Chi siamo

“La Voce del Paese, un network di idee”

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Bari con il n.ro 12/2019 del 20-03-2019

LA VOCE DEL PAESE nasce con l’idea di diventare “la voce del paese”. Uno spazio comune aperto a tutti che sia strumento di connessione fra cittadini, associazioni e istituzioni, capace di generare incontri, relazioni e partecipazione. Uno spazio virtuale dinamico che diverrà anche quello che i partecipanti determineranno.
Un portale di informazione interattiva, uno strumento di cittadinanza attiva, una luogo di relazione fra cittadini residenti ed emigrati, una finestra promozionale del nostro paese.

Questo sito è per tutti noi, perché crediamo che tutti i cittadini siano portatori di valori e conoscenze spesso nascoste. Perché crediamo che “la possibilità stessa di connettersi con i propri simili, di esercitare attività economiche, di creare comunità in rete, di dare significato all’esistenza, è sempre più vincolata alle nuove forme di comunicazione elettronica … l’era dell’accesso costringerà ciascuno di noi a porsi delle domande fondamentali su come rimodellare le relazioni fra gli essere umani … La risposta a queste domande determinerà, nel ventunesimo secolo, la natura della società che creeremo per noi e per le generazioni a venire (Rifkin)”.

Saremmo felicissimi se anche tu volessi partecipare e collaborare a questo progetto.

Intervista Maurizio Sollecito


Una rivoluzione su più fronti


Maurizio Sollecito, esperto in comunicazione, marketing e vendite, ha ricoperto il ruolo di Direttore Commerciale e Direttore Franchising per oltre 25 anni, selezionando e coordinando la formazione delle risorse umane e distinguendosi per i brillanti risultati conseguiti.
Oggi è il Direttore Commerciale dell’Agenzia di Comunicazione e Marketing “Liberty – Comunica con stile” che con questo giornale ha intrapreso una fattiva collaborazione anche dal punto di vista commerciale.


Direttore, dopo tanti successi, una nuova sfida: la gestione commerciale del network editoriale “La voce del paese”. Può spiegarci di cosa si tratta?

Il progetto intrapreso non è solo di natura commerciale ma si tratta di una rivoluzione su più fronti; il nuovo concept intrapreso con la Redazione de “La voce del paese” spazia dalla comunicazione tradizionale a quella online, con una rivisitazione grafica sia delle versioni cartacee della testata giornalistica che di quelle digitali così da poter offrire una vastissima gamma di servizi per soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti.

La comunicazione è profondamente cambiata con l’avvento dei sistemi digitali: come affrontate questa “rivoluzione”?

Stiamo creando una nuovissima piattaforma web ricca di contenuti e curiosità per i fruitori, riorganizzando al meglio tutte le pagine social, stiamo realizzando contenuti attrattivi da inserire nei Totem presenti in numerose attività di vicinato, stiamo creando una “Landing Page” ovvero una sorta di “volantino digitale” che permette di raggiungere direttamente il cliente sul suo smartphone, con delle informazioni mirate.

Come è nata la collaborazione con l’Associazione “Carta Bianca” titolare della testata “La voce del paese”?

Se dovessi usare una metafora sentimentale direi che è stato un colpo di fulmine. Le menti affini quando si incrociano si riconoscono subito ed individuano repentinamente obiettivi comuni. Brunelli è un giornalista capace ed attento oltre a essere un Direttore Responsabile che ha creato e fatto crescere, insieme al suo formidabile team, le testate giornalistiche in diversi Comuni, diventando un punto di riferimento di molti cittadini. Lui, con la sua esperienza nella comunicazione tradizionale, ha subito intuito che la mia proposta di allargare i servizi, integrandoli con quelli digitali, poteva risultare vincente e così, anche forte della mia esperienza nello sviluppo di un network, abbiamo avviato questa sinergia.

Perchè consiglierebbe di fare pubblicità su “La voce del paese”?

La risposta è nel nome della nostra Agenzia di Marketing e Comunicazione. Liberty, come molti di voi sapranno, ha rappresentato uno stile che significa eleganza, infatti il nostro payoff è “Comunica con Stile”. Ma Liberty vuol dire anche libertà, ovvero la possibilità per i nostri clienti di poter scegliere tra così tanti servizi che risulta impossibile non trovare la formula giusta per attrarre nuovi utenti.

Quale mission vi distingue dai vostri competitors e quali traguardi vi siete prefissi?

Non vorrei essere tacciato di presunzione, ma credo che il nostro modello non abbia concorrenti. Siamo un’azienda realmente “full service” e soprattutto “work in progress”, ovvero pronta ad aggiungere sempre novità per soddisfare il mercato ed i nostri clienti.

Ritiene che il nuovo progetto Liberty/”La voce del paese” possa offrire nuovi spazi di occupazione per chi cerca lavoro?

Sì, a condizione di possedere determinate caratteristiche. Cerchiamo persone motivate, intraprendenti, predisposte al lavoro di squadra. Con il nostro supporto si può raggiungere una serenità economica, oltre all’orgoglio professionale, derivante dal far parte di un grande progetto.