2023. Ed

Leggi di più...

Prezzo benzina e diesel in calo oggi in Italia

Prezzo di benzina e diesel in calo oggi in Italia al distributore, da Roma a Milano, da Palermo a Torino. La diminuzione riguarda soprattutto il gasolio. Sui mercati petroliferi internazionali la quotazione della benzina ha chiuso la settimana passata in calo, mentre il diesel è tornato a salire. Stando alla consueta rilevazione di Staffetta Quotidiana, Q8 ha ridotto di due centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina e di quattro quelli del gasolio. Queste sono le medie dei prezzi praticati comunicati dai gestori all’Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 15mila impianti: benzina self service a 1,685 euro/litro (-3 millesimi, compagnie 1,688, pompe bianche 1,679), diesel a 1,869 euro/litro (-6, compagnie 1,870, pompe bianche 1,866). Benzina servito a 1,829 euro/litro (-4, compagnie 1,874, pompe bianche 1,742), diesel a 2,010 euro/litro (-5, compagnie 2,051, pompe bianche 1,926). Gpl servito a 0,774 euro/litro (invariato, compagnie 0,780, pompe bianche 0,766),

Leggi di più...

Caro bollette, l’Italia spende 62,6 miliardi

(Adnkronos) – Per contrastare il caro bollette, nell’Ue a 27 solo gli esecutivi di Germania e Francia hanno stanziato in termini assoluti più risorse di quelle messe in campo dal governo Draghi. Se tra settembre 2021 fino ad ora Berlino ha approvato una spesa in più anni pari a 264,2 miliardi di euro, Parigi, invece, ha destinato 71,6 miliardi, mentre il governo Draghi ne ha erogati 62,6 miliardi. A dirlo è l’Ufficio studi della Cgia che ha elaborato i dati Bruegel, da cui emerge come famiglie e imprese tedesche potranno beneficiare su un ammontare complessivo di aiuti pari al 7,4 per cento del Pil. In rapporto al Pil, l’unico Paese che precede i tedeschi è Malta (7,7 per cento). Seguono appunto la Germania (7,4), la Lituania (6,6), la Grecia (5,7) e i Paesi Bassi (5,3). In termini complessivi, in questo ultimo anno i 26 paesi dell’Ue (non sono disponibili i dati dell’Ungheria) hanno messo a disposizione di famiglie e imprese

Leggi di più...

Torna l’ora solare in Italia, scatta tra 29 e 30 ottobre

(Adnkronos) – Torna l’ora solare in Italia. Nella notte tra sabato 29 ottobre e domenica 30 ottobre 2022 si cambia: bisognerà spostare le lancette dell’orologio un’ora indietro alle 3 del mattino. La modifica consentirà di dormire nell’immediato un’ora in più. Parallelamente, si perde un’ora di luce naturale mentre ci si avvia verso la seconda parte dell’autunno e quindi verso la stagione invernale. L’ora solare rimarrà in vigore fino a domenica 26 marzo 2023, quando verrà ripristinata l’ora legale. Per ora, la proroga della ora legale per un altro mese – quindi fino a novembre inoltrato – rimane solo un’ipotesi. Agli atti, in un contesto in cui i costi dell’energia sono un tema di primo piano, l’appello sulla rivista Lancet Regional Heath Europe dalla Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) e Consumerismo No Profit insieme ai rappresentanti delle istituzioni e della società civile, corredato da 58.000 sottoscrizioni di cittadini raccolte in una sola settimana grazie ad una petizione sul sito change.org.

Leggi di più...

Ucraina-Russia, il ricatto di Medvedev…

(Adnkronos) – L’Ucraina ceda o gli attacchi della Russia alle infrastrutture energetiche di Kiev continueranno. E’ la sintesi della posizione espressa dal numero due del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev. “La strada per la stabilità dell’approvvigionamento energetico è diversa. Richiede il riconoscimento della legittimità delle richieste della Russia nell’ambito dell’operazione militare speciale e dei suoi risultati, che si riflettono nella Costituzione. Allora la situazione migliorerà”, ha scritto Medvedev su Telegram, secondo quanto riporta l’agenzia Tass con un riferimento ai referendum sulle annessioni delle quattro regioni ucraine. “L’acquisto da parte del regime di Kiev di elettricità dalla Slovacchia porterà a ulteriori aumenti dei prezzi per gli europei e gli ucraini. Ma – ha concluso – non all’auspicata stabilità del sistema di approvvigionamento energetico ucraino”. “Il Cremlino, per bocca di Medvedev, ha dichiarato espressamente: ‘Distruggeremo il sistema energetico e terrorizzeremo milioni di persone finché l’Ucraina non accetterà di arrendersi’. Si tratta a tutti gli effetti di una confessione ufficiale di terrorismo

Leggi di più...

Auto, stop alle auto benzina e diesel dal 2035

Arriva accordo Ue L’Unione Europea ha ora un “obiettivo chiaro: dal 2035 in poi nell’Ue potranno essere vendute o messe sul mercato solo auto a emissioni zero”. Lo dice l’eurodeputato olandese di Renew Europe Jan Huitema, relatore del Parlamento sul file, illustrando in conferenza stampa a Bruxelles i contenuti dell’accordo politico provvisorio raggiunto ieri sera in trilogo dal Consiglio e dal Parlamento Europeo su standard più rigorosi in materia di emissioni di anidride carbonica per auto e furgoni nuovi.   Lo scopo è andare verso una mobilità a emissioni zero. In vista dell’adozione formale (il testo dovrebbe andare “presto” al voto in plenaria, secondo Huitema) i colegislatori hanno convenuto un obiettivo di riduzione delle emissioni di Co2 del 55% per le auto nuove e del 50% per i nuovi furgoni entro il 2030 rispetto ai livelli del 2021 e un obiettivo di riduzione delle emissioni di Co2 del 100% sia per le auto nuove che per i furgoni entro il

Leggi di più...

Caro energia, Scholz: “Discutiamo di prezzo gas”

(Adnkronos) – Gli “strumenti” da utilizzare per ridurre il prezzo del gas in Europa “vanno discussi intensamente”, perché “devono funzionare. Nessuno vuole ritrovarsi senza gas: bisogna discutere di come abbassare i prezzi e avere abbastanza gas per tutti nell’Ue”. Lo dice il cancelliere tedesco Olaf Scholz, a margine del Consiglio Europeo in corso a Bruxelles. “Siamo i più grandi sostenitori dell’Ue – continua – paghiamo il 26% del bilancio e sviluppiamo molti meccanismi di solidarietà, come nell’ultima crisi, con la Recovery and Resilience Facility. La maggior parte dei soldi del Recovery non sono ancora stati utilizzati e sono destinati a quello che serve ora: investire in infrastrutture, nella lotta al cambiamento climatico, nelle rinnovabili, eccetera. E’ la stessa cosa per RePowerEu, che è un’ottima proposta”. “Dobbiamo trovare il modo di sostenere tutti i Paesi per abbassare i prezzi, non solo con i sussidi, ma anche sui mercati mondiali. Dobbiamo collaborare con Corea del Sud e Giappone, che sono compratori” di

Leggi di più...

Paese ha bisogno di progetto a favore giovani

(Adnkronos) – “In questi giorni sta nascendo il nuovo Governo. Il nostro Paese necessita di progetto economico concreto di medio periodo per fare le riforme a vantaggio dei giovani e del loro futuro. In questo contesto nasce il progetto Eureka, che presenterò a Bergamo, dedicato ai giovani che tramite sportelli finanziari consentirà loro di diventare imprenditori”. Lo dice all’Adnkronos/Labitalia Ubaldo Livolsi, economista, docente universitario e presidente della Livolsi & Partners, che sull’argomento interverrà sabato 22 ottobre al convegno ‘L’etica nel business: dal social washing al green washing’, che si terrà a Bergamo presso l’Auditorium Confindustria, organizzato dalla sezione locale della Fondazione Centesimus Annus Pro Pontefice. “I nostri giovani migliori – dichiara – sono in grado di superare la contraddizione della nostra nazione: di essere da un lato frenata sia da una crisi strutturale, che esisteva già prima della pandemia e della guerra in Ucraina, sia da retaggi e privilegi del passato, dall’altro lato di possedere una ricchezza imprenditoriale e finanziaria

Leggi di più...

Carburanti, proroga taglio accise fino al 18/11

Per contrastare la crisi energetica e contro l’aumento dei prezzi della benzina arriva la proroga del taglio delle accise e sforbiciata dell’IVA per i carburanti fino al 18 novembre. E’ la decisione assunta dall’ultimo Cdm del governo Draghi, convocato nel pomeriggio a Palazzo Chigi. La misura era in scadenza al 31 ottobre. “Il Consiglio dei ministri odierno, su proposta del Presidente Mario Draghi e del Ministro dell’economia e delle finanze Daniele Franco – si legge nella nota diramata – ha approvato un decreto-legge che introduce misure urgenti in materia di accise e IVA sui carburanti. Al fine di contrastare il perdurare della crisi energetica e, in particolare, l’aumento dei costi dei carburanti, in continuità con gli interventi emergenziali adottati nel corso del 2022, si proroga, fino al 18 novembre 2022: la riduzione delle aliquote di accisa su prodotti energetici utilizzati come carburanti (aliquote di accisa sulla benzina, sul gasolio e sui gas di petrolio liquefatti (GPL) impiegati come carburanti); l’esenzione

Leggi di più...

Gas, tetto al prezzo e acquisti comuni: l’Europa fa le cose a metà

(Adnkronos) – Il tetto al prezzo del gas non è solo ‘dinamico’. Per ora è un freno a mano da tirare in caso si emergenza, senza un livello certo oltre il quale farlo scattare. Ci saranno acquisti comuni di gas ma non li farà la Commissione Ue, come avvenuto per i vaccini anti Covid, e neanche gli Stati membri. Saranno le compagnie energetiche a doversi mettere d’accordo. L’Europa, a meno di accelerazioni impreviste nei prossimi due giorni, prenderà ancora decisioni a metà, frutto di compromessi che cercano di aggirare veti che resistono nonostante i rischi siano sempre più concreti.  Si parla da mesi di un tetto al prezzo del gas. L’Italia, insieme ad altri 14 Paesi, l’avrebbe voluto generalizzato, su tutto il gas. Le altre ipotesi, farlo solo sul gas russo o solo sul gas che serve a produrre energia elettrica, sono state accantonate. A sbloccare l’impasse poteva essere un’altra proposta italiana, il tetto al prezzo del gas ‘dinamico’. Nella

Leggi di più...

Gas russo, Ue: “Non possiamo escludere vera crisi”

(Adnkronos) – Malgrado gli sforzi fatti per la diversificazione degli approvvigionamenti nell’Ue “non possiamo escludere una vera crisi dell’offerta, con una carenza di gas”, ed è questa la ragione per cui è necessario predisporre un meccanismo paneuropeo di “solidarietà” tra gli Stati membri. Lo spiega la commissaria europea all’Energia Kadri Simson, in conferenza stampa a Strasburgo dopo il collegio dei commissari che ha varato un pacchetto di misure volte a contenere i rincari dell’energia.  VON DER LEYEN: “PIÙ INTESA TRA STATI SU TETTI PREZZI”   Dal canto suo la presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha reso noto che sui meccanismi di limitazione dei prezzi del gas c’è oggi “una più larga comprensione tra gli Stati membri”. “Ora il nostro approccio è condiviso molto più largamente”, quindi “speriamo di poter fare progressi su queste questioni fondamentali”, ha affermato, sottolineando che   “Ora è arrivato il momento di andare avanti, con un chiaro segnale che siamo un partner affidabile”

Leggi di più...

Milano, accensione riscaldamenti dal 29 ottobre

L’accensione dei riscaldamenti a Milano slitta al 29 ottobre. “Le alte temperature registrate in questi giorni, insolite per la stagione, oltre a un innalzamento dei pm10 presenti nell’aria della città affiancato dall’esigenza di ridurre i consumi, hanno motivato il Comune di Milano a posticipare l’accensione degli impianti di riscaldamento”, fa sapere in una nota Palazzo Marino, dopo che il sindaco Giuseppe Sala ha firmato l’ordinanza per la riduzione del periodo di esercizio degli impianti termici a combustione a uso riscaldamento, posticipandone l’accensione. “Il provvedimento – sottolinea il Comune – è in continuità con il piano nazionale di contenimento dei consumi di gas (dl Cingolani), che prevede, al fine dell’abbattimento dei consumi di gas naturale, l’introduzione di limiti di temperatura, di ore giornaliere di accensione, e di durata del periodo di riscaldamento” e “rafforza l’attenzione dell’amministrazione per la tutela e la qualità dell’aria respirata dai cittadini e cittadine visto che gli impianti termici a uso civile costituiscono una rilevante, anche se

Leggi di più...

Caro gas, tetto mobile e acquisti collettivi in Ue

Tetto mobile e temporaneo ai prezzo del gas e acquisti collettivi. Sono alcune delle misure, oltre ovviamente al risparmio energetico, che la Commissione europea dovrebbe presentare questo pomeriggio, secondo la bozza della comunicazione, pubblicata da Euractiv. Si vogliono adottare, in primo luogo, strumenti legislativi per acquistare gas in maniera congiunta: se ne parla dal marzo scorso, ma finora gli acquisti collettivi non sono decollati, come ha spiegato Emmanuel Macron, perché le compagnie avevano la priorità di riempire le scorte a tutti i costi, cosa che ha prodotto un aumento dei prezzi, perché gli acquirenti europei si combattevano a colpi di offerte. Per evitare che la cosa si ripeta nella prossima primavera, quando andranno ricostituite le scorte in vista dell’inverno 2023-24, che si prospetta più difficile di quello entrante, la Commissione propone di aggregare la domanda a livello Ue, di prevedere una partecipazione obbligatoria al meccanismo Ue di aggregazione della domanda nella misura di almeno il 15% della capacità dei depositi

Leggi di più...

Nord Stream, “perdite gasdotto causate da potenti esplosioni”

(Adnkronos) – Le perdite di gas dai Nord Stream 1 e 2 nel Mar Baltico sono state provocate da “potenti esplosioni”. Questo l’esito dell’indagine preliminare della polizia di Copenaghen, mentre ieri gli investigatori tedeschi hanno dichiarato che i danni ai gasdotti sono stati probabilmente causati da un sabotaggio, ipotesi molto vicina a quella a cui è arrivata anche la Svezia.         

Leggi di più...

“Governo sospenda subito distacchi per morosità”

Caro bollette, Movimento Difesa Cittadino: “Nuovo governo sospenda subito distacchi per morosità”   (Adnkronos) – “La cosa più urgente che deve fare il nuovo governo Meloni (o chi per essa) è disporre, con un decreto legge, una sospensione dei distacchi per morosità, ampliando e migliorando quelli che sono i provvedimenti già fatti per la rateizzazione delle bollette, di concerto con l’Arera che è l’autorità dell’energia”. Lo dice ad Adnkronos/Labitalia, Francesco Luongo, portavoce del Movimento per la Difesa del Cittadino (Mdc). La proposta è stata lanciata dal Movimento Difesa del Cittadino “per evitare il disastro sociale e per evitare che la gente vada in strada”. “Ricordiamo che proprio in questi giorni c’è stata una grande manifestazione a Parigi e là non hanno il livello di aumenti in bolletta che abbiamo noi” avverte Luongo.   Sul rincaro esorbitante delle bollette di luce e gas, dice il portavoce, “il Movimento Difesa del Cittadino aveva lanciato l’allarme alcuni mesi fa: sembra però che ci

Leggi di più...