ARTE

Festival Meraviglia

Noicattaro – Giovedì 28 luglio / Start ore 21 Incanto e divertimento sono in arrivo a Noicattaro con la prima edizione del Festival Meraviglia, che si svolgerà giovedì 28 luglio, a partire dalle ore 21, in via Carmine, via Console Positano e Villa Comunale. Il colorato evento, organizzato da Lab Communications di Concetta Renna e promosso dal Comune di Noicattaro , si sviluppa attorno a una ricca serie di attrazioni e spettacoli dedicate alla gioia dei bambini, ma che riusciranno a coinvolgere ed emozionare anche gli adulti.  Il mega gonfiabile di Cars, una parata di Mascotte , Bing, Minions, Olaf, Topolino, Cenerentola e tanti altri, sono le attrazioni dedicate principalmente ai più piccoli e poi….. Una grande e strabiliante Mongolfiera alta 7 mt, spettacolari Cavalli Bianchi Luminosi, spettacoli di giocoleria con “Balloon Man”, il suggestivo teatrino di burattini, la trampoliera cantastorie, la frizzante magia di Mago Merlino, bolle di sapone giganti, lo straordinario mondo delle Ombre Cinesi, il divertentissimo Slinky

Leggi di più...

“Cassano d’Estate”: le date e le iniziative previste

Approvato dalla Giunta Comunale il programma delle iniziative estive da realizzarsi a Cassano fra l’ultimo scorcio di luglio e fino a fine settembre. Il coordinamento – su proposta dell’Assessora Marica Tassielli – è stato affidato alla “Pro Loco La Murgianella”: 26mila e 500 euro la spesa complessiva per il cartellone “Cassano d’Estate” anche se non  tutte le Associazioni ed i soggetti proponenti hanno richiesto il contributo economico ma solo il Patrocinio dell’Ente. Vediamo nel dettaglio le date e le iniziative previste: 23 luglio: “All Night Volley 2022” presso il Polisportivo Comunale 29 luglio: Concerto Bandistico “Santa Maria degli Angeli” 6 agosto: Calciobalilla umano in piazza Moro (dalle 17.00 alle 21.00) 6 agosto: Concerto “Big Band Various Artists – Racconti e Canzoni” in piazza Moro 7 agosto: “Sunset in cava” (alla cava piccola) 9 agosto: Notte Bianca dello sport in piazza Moro 10 agosto: Cinema all’aperto in piazza Moro 20-21-22 agosto: Sagra della Focaccia 27 agosto: “Juke Box”, manifestazione musicale 28

Leggi di più...

Grotta di Sant’Oronzo, alla scoperta del tesoro

Scopriamo il “IL TESORO DI TURI” esistente nella Grotta nell’occasione nel bimillesimo compleanno del nostro Santo Protettore. In collaborazione con l’Associazione “Mule del carro di Sant’Oronzo”, l’Associazione Nazionale Bersaglieri “A. Pedrizzi” ha predisposto 4 passeggiate con traini e calessi che ci condurranno dalla chiesetta di San Rocco fino a raggiungere la Chiesa di Sant’Oronzo. Nella prima serata, a farci conoscere questo pavimento di maioliche laertine, patrimonio unico nel suo genere, sarà il Presidente dell’Accademia Pugliese delle Scienze, prof. Eugenio Scandale, e il prof. Gioacchino Tempesta dell’Università degli Studi di Bari. Nella serata sarà presente anche l’Assessore Regionale al Turismo Gianfranco Lopane e la sindaca del Comune di Turi con cui intraprenderemo un dialogo che ci porterà a fare dei progetti atti ad intercettare dei finanziamenti sia regionale che comunitari.

Leggi di più...

Weekend di eventi ad Acquaviva delle Fonti

Da feste di paese a presentazioni di libri passando per concerti, ce ne sarà per tutti i gusti. Si inizia domani  22 luglio alle ore 18.30 in piazza dei Martiri, 80. La CGIL Bari in collaborazione con l’associazione L’incontro Onlus, presenterà il libro “Quo vadis rider” e racconterà la storia di Antonio Prisco ad un anno dalla morte. Antonio, attivista della Cgil, è stato l’anima del movimento dei rider, i quali, sono riusciti ad ottenere il loro contratto di lavoro e sono stati riconosciuti dalla legge lavoratori subordinati. Il 23 altra presentazione, questa volta del libro di Giammarco Sicuro “L’anno dell’alpaca”. Alle 𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟵,𝟬𝟬 presso la Sala D’Ambrosio Angelillo di Palazzo de Mari, il giornalista RAI presenterà il suo libro, un Viaggio intorno al mondo durante una pandemia. Un viaggio tra Perù, Spagna e Corea del Sud, durante i mesi della pandemia, in cui si mettono in luce realtà differenti e vicende umane profonde. Sia venerdì 22 che sabato 23

Leggi di più...

La storia di Largo Pozzi

Un libro e una mostra fotografica per raccontare la storia di Largo Pozzi Venerdì 22 luglio, Stefano de Carolis e Alessandro Reina presenteranno il saggio“Acqua, risorsa preziosa e fonte di vita. La grande voragine di Turi, storia e geologia” Venerdì 22 luglio, alle ore 19.00, l’ex Chiostro dei Francescani – grazie alla consueta ospitalità dell’Associazione “I Vecchi Tempi” – farà da cornice alla presentazione del volume “Acqua, risorsa preziosa e fonte di vita – La grande voragine di Turi, storia e geologia”, scritto da Alessandro Reina, geologo e ricercatore del Politecnico di Bari, e da Stefano de Carolis, giornalista e ricercatore storico. Durante la serata, sarà inaugurata anche l’omonima mostra fotografica, fruibile nei giorni successivi presso l’androne del Palazzo di Città. La monografia, attraverso documenti d’archivio e fotografie d’epoca, ricostruisce la storia di Largo Pozzi, rilevando l’importanza che le cisterne pubbliche hanno avuto nella vita quotidiana della popolazione turese prima dell’inaugurazione dell’Acquedotto Pugliese (1924). Il saggio, oltre a ripercorre il

Leggi di più...

Passeggiata fotografica a Noja

Alla scoperta del territorio Venerdì 22 luglio ore 19 “Passeggiata fotografica a Noja” è uno degli eventi collaterali al progetto annuale organizzato dalla Biblioteca G. Di Vittorio e dedicato al mondo della fotografia, “Il mercoledì fotografico”. Con questo appuntamento si darà ai partecipanti la possibilità di meglio conoscere la città di Noicàttaro, accompagnati dalla guida turistica Viria Rescina dell’associazione “Work in color” e dalla fotografa documentarista Anna Maria De Marzo. L’evento, previsto per venerdì 22 luglio alle ore 19, della durata di circa 1 ora e 30 è gratuito e aperto a tutti. Si parte della sede del Municipio di Noicàttaro in via Pietro Nenni per addentrarsi in un percorso tra passato, presente e futuro, ai confini tra la città nuova (sviluppatasi all’inizio del secolo scorso) e il nucleo antico, alla ricerca del “paesaggio urbano” da immortalare. L’obiettivo è porre l’attenzione sul territorio, percorrere le strade, osservare gli edifici, leggere la storia attraverso le costruzioni architettoniche e fotografarle alla ricerca

Leggi di più...

Syssitia

Conservazione della identità culturale della Murgia Studiosi nazionali e internazionali dal 17 al 21 luglio si danno appuntamento in Puglia nel cuore della Murgia, nel nascente polo culturale Arts Farm a Donnapaola, per la prima edizione di “Syssitia”, un ciclo di seminari a cura dell’antropologa Laura Marchetti. L’obiettivo è contribuire alla conservazione della memoria e dell’identità culturale della Murgia: non solo un paesaggio di grande bellezza e biodiversità, ma un pregiato paesaggio culturale non ancora del tutto valorizzato in virtù della sua collocazione nelle aree interne della regione. I Sissìzi erano banchetti comunitari, caratterizzati dal principio di condivisione e amicizia. Il pasto in comune costituiva un vero e proprio rituale. Come narra Aristotele nella Politica (VII, 9, 2 – VII 10, 2-3), il primo a istituire i Sissizi fu Italo, il fondatore della Prima Italia. Nell’Arts Farm di Donnapaola “Syssitia” è organizzato con lo stesso spirito: i lavori sono aperti “a tutti coloro che porteranno in dono, un cibo, un pugno di ciliegie,

Leggi di più...

Il Fiamma: nuovo cinema da vivere e condividere

Cinema: il Centro Sperimentale di Cinematografia acquista il Fiamma, un nuovo cinema da vivere e condividere Franceschini, innovazione e modernizzazione per uscire dalla crisi delle sale Donzelli: luogo vivo e vivace per la promozione della cultura cinematografica E’ stato presentato questa mattina dal Ministro della Cultura, Dario Franceschini, insieme alla Presidente della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, Marta Donzelli, l’acquisto del Cinema Fiamma a Roma. Dopo anni di chiusura, il Fiamma riaprirà nel 2023, grazie alla Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia, che per la prima volta, per volontà della nuova governance e grazie alle opportunità offerte dai fondi PNRR, che il Ministero della Cultura ha destinato alla Fondazione CSC, ha deciso di dotarsi di una propria sala, con l’obiettivo di rispondere alla missione istituzionale di formazione, valorizzazione e diffusione della cultura cinematografica.  “Bisogna affrontare la crisi delle sale cinematografiche puntando sull’innovazione sia nella modernizzazione delle strutture sia nell’esperienza che si offre allo spettatore. Viviamo il paradosso della crisi delle sale

Leggi di più...

Sammichele Music Festival 2022

Noemi, Tiromancino ed altri famosi ospiti al Sammichele Festival Dal 2 al 6 agosto la musica torna protagonista a Sammichele di Bari con il “Sammichele Music Festival”. Per questa edizione 5 grandi artisti si alterneranno sul palco di Piazza Vittorio Veneto per vivere delle serate indimenticabili. I primi grandi ospiti a salire sul palco del Sammichele Music Festival, martedì 2 agosto, saranno i Gemelli Diversi che hanno infiammato le estati di fine anni 90 e 2000 con le hit “Un attimo ancora”, “Musica”, “Tu no” e “Mary”, vendendo centinaia di migliaia di dischi e tanti riconoscimenti ottenuti. Mercoledì 3 agosto sarà la volta di Fred De Palma che ha occupato stabilmente le primissime posizioni delle classifiche con i brani “D’estate non vale”, “Una volta ancora”, “Il tuo profumo”, “Paloma”, “Un altro ballo”, “Ti raggiungerò”, “Romance” e ora con l’ultimo successo “Extasi” e le centinaia di milioni di visualizzazioni. Il terzo grande appuntamento del Sammichele Music Festival, giovedì 4 agosto, con Dargen D’Amico che da mesi è irremovibile dalle prime posizioni delle classifiche. Dopo aver fatto

Leggi di più...

“TURI… un’estate di eventi”

Ecco il programma Gli appuntamenti in programma da sabato 16 luglio a martedì 12 agosto Sabato 16 luglio prende il via il programma degli eventi estivi, organizzato dalla Pro Loco di Turi in sinergia con le associazioni locali. «L’iniziativa – dichiara la presidente Rina Spinelli – è principalmente indirizzata a bambini e adulti residenti con il fine di socializzare e divertirsi. Sarà articolata in una serie di attività laboratoriali nelle arti teatrali e creative, in eventi ludico-ricreativi, in concerti musicali, in spettacoli teatrali, giochi sportivi e di società, in attività contestualizzate nella storia e tradizione locale. Le attività si svolgeranno nelle aree pedonali, nelle piazze del centro cittadino e del borgo antico. Il palco per gli spettacoli sarà installato in Piazza Silvio Orlandi. Particolare attenzione sarà rivolta alla disabilità e all’inclusione coinvolgendo le realtà associative operanti sul territorio». «Avremmo voluto fare anche altro – annota la presidente della Pro Loco – ma le risorse economiche messe a disposizione dall’Amministrazione Comunale

Leggi di più...

Estate Nojana 2022

La grande musica di Francesco Renga, il NoJazz alla seconda edizione, il rock del Noja’s Rock ma anche cabaret, cinema e tradizioni Musica, cultura, intrattenimento ma anche cinema all’aperto, presentazioni di libri, fotografia e grandi nomi. Il programma dell’estate di Noicàttaro, presentato questa mattina al Palazzo della Cultura, dagli assessori allo Sviluppo del Territorio Germana Pignatelli, Vito Santamaria, dal sindaco Raimondo Innamorato e dal consigliere delegato alla programmazione di eventi Giacomo Innamorato, è ricco di proposte fino a settembre.  Un crescendo di appuntamenti cominciati già a maggio e giugno che arriva fino a settembre. Tra i big Francesco Renga in piazza Dossetti, sabato 23 luglio alle ore 21, i Panama, domenica 24 luglio, il Festival del NoJazz alla sua seconda edizione e il ritorno del Noja’s Rock Festival dal 5 al 7 agosto. Non solo musica, l’estate nojana sarà anche cabaret e intrattenimento con Tommaso Terrafino, sabato 20 agosto in piazza Dossetti alle 21, con uno spettacolo dal titolo “Vivo

Leggi di più...

La cognizione di Laura

Il quadro del Bronzino (o Agnolo di Cosimo, Firenze, 17 novembre 1503 – 23 novembre 1573, da non confondere con Alessandro Allori, suo allievo, anch’egli detto il Bronzino) che rappresenta Laura Battiferra (Urbino 1523 – Firenze 1589) è un olio su tavola di 83×60 cm. Sicuramente esso è successivo al 1550, anno in cui Laura sposa in seconde nozze Bartolomeo Ammannati (1511-1592), scultore ed architetto della cerchia di Michelangelo e di Cosimo I, dopo la morte di Vittorio Sereni, musico bolognese: il nuovo matrimonio la introduce nel più esclusivo ambiente fiorentino. Il quadro è custodito a Firenze (Palazzo Vecchio) e fa parte del fondo Loeser, un gruppo di circa trenta dipinti che Charles Alexander Loeser, collezionista e storico dell’arte americano (1864-1928) dona alla città per testamento: il lascito è solo uno dei tanti con cui persone di tutto il mondo hanno testimoniato il loro attaccamento a Firenze. La poetessa viene ripresa in una particolare postura: il busto e i fianchi

Leggi di più...

Il murale di Geometric Bang colora la Biblioteca

Innamorato: “Riqualificazione degli spazi urbani anche con i colori spray”. T come “teatro”, D come “drago”, U come “uva”, Z come “zodiaco”.  Un abbecedario sotto forma di bandiere colorate, in cui ognuno dei 21 disegni che compone il murale è stato concepito come opera “completa” e raffigura rappresentazioni storiche, letterarie e scientifiche.  Il murales è stato concluso questa mattina sul prospetto della Biblioteca G. Di Vittorio a chiusura del progetto “Urban Readers”, finanziato dall’avviso STHAR LAB della Regione Puglia, realizzato dall’associazione Pigment Workroom di Mario Nardulli, in collaborazione con l’artista Geometric Bang e le associazioni del territorio che hanno pensato e realizzato i disegni rappresentati.  “La street art diventa veicolo di messaggio culturale. Da tempo, insieme alle associazioni del territorio, abbiamo iniziato a confrontarci su un nuovo concetto di Biblioteca Comunale da cui è nato il progetto che vede il restyling completo della nostra Biblioteca “Giuseppe Di Vittorio” tanto all’interno quanto nella sua facciata esterna”, spiega l’assessore allo Sviluppo del

Leggi di più...

È morta Margaret Keane, la pittrice dei ‘grandi occhi’

L’artista statunitense Margaret Keane, famosa per i suoi dipinti della serie dai “grandi occhi” (“Big Eyes”), diventati un fenomeno di culto tra gli amanti della Pop Art, è morta a Napa, in California, all’età di 94 anni a causa di un’insufficienza cardiaca. L’annuncio della scomparsa è riportato oggi dal ‘New York Times’. Nata come Peggy Doris Hawkins, la Keane è cresciuta con l’incapacità di udire correttamente, il che l’ha portata a concentrarsi sugli occhi delle persone. A metà degli anni Cinquanta conosce il suo secondo marito, Walter Keane, che l’aiuta a vendere i suoi quadri “Big Eyes”. Tuttavia, Margaret non sapeva che Walter sosteneva che le opere fossero sue. La menzogna si sviluppò e Walter espose i dipinti in varie gallerie e nel 1960 accreditandosi come uno degli artisti di maggior successo commerciale dell’epoca. La pittrice che firmava le sue opere solo come “Keane” consentì al marito in un primo momento di far credere che i quadri fossero i suoi.

Leggi di più...

La scoperta di un disegno attribuibile a Leonardo

Presentato a Roma nella sede del Parlamento Europeo un disegno a sanguigna bifacciale su carta che rappresenta un cavallo ideale. L’opera, che era conservata in una collezione privata, per gli studiosi sarebbe attribuibile al grande artista rinascimentale Leonardo da Vinci e databile tra la fine del XV l’inizio del XVI secolo. Un disegno nell’antica tecnica a sanguigna, verticale nella parte frontale, che rappresenta un “cavallo ideale”, interamente elaborato sulla base delle proporzioni della “sezione aurea” del De Architectura di Vitruvio, databile tra la fine del XV l’inizio del XVI secolo e attribuibile alla mano di Leonardo da Vinci. È la straordinaria scoperta in una collezione privata francese, analizzata dai più grandi esperti di questo genio del Rinascimento Italiano, presentata a Roma nella sede del Parlamento Europeo dalla Venus Entertainment, con la collaborazione del Centro per l’UNESCO di Firenze e dell’International Committee Leonardo da Vinci – Leonardo The Immortal Light. Lo studio tecnico e scientifico fatto sul disegno L’opera, nel formato 45,3×27,5 cm,

Leggi di più...

Il treno e le zucche

Il più importante fenomeno artistico del XX secolo in Italia è Novecento. È un gruppo di pittori che si forma a Milano a partire dal 1920. È costituito da Anselmo Bucci, Leonardo Dudreville, Achille Funi, Emilio Malerba, Pietro Marussig, Ubaldo Oppi, Mario Sironi, Arturo Tosi. La loro guida è Margherita Sarfatti, nata Grassini, ebrea, di facoltosa famiglia veneziana. La giovane è una scrittrice, dallo stile spigliato e accattivante, e per di più dotata di solida cultura artistica ed umanistica. Sarfatti è il cognome del marito, Cesare, avvocato, anch’egli ebreo e anch’egli appartenente al ceto medio alto veneziano, specializzato nel difendere gratuitamente i socialisti arrestati, ma anche profondamente interessato alla musica. L’esperimento è ambizioso. Si tratta infatti di fondere tradizione e modernità. Quindi ripristinare la figura, ma allo stesso tempo realizzarla come un sistema di rapporti astratti. Le superfici sono tornite e soprattutto le masse, distanziate tra loro, e in qualche modo geometrizzate, tendono ad esibire una monumentale fisicità. La luce

Leggi di più...

Il ritorno di Artemisia a Venezia

Nel 2014 fece parlare di sé in un’asta da record, ma se fosse immessa sul mercato oggi varrebbe molto di più. Parliamo della Maria Maddalena in estasi di Artemisia Gentileschi, a lungo creduta perduta e ritrovata solo negli anni Duemila. Custodita in una collezione privata, ora approda a Venezia per restarci: dall’11 giugno sarà in mostra a Palazzo Ducale grazie a un prestito a lungo termine a favore dei Musei Civici. Il dipinto arriva in Laguna subito dopo la fortunata esposizione Her Hand: Artemisia Gentileschi and Women Artists in Italy 1500-1800 al Detroit Institute of Arts e si prepara a inaugurare la rassegna “Ospiti a Palazzo”nella storica sede dei dogi. Per Artemisia si tratta di un ritorno. In vita la pittrice romana fu ospite della Serenissima per circa tre anni, dal 1626 al 1629, e non passò inosservata. Stupiti dal suo talento, i poeti la cantarono come un miracolo della natura. Fu proprio allora che l’artista ottenne una delle sue commissioni più prestigiose:  l’esecuzione per Filippo IV

Leggi di più...

“Correndo con i lupi”

Mostra di illustratori estoni, lettoni e lituani a cura di Viive Noor Museo Civico Bari, Str. Sagges, 13, 70122, Bari Conferenza stampa 8 giugno alle ore 11:00 – Inaugurazione 8 giugno alle ore 18:30 Il Console Onorario della Repubblica di Estonia a Bari, Avv. Giuseppe Iazeolla, ha il piacere di comunicare che arriva a Bari, al Museo Civico “Correndo con i lupi – Mostra di illustratori estoni, lettoni e lituani”. Il percorso espositivo è composto da 65 opere di illustratori provenienti da Estonia, Lettonia, Lituania, scelte dall’artista e illustratrice Viive Noor, che è anche curatrice della mostra. Il filo conduttore delle opere – tutte illustrazioni di libri per bambini – è il lupo, figura importantissima delle tradizioni popolari e delle fiabe. Il lupo nel mondo nordico è considerato simbolo di saggezza e indipendenza, collaborazione e protezione del suo branco, ma anche portatore di una velata nostalgia, che, durante la luna piena, riporta in superficie anche negli esseri umani lati segreti

Leggi di più...

Alla fondazione Alda Fendi un Picasso mai visto

Nel cuore della Roma monumentale, tra l’Arco di Giano e il Palatino, nell’iconica struttura di Jean Nouvel che ospita la Rhinoceros gallery, una donna nuda, seduta, intrattiene con un uomo un dialogo di complicità e seduzione.Lo sfondo è ridotto alle predominanti dei verdi e dei blu, che si appiattiscono in uno spazio omogeneo, definito con l’inconfondibile tratto veloce del tardo Picasso.Le chiome degli alberi sono appena accennate, come anche il parasole sopra il cavalletto, la sagoma di un cappello, più da torero che da pittore.Dal 10 giugno al 16 ottobre Le peintre et son modèle en plein air di Pablo Picasso dalla collezione Intesa Sanpaolo Gallerie d’Italia di Milano sarà per la prima volta in mostra a Roma a Palazzo Rhinoceros, protagonista del percorso intitolato Picasso va, Picasso arriva. Dopo la visita della Giovane donna del 1909, in prestito dall’Ermitage, la Fondazione Alda Fendi-Esperimenti accoglie un dipinto del 1963 mai esposto nella capitale e solitamente non visibile al pubblico. In questo omaggio al genio malagueño che

Leggi di più...

Apre ‘Ögonblick’, la mostra interattiva di Ikea

In occasione dell’Ikea Festival organizzato a Milano dal 6 al 12 giugno, in concomitanza con il Fuorisalone 2022, Ikea presenta la mostra “Ögonblick” realizzata in collaborazione con lo scenografo Midori Hasuike e con Mikael Varhelyi e alcuni dei senior designer Ikea. Sono stati creati cinque diversi set che interpretano in maniera astratta fasi della vita delle persone e mostrano la vita in casa in un modo completamente nuovo rispetto alle ambientazioni che si trovano nei punti di incontro con i clienti Ikea. In ogni set gli utenti sono invitati ad una vera e propria interazione. Il primo set si chiama “Prima casa da single: quando tutto ha inizio” e rappresenta quella fase della vita in cui si è giovani e single. In questo periodo o si è nei locali a fare le ore piccole oppure si sta in casa nel proprio letto, dove si dorme, lavora, mangia, ci si rilassa e si socializza. Il tutto con brio e leggerezza. Si

Leggi di più...

Quando la fotografia è rock

GUIDO HARARI IN MOSTRA AD ANCONA Mezzo secolo di musica, arte, cinema e poesia rivive alla Mole Vanvitelliana di Ancona: a raccontarcelo è Guido Harari, il fotografo che più di ogni altro è riuscito a cogliere l’anima delle star del nostro tempo. Da Bob Dylan a Lou Reed, da Fabrizio De André a Vasco Rossi, fino a Dario Fo, José Saramago, Carla Fracci, Alda Merini, Wim Wenders, ognuno gli ha regalato una parte segreta di sé. Nato al Cairo nel ’52 e cresciuto a Milano, negli anni Settanta Harari trasforma in professione due grandi passioni, la fotografia e la musica. Il suo talento di ritrattista farà il resto: con innata empatia, il fotografo conquista anche la complicità dei più diffidenti, tirando fuori i tratti nascosti della personalità. Ogni scatto è la testimonianza di un incontro, di un’alchimia, e presto Harari allarga il campo dalla scena musicale ai protagonisti del cinema e alla letteratura, fino ai territori dell’editoria, della pubblicità, della

Leggi di più...

Roma: Festival dell’Audiovisivo futuro

L’estate di Roma si accende con la quinta edizione di Videocittà, il festival della visione che esplora le forme più avanzate dell’audiovisivo: cinque giorni di installazioni, performance live, videoarte, nft, virtual reality, incontri con i protagonisti del settore, da vivere come un’esperienza immersiva all’ombra dell’architettura simbolo dell’Urbe moderna e industriale, il Gazometro. A cura di Francesco Dobrovich, l’edizione 2022 sceglie il tema della Transizione tra ecologia e digitale, declinato da alcuni degli artisti internazionali più innovativi del momento. Dal 20 al 24 luglio, a battere il ritmo del contemporaneo a Roma sarà il quartiere Ostiense, dagli anni Novanta uno dei distretti capitolini a più alto tasso di creatività. Qui l’iconica struttura del vecchio Gazometro è pronto a trasformarsi con una grande istallazione site specific realizzata da fuse* e prodotta da Eni: una sfera sospesa di 20 metri di diametro prenderà posto all’interno del vasto reticolo metallico, con proiezioni visibili anche da molto lontano. Per i visitatori del festival l’esperienza sarà

Leggi di più...

Antonio Ligabue, genio visionario, ad Asiago

Nel suo corpo a corpo con la tela, in una dimensione visionaria che rappresenta, attraverso gli archetipi della foresta, della giungla, della terra dei contadini, del fiume, la verità primaria di un uomo senza storia, Antonio Ligabue descrive un mondo con tutta la rabbia, la sofferenza, l’esaltazione di un individuo drammaticamente solo.L’arte diventa così per l’artista l’antidoto allo squilibrio mentale, l’unico modo per dare ragione alla follia prolungando la vita nella pittura.Fino al 30 ottobre il Museo Le carceri di Asiago diventa la cornice della mostra Ligabue. Un altro mondo, un percorso a cura di Marzio Dall’Acqua e Vittorio Sgarbi, organizzato da Augusto Agosta Tota e promosso dal Comune di Asiago in collaborazione con la Fondazione Archivio Antonio Ligabue di Parma. La vita dell’artista piovuto dalla Svizzera nella Bassa emiliana per uno strano scherzo del destino, divenuto uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del XX secolo, si racconta attraverso le oltre 70 opere in mostra, tra dipinti, disegni e sculture. Capolavori come Pascolo montano del 1928, Gattopardo con teschio del 1933, Diligenze

Leggi di più...

Elton John incanta San Siro

Sir Elton incanta San Siro con il tour d’addio: “Farewell Yellow Brick Road” Il cantante britannico si congederà dalle scene nel 2023. Ieri a Milano oltre due ore di show 75 anni compiuti a marzo, Elton John è salito sul palco di San Siro a Milano per l’unico concerto italiano del suo tour d’addio, che si concluderà nel 2023. Oltre due ore di show, senza una pausa: 24 canzoni in scaletta con tutto il meglio della sua produzione, con una dedica a Gianni Versace. Un leggero fumo dai maxischermi ha annunciato il suo arrivo, Sir Elton si è subito seduto al piano e con i primi accordi di Bennie and the Jets ha scatenato l’ovazione dei circa 50 mila presenti. Con la giacca a coda, ovviamente contornata di paillettes color azzurro e rosso fiamma, come le scarpe da ginnastica e gli occhiali, è bastato che si alzasse in piedi per fare urlare il pubblico dei fans. Buonasera ha detto in italiano, “felice questa notte molto speciale”.  Con un palco

Leggi di più...

Gli impressionisti a Sorrento

VIAGGIO ALLA SCOPERTA DEI MAESTRI DELLA LUCE Nel 1882 Auguste Renoir lasciava con grande rimpianto Sorrento e il Golfo di Napoli dov’era giunto l’anno precedente, spinto dal mito del Gran Tour.A 140 anni da qual distacco, Sorrento dedica al pittore della joie de vivre e ai suoi illustri colleghi una mostra dal titolo Viaggio nell’Impressionismo, da Monet a Gauguin, che è soprattutto un itinerario alla scoperta dei più autorevoli pennelli preimpressionisti, impressionisti e postimpressionisti, una sorta di educazione artistica intorno a questo dirompente quanto eccezionale movimento.D’altra parte il “viaggio della maturità” in Italia aveva portato nell’arte del maestro importanti innovazioni e “cesure”, al punto che da anziano, lo stesso Renoir avrebbe confessato: “Il 1882 fu una grande data nella mia evoluzione. Il problema dell’Italia è che è troppo bella”. Fino al 2 ottobre la Fondazione Sorrento organizza a Villa Fiorentino una mostra dedicata al movimento impressionista e al suo geniale interprete che rimase letteralmente stregato dagli incanti cromatici del golfo di Napoli, ultima tappa

Leggi di più...

Ritrovata la Maddalena penitente di Canova

DIPINTO PERDUTO DI CANOVA Di Maddalene Antonio Canova ne scolpì più di una. La più famosa si trova a Genova, a Palazzo Tursi, e si racconta che fu la statua con la quale il maestro conquistò Parigi. Un’altra, considerata perduta, è ricomparsa nel 2002 a Londra durante un’asta di sculture da giardino, dove un fortunato acquirente se l’è aggiudicata per poche migliaia di sterline. A luglio sarà nuovamente battuta all’asta da Christie’s, a Londra, con una stima tra i 5 e gli 8 milioni di sterline, e un imprenditore veneto ha lanciato una campagna di crowdfounding per riportarla a casa.  Ma i biografi dello scultore parlano anche di una Maddalena dipinta, di cui da tempo si erano smarrite le tracce.A 200 anni dalla scomparsa del grande scultore neoclassico, il Museo Gypsotheca Canova di Possagno annuncia il suo ritrovamento. Attualmente conservata in una collezione privata, la Maddalena penitente è un olio su tela di 105 x 81 centimetri, dipinto a Possagno tra il 1798 e il 1789. Dalla

Leggi di più...

Restaurata la cappella di San Luca

Gioiello del Cinquecento fiorentino. Torna all’antico splendore uno dei luoghi simbolo della vita artistica di Firenze. Incastonata nel gioiello del Convento della Santissima Annunziata, la Cappella di San Luca o Cappella dei Pittori ritrova finalmente i colori e le forme originari grazie a un lavoro di restauro durato due anni. Brillano nuovamente gli imponenti affreschi di Giorgio Vasari, Santi di Tito e Alessandro Allori, le sontuose decorazioni a stucco, in precedenza totalmente alterate da interventi posticci, come pure le grandi statue realizzate con la rara e preziosa tecnica della terra cruda, le grottesche e i piccoli affreschi monocromi. Torna così a vivere uno dei complessi più affascinanti e meno conosciuti del tardo Rinascimento fiorentino, reso unico dalla raffinata commistione di materiali, tecniche e mani differenti. Donata a metà del Cinquecento alla neonata Accademia del Disegno, che raccoglieva l’eredità dell’antica Accademia di San Luca di cui avevano fatto parte Leonardo e Michelangelo, la Cappella divenne teatro di solenni cerimonie e animate

Leggi di più...

Botticelli, Caravaggio, l’arte povera

SULLE TRACCE DI SAN FRANCESCO. PRESTO UNA MOSTRA ALLA NATIONAL GALLERY San Francesco varca le sale della National Gallery per la prima grande mostra nel regno Unito che esplora la vita del “poverello di Assisi”, ripercorrendone l’eredità attraverso i più grandi pennelli di sempre.Una mostra, in programma la prossima primavera, dal 6 maggio al 30 luglio del 2023, renderà omaggio a uno dei volti più venerati della storia, presentando la figura del patrono d’Italia declinata attraverso l’arte e l’immaginario collettivo dal XIII secolo ad oggi. La spiritualità radicale del santo di Assisi, il suo impegno per i poveri, l’amore per Dio, la devozione per la natura, così come la sua lotta per la pace e l’apertura al dialogo con le altre religioni, ne fanno una figura di grande attualità per i nostri tempi.Sarà anche questa modernità a guidare il percorso Saint Francis of Assisi, a cura del direttore della National Gallery, Gabriele Finaldi, e dal curatore associato alla ricerca in Arte

Leggi di più...

Mostra personale dell’artista Franco Farina

Ad Acquaviva dal 4 al 9 Giugno 2022 Il Comune di Acquaviva delle Fonti presenta SCARTI mostra personale dell’artista Franco Farina dal 4 al 9 giugno 2022 nella sala Colafemmina sita a Palazzo De Mari. L’artista lavora con materiali di recupero e si interessa a tematiche ecologiche e sociali. Dopo la pandemia e la minaccia di un incombente conflitto mondiale, vorremmo coinvolgere in questa iniziativa i giovani, il futuro del nostro paese. La mostra propone un approccio innovativo che rende il pubblico protagonista utilizzando vari linguaggi artistici quali: la poesia, il teatro e la musica. “Le nostre campagne, divenendo ricettacolo dei rifiuti di una società che si crede civilizzata, si stanno trasformando anch’esse in zone di scarto. L’arte contemporanea ci dà la possibilità di riflettere e di reagire al consumismo insano che ci separa dalla natura”, commenta il Sindaco di Acquaviva delle Fonti, Davide Carlucci. L’iniziativa è stata ideata dalla regista Elisabetta Sbiroli che all’interno del progetto AgriCultura ha proposto

Leggi di più...

Da Van Gogh a Picasso

GLI INVENTORI DEL MODERNO INSIEME ALLA NATIONAL GALLERY Un lungo viaggio attraverso l’Europa alla scoperta di una stagione artistica rivoluzionaria: si presenta così la grande mostra annunciata dalla National Gallery per il 2023, che porterà a Londra capolavori provenienti da musei e collezioni private di mezzo mondo. I grandi maestri attivi tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento racconteranno l’alba dell’era moderna attraverso le loro opere più innovative, evidenziando come queste invenzioni abbiano cambiato per sempre il corso della storia. Vedremo insieme Van Gogh e Matisse, Cézanne e Picasso, Kandinskij e Mondrian, e poi Degas, Gauguin, Klimt, Rodin, Munch, in un percorso scandito da oltre 100 pietre miliari dell’arte. Fulcri del progetto curato da MaryAnne Stevens e Christopher Riopelle con Julien Domercq saranno due temi molto cari alle avanguardie: la rottura con la rappresentazione naturalistica della realtà e la ricerca di linguaggi di dirompente novità basati sul valore intrinseco di linea, colore, trame e superfici. A rendere l’allestimento ancora più

Leggi di più...

Apre a Roma la mostra di Andrea Modesti

‘Anime Prive – In cerca di cibo’ Apre a Roma il 27 maggio ‘Anime Prive – In cerca di cibo’, mostra di Andrea Modesti, visitabile fino al 3 giugno nella splendida cornice della Cappella Orsini: 30 opere del 21enne artista romano, in un’esposizione a cura di Claudia Rebecca Saso, che mettono in luce il percorso di ricerca di una tecnica personale, attraverso gli elementi naturali uniti all’attenzione e alla ricerca dell’energia della terra, in cui Modesti spazia da percorsi cromatici a segnici, senza soluzione di continuità. Dal chiaro allo scuro, dalla ricerca tonale all’uso del colore puro, sempre con lo sguardo rivolto alla realtà, l’artista modifica l’immagine attraverso la mente, esprimendo sentimenti ed emozioni. Non tralascia la rappresentazione di temi sociali, che rappresenta con grande perizia applicando gli studi di anatomia e di composizione usati dai grandi maestri del Cinquecento italiano, rivivendoli attraverso gli accadimenti del nostro tempo.  “Un artista giovane attento alla cronaca e alle tematiche sociali che non

Leggi di più...

Dalle ceramiche magnogreche al contemporaneo

ECCO LE NUOVE GALLERIE D’ITALIA A NAPOLI Al primo piano delle nuove Gallerie d’Italia di via Toledo 177, a Napoli, il Martirio di sant’Orsola di Caravaggio, capolavoro assoluto delle collezioni Intesa Sanpaolo, ricorda l’ultimo tocco sulla tela del maestro a poche settimane dalla morte.Accanto a questo straordinario dipinto, le opere di Artemisia Gentileschi, Luca Giordano, Gaspar van Wittel, Anton Smink Pitloo, Giacinto Gigante, Domenico Morelli e una raccolta di disegni e sculture di Vincenzo Gemito corrono al primo piano della storica sede del Banco di Napoli, che da qualche giorno si mostra al pubblico in una nuova veste. Le opere della collezione permanente, prima accolte a Palazzo Zevallos, sfilano adesso lungo tre itinerari tematici all’interno di uno spazio espositivo distribuito su cinque piani, triplicato rispetto al precedente. Nel monumentale edificio dell’ex Banco di Napoli progettato dall’architetto Marcello Piacentini, Intesa Sanpaolo presenta le sue “Gallerie d’Italia – Napoli”, diecimila metri quadri frutto di una riqualificazione architettonica di grande impatto realizzata da Michele De Lucchi

Leggi di più...

A Padova arrivano i Futuristi

Si annuncia carica di promesse la mostra Futurismo. La nascita dell’avanguardia 1910-1915, che animerà la seconda parte dell’anno a Palazzo Zabarella. Dal prossimo 1° ottobre al 26 febbraio 2023 avremo occasione di ammirare oltre 100 opere provenienti da ben 45 gallerie, musei e collezioni private internazionali riunite a Padova dai curatori Fabio Benzi, Francesco Leone e Fernando Mazzocca. Dal vulcanico Umberto Boccioni, autentica anima dell’avanguardia italiana, a Carlo Carrà, Luigi Russolo, Giacomo Balla, Gino Severini, Fortunato Depero, il Futurismo racconterà la sua fase più esplosiva, dalla fondazione al Manifesto della ricostruzione futurista dell’universo, che coincise con l’ingresso dell’Italia nlla Grande Guerra e segnò un deciso spartiacque nelle ricerche degli artisti. “Sebbene negli ultimi quarant’anni si siano succedute molteplici rassegne dedicate al Futurismo, nessuna si è mai focalizzata in termini critici ed esaustivi sui presupposti culturali e figurativi, sulle radici, sulle diverse anime e sui molti temi che hanno concorso prima alla nascita e poi alla deflagrazione e alla piena configurazione di

Leggi di più...

L’autunno a Roma nel segno di Van Gogh

Mentre antico e contemporaneo dialogano nelle mostre dedicate a Bill Viola e al giovane scultore Jago, Palazzo Bonaparte apre le prenotazioni per l’appuntamento clou dell’autunno: a partire dal prossimo 8 ottobre, 60 capolavori racconteranno la parabola artistica di Vincent Van Gogh nel cuore di Roma, arricchendo il programma del prestigioso spazio espositivo di proprietà di Generali Valore Cultura con il fascino di un intramontabile gigante della pittura post-impressionista. In arrivo numerose opere iconiche del pittore olandese, tra le quali spicca il celebre Autoritratto del 1887, da scoprire in un allestimento che ripercorrerà l’evoluzione del maestro illustrandone la peculiare sensibilità, lo stile unico e la tormentata esperienza di vita. Insieme ai dipinti, la mostra svelerà ai visitatori importanti testimonianze biografiche, come quelle contenute nelle lettere scritte da Van Gogh al fratello Theo nei momenti più significativi della sua esistenza. Il tutto grazie alla collaborazione di Palazzo Bonaparte e di Arthemisia, che ne gestisce gli eventi, con il Kröller Müller Museum di Otterlo, che conserva uno dei più ampi nuclei di opere dell’artista esistenti al

Leggi di più...

A tu per tu con Tiziano

IL POLITTICO AVEROLDI VISTO DA VICINO Da 500 anni esatti impreziosisce la Collegiata dei Santi Nazaro e Celso, ma nessuno l’ha mai visto da vicino: parliamo dell’imponente Polittico Averoldi, capolavoro rinascimentale commissionato a Tiziano nel 1519 e oggi al centro di una speciale iniziativa. In occasione del cinquecentenario dell’arrivo nella chiesa bresciana – che ricorre il prossimo 31 maggio – un ponteggio alto sette metri consentirà di ammirare le mirabili tavole dipinte da una prospettiva ravvicinata, mentre un’audioguida racconterà storie e curiosità sull’opera. Dal 28 maggio al 3 luglio i visitatori potranno apprezzare pienamente le qualità pittoriche del gioiello cinquecentesco, dall’atletico Cristo risorto all’Annunciazione, dal ritratto del committente, il vescovo di Pola e legato pontificio a Venezia Altobello Averoldi, alla firma del maestro, fino al San Sebastiano, che lo stesso Tiziano considerava “la megliore pictura ch’el facesse mai”. Visibili a occhio nudo sono anche alcuni dettagli che ci illuminano sulla genesi del dipinto: scopriremo, per esempio, che il pittore cambiò in corso d’opera la posizione delle gambe

Leggi di più...

Let’s get digital!

L’ARTE DEL FUTURO CONQUISTA PALAZZO STROZZI CON LA RIVOLUZIONE DEGLI NFT Le nuove frontiere dell’arte varcano il cortile di Palazzo Strozzi per far breccia nel cuore del Rinascimento ed accompagnare il pubblico a tu per tu con il complesso universo degli NFT.E anche se interazione tra reale e digitale, come uno sposalizio tra sacro e profano, può far storcere il naso agli art lovers più intransigenti, quello che è certo è che la mostra Let’s Get Digital! offre uno sguardo su un movimento in piena evoluzione, una rivoluzione per il mondo dell’arte, digitale e non solo.Dal 18 maggio al 31 luglio gli spazi della Strozzina e del cortile di Palazzo Strozzi offrono un focus su questo movimento nato dal basso, rendendo celebri artisti prima apprezzati esclusivamente attraverso la comunità social, entrati adesso a far parte dell’ecosistema della cultura contemporanea, accomunati dalla voglia di esprimersi con i mezzi a loro più congeniali, attraverso le più moderne tecnologie digitali. Scrigno dei maestri assoluti del passato e del

Leggi di più...