#FacciamoloTutti

11:49 | | No Comment

La campagna sull’HIV arriva negli eventi musicali pugliesi

Al via la terza edizione della campagna di sensibilizzazione della Regione Puglia per la prevenzione da HIV e malattie sessualmente trasmissibili (MTS) #FacciamoloTutti

L’obiettivo dell’iniziativa è incoraggiare stili di vita sessuali più sani e meno rischiosi e fare informazione sul tema dell’HIV, ancora diffuso e presente.

La novità di questa edizione è la presenza nelle principali tappe musicali dell’estate pugliese, tra cui Medimex, Locus, Viva e Cinzella di stand informativi e a Bari di una autoemoteca messa a disposizione dalla Asl Bari per consentire alle persone presenti a concerti e festival musicali di fare il test HIV in tempo reale, gratuitamente e in maniera anonima.

#FacciamoloTutti: al via la campagna di sensibilizzazione 2022 contro l’HIV e MST

Torna #FacciamoloTutti, la campagna di informazione e sensibilizzazione che ha lo scopo di diffondere tra i più giovani la conoscenza di comportamenti sessuali responsabili attraverso la consapevolezza del safe sex e l’invito ad effettuare il test HIV.

#FacciamoloTutti quest’anno non solo si occupa di tutte la malattie sessualmente trasmissibili, ma parla anche la lingua della musica. Sarà, infatti, presente con stand informativi – e a Bari con una autoemoteca per il test salivare – nei principali appuntamenti musicali estivi della Regione Puglia.

#FacciamoliTutti sarà presente al Medimex, al Locus, al Viva e al Cinzella a partire dalla tappa di Taranto del Medimex e per 15 tappe (Piano concerti – Estate 2022). 

L’evento è organizzato da Sanitanova con il contributo non condizionante di Gilead e MSD.

Oggi si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento: 

“Per il terzo anno consecutivo AReSS patrocina questa importante campagna di prevenzione che nel corso del tempo è cresciuta ottenendo sempre maggiore attenzione – ha detto Giovanni Gorgoni, Direttore AReSS Puglia – la novità della presenza nelle principali tappe musicali dell’estate pugliese testimonia la sempre maggiore attenzione che viene rivolta al tema della prevenzione da hiv e da tutte le malattie sessualmente trasmissibili. Gli organizzatori dei grandi eventi musicali hanno aderito immediatamente e con entusiasmo e di questo siamo molto contenti”. 

“La società italiana di malattie infettive che rappresento è lieta di continuare a sostenere questo progetto che di anno in anno si arricchisce – ha detto Sergio Lo Caputo, presidente SIMIT Puglia e Basilicata e referente scientifico del progetto – la prevenzione deve uscire dai luoghi strettamente sanitari e si deve fare per strada, nei luoghi di massima aggregazione come sono appunto i concerti. La prevenzione ha bisogno di una informazione diretta, chiara, immediata”.

“Esiste un rapporto molto diretto tra prevenzione e bilancio – ha detto Benny Pacifico, Dipartimento della Salute Regione Puglia – la prevenzione quando funziona ci consente di risparmiare molto e ne siamo talmente convinti che abbiamo avviato un progetto con l’Assessorato allo Sport che ci consentirà a settembre di portare la campagna #facciamolotutti anche negli stadi e in tutti gli altri contesti sportivi, a tutti i livelli”.

“Io mi occupo di prevenzione – ha detto Domenico Lagravinese, Direttore Dipartimento Salute ASL BA – e per questo abbiamo aderito subito e con entusiasmo a questa iniziativa. La ASL di Bari sarà presente in alcune importanti date baresi dei principali eventi musicali in programma con una autoemoteca che consentirà di effettuare test salivari. Dobbiamo puntare moltissimo sulla informazione perché per essere protetti bisogna essere informati”. 

“Io sono entusiasta – ha detto Nick Difino, ideatore della campagna #facciamoltutti – attraverso 15 tappe e concerti di sicuro successo portiamo la prevenzione sull’HIV e sulle malattie sessualmente trasmissibili nei luoghi dei giovani e non solo perché la musica è un linguaggio universale. Realizzeremo dei video che ci consentiranno di andare oltre l’estate per continuare a parlare di prevenzione sempre e soprattutto il primo dicembre in occasione della giornata mondiale dedicata a questo tema”. 

“Con molto piacere partecipiamo al lancio di questo terzo anno della campagna #facciamolotutti – ha detto Gemma Saccomanni, Gilead – il nostro ruolo è quello di sostenere la crescita del sistema sanitario, siamo attori protagonisti a tutto tondo e per noi è molto importante supportare iniziative di prevenzione e di corretta comunicazione. L’esempio della Puglia è virtuoso e siamo certi che potrà essere seguito anche in altri contesti italiani. Dello stesso parere è Goffredo Freddi, MSD: “la nostra attenzione nei confronti della ricerca e della innovazione è sempre stata molto alta e per questo abbiamo rinnovato il nostro impegno in questo progetto che ci richiama ai doveri della prevenzione, alle responsabilità sociali che dobbiamo rispettare”.