“Relazione di fine mandato amministrativo”

10:40 | | No Comment

Cinque anni di Amministrazione Di Medio condensati in una “Relazione di fine mandato amministrativo” che la Sindaca ha predisposto, come per legge, per presentarla al prossimo e ultimo Consiglio Comunale e che ha voluto condividere con i cittadini.

Carissimi cittadini cassanesi,

Il mandato amministrativo 2017 -2022 è stato caratterizzato da un evento, iniziato a marzo 2020, assolutamente imprevedibile e non codificato dal punto di vista delle procedure amministrative, della gestione del personale, dell’accesso degli utenti, dei servizi erogati e degli interventi per lo sviluppo delle attività economiche e della manutenzione del territorio, che ha determinato una grave interruzione a tutti i livelli con la “perdita” di due anni di possibilità di lavoro .

L’inizio della attività di questa amministrazione è stata caratterizzata dal trasferimento (ormai giunto ad atti definitivi e non più revocabili, nonostante il massimo impegno della sottoscritta e della Giunta nell’approvare, in deroga, il progetto di ampliamento e della variante urbanistica necessaria) dell’IRCCS Maugeri che ha determinato uno scossone economico non indifferernte sia per l’occupazione diretta sia per la ricaduta sul territotio (Attività B&B, affittacamere, ristoranti …) al quale si è aggiunto il trasferimento (previsto già  con il Piano di Rientro della Regione Puglia) della Clinica “Casa Bianca” con  il medesimo effetto che, quindi è risultato amplificato e non solo sommato. Questi due grandi eventi, pur determinado uno “spiazzamento” (essendo avvenuti quasi contemporaneamente) nella programmazione prevista, hanno consolidato uno dei punti forti del programma: la valorizzazione del territorio per un turismo naturalistico e delle eccellenze eno-gastronomiche. Per questo si è proceduto alla ripresa della progettualità per la RIGENERAZIONE URBANA (SISUS), che ha permesso di intercettare (in parternariato con il Comune di Acquaviva delle Fonti) un finanziamento (per Cassano di € 2.5 M) che permetterà un intervento sostanziale di recupero di una parte dell’area e delle unità edilizie del “Garden Village” oltre alla realizzazione del percorso della Pista ciclo-pedonale, sul tracciato AQP, che connetterà il “Garden Village” con le Cave. L’altro finanziamento sostanziale è quello di INFRASTRUTTURE VERDI (1.3 M di €) che completerà il precedente con un intervento di riqualificazione dell’area del Convento fino alla Cava Grande. Contestualmente ci si è attivati per  portare a termine l’intervento Ministeriale di messa in sicurezza della Cava Piccola (completato a dicembre 2021). In questo modo si sono raggiunti diversi obiettivi del Programma elettorale: rigenerazione urbana di aree degradate e riqualificazione ambientale che, con lo sviluppo della mobilità lenta ( si sta procedendo anche alla redazione del PUMS) saranno fondamentali per lo sviluppo turistico del Territorio.

Ma gli interventi per l’Ambiente non si fermano a quelli elencati. Per quanto riguarda il PATRIMONIO ARBOREO  la partecipazione al Programma AZZEROCO2 della Mellin ci ha permessso di essere destinatari di circa 1200 alberi che sono stati piantumati a Pezze di Stella nei pressi del Centro di Raccolta Comunale; abbiamo piantumato 6 alberi (con un investimenti di 6.000€) nella Area Dog in via Martiri della Repubblica. Con i fondi del finanziamento per “Infrastrutture Sociali”, a questo destinati,  altri 50 lecci  sono andati a sostituire quelli che non avevano attecchito su via Fraddiavolo lungo la pista ciclabile, altri 5 ancora sono stati piantati a Piazzale Tampoia e 20 in Piazza Merloni (qui su particolare desiderio dei Carabinieri Forestali cui è destinato l’immobile ivi presente), via Grumo e piazza Garibaldi, oltre alla sistemazione della Cava Grande. E’ stato sostituito anche  il Gelso (con un più resistente Carrubo in onore dei defunti COVID) in prossimità della Croce in via Colamonico. La Convenzione con la Facoltà di Agraria ci ha fornito il Censimento e  una Relazione ampia e dettagliata su tutte le unità arboree presenti nel centro abitato e sulle loro condizioni di salute e pertanto abbiamo potuto programmare gli interventi di svellimento per fine vita e di cura per i lecci malati (intervento che sarà effettuato in questo periodo in ragione dello stato vegetativo e che non si è potuto attuare nello sorso anno causa Covid). Cassano è uno dei primi Comuni ad avere un censimento del verde urbano!!!

L’ultimo finanziamento ministeriale ottenuto (con lattività di elevata competenza del CEA di Cassano) è quello del BOMMU (pubblico-privato) che permetterà l’arrivo di fondi per le manutenzioni e messa in sicurezza dei boschi.

Questa Amministrazione ha favorito e sostenuto le associazioni che si sono impegnate nel migliorare  il decoro urbano: ora ci sono giardini bellissimi e curati. Si spera che le azioni di vandalismo, cui continuiamo ad assistere, si riducano sempre di più. Bisogna educare al rispetto della cosa pubblica. Con l’esempio.

L’Ambiente è stato oggetto anche di attività di contrasto e di richiesta di regolamentazione alla emissione di campi elettromagnetici in seno all’Associazione CITTA’ SANE, di cui il Comune di Cassano fa parte, e da cui ha avuto elogi per l’attività svolta.

Uno degli ultimi interventi che unisce l’ambiente con il turismo sostenibile è il posizionamento di tre CHARGING STATION (P.zza Merloni ed i Borghi) con la possibilità di noleggio di bici elettriche e di riconsegna in una delle Stazioni in modo da rendere gli spostamenti sempre più “green”. L’intervento è stato realizzato con un finanziamento Ministeriale per la Mobilità Urbana Sostenibile di 180.000 €.

VIABILITA’

La viabilità è stato un’altro grande problema che meritava un approccio coraggioso,  coordinato e sistemaitco. A Cassano vedremo sempre meno TIR. Dopo incontri a vari livelli istituzionali per avere la possibilità di realizzare la circonvallazione (irrealizzabile in tempi ravvicinati sia per i costi sia per l’incidenza dell’opera sull’ambiente), siamo riusciti ad avere la disponibilità concreta da parte della Città Metropolitana di deviare il traffico pesante di transito nel Centro abitato di Cassano. In ingresso a Cassano, venendo da Bari, è già stato posizionato da tempo  il divieto di ingresso dei mezzi pesanti e tra qualche tempo, Città Metropolitana, in seguito all’accoglimento della  nostra  proposta, posizionerà la segnaletica, con il divieto di transito da Cassano, nella viabilità proveniente da Matera e Santeramo in Colle ( tranne ovviamente il carico e scarico..) con opportune deviazioni. Tutto questo a completamento della rimodulazione del traffico intrapresa da questa amministrazione al fine di migliorare la qualità di vita riducendo i rumori e l’inquinamento. Un grande risultato considerata la complessità del problema della viabilità del territorio. Questa soluzione è coordinata con la sistemazione dei sensi unici di via Sannicandro e via Adelfia che permetteranno la realizzazione sia di parcheggi (su via Sannicandroi) sia  di piste ciclopedonali nelle more della realizzazione degli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche. Piste che non si possono realizzare all’interno del paese a causa delle dimensioni delle strade.

Per quanto riguarda le attività sui RIFIUTI L’Assessorato nel corso del mandato ha contribuito a risolvere piccole e grandi problematiche connesse al servizio di igiene urbana comunale, a incrementare di anno in anno la percentuale di raccolta differenziata e a  mantenere a livelli minimali il prelievo relativo alla cosiddetta “ecotassa”, pur in presenza nell’ultimo biennio dell’emergenza da covid-19.

L’Assessorato nel corso del 2017 ha contribuito a costruire le basi per un miglior contrasto all’abbandono dei rifiuti partecipando all’elaborazione del Regolamento per la Disciplina della Videosorveglianza,

conseguentemente approvato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 34 del 27/9/2017,

dell’Ordinanza Sindacale n. 30 del 26/10/2017, contenente il nuovo calendario di raccolta rifiuti e

disciplinante le misure atte alla tutele del decoro e igiene urbana, e contribuendo ad adottare la

Delibera di Giunta n. 112 del 13/11/2017 per la determinazione degli importi in misura ridotta delle

sanzioni per la violazione delle norme sulla raccolta differenziata e decoro urbano.

Nel corso del 2018 che ha visto dapprima la sottoscrizione del nuovo contratto per il servizio di igiene

urbana e in seguito il passaggio dalla gestione dello stesso servizio dall’ATI Tradeco-Murgia Servizi

Ecologici alla RTI Teknoservice-ASV- Raccolio l’Assessorato ha operato per evitare ricadute sul servizio

di igiene urbana dovute alla particolare transizione tra le due gestioni. L’Assessorato ha inoltre operato

per la realizzazione della Manifestazione “AmbientAzioni”, Festival per bambini sulla sostenibilità

ambientale del 27 e 28 settembre che ha visto l’allegra e gioiosa partecipazione degli alunni delle

scuole elementari cassanesi sui particolari temi di tutela ambientale, e della manifestazione Puliamo il

Mondo del 29 settembre. L’Assessorato ha, altresi, collaborato a dare indirizzo per l’acquisto di una

minispazzatrice, per il miglioramento del decoro urbano soprattutto nel centro storico, per la

partecipazione ad avviso pubblico per sostegno ai Comuni per interventi di rimozione rifiuti

abbandonati su aree pubbliche e per la partecipazione ad avviso pubblico per finanziamento regionale

per la rimozione amianto su immobili privati.

Nel corso del 2019 su impulso del Consiglio Comunale l’Assessorato ha partecipato a dare avvio

all’aggiornamento del Regolamento e Piano delle Localizzazioni e relativi controlli e monitoraggi delle

sorgenti di emissione di onde elettromagnetiche, ha accompagnato gli uffici alla valutazione delle

modifiche al servizio di igiene urbana e al passaggio operativo dal gestore ASV alla Teknoservice e ha

favorito l’adozione di atti in favore dell’Ambiente come in particolare la Delibera di Giunta n. 118/2019

per l’incremento del bilancio O2/CO2 mediante la piantumazione di alberi in aree comunali.

Dal 2020 al 2022 l’Assessorato ha collaborato per la partecipazione ad avviso pubblico per sostegno ai

Comuni per interventi di rimozione rifiuti abbandonati in aree private, per la partecipazione a Decreto

Mangiaplastica del Ministero Transizione Ecologica per acquisizione di un eco-compattattore, e a

ulteriori decreti Mite per l’acquisizione in ambito ARO BA/4 grazie a fondi PNRR di isole ecologiche

intelligenti. Nel corso dei primi mesi del 2022 ha partecipato alla redazione del nuovo Regolamento di

Igiene Urbana e Gestione Centro Comunale di Raccolta Differenziata approvato, con DCC n. 5/2022, alla

conseguente ordinanza sindacale n. 8/2022 e all’apertura ai conferimenti da parte dell’utenza dal

21/03/2022 del nuovo Centro Comunale di Raccolta Rifiuti di via per Mellitto.

La forte volontà di far crescere il nostro Comune ci ha visti impegnati nelle attività di promozione turistica sia in seno al Parco dell’Alta Murgia, nel quale svolgiamo parte estremamente attiva, sia come componenti di “Cuore della Puglia”, associazione di Comuni che si sta rivelando grande opportunità di promozione tutristica soprattutto eno-gastronomica. Ma il nostro impegno autonomo si è materializzato nella organizzazione di numerosi interventi: potenziamento e omologazione regionale dell’Info Point, Arti Urbane e Mutamenti (5.000 €, dalla Regione, per la realizzazione di un Museo permanente  a cielo Aperto nel Centro Storico nell’ambito del finanziamento di Street Art), “CASSANO NEL CUORE”  (protocollo d’intesa con imprese e cittadini per decoro urbano/facciate, fondo (di 21.000 € dal Bilancio, per incentivare le aperture di nuove attività nel centro storico), Murgia da Gustare “cava Grande” (con Borghi Autentici), Recupero del tradizionale “Presepe vivente”.

La Cultura è stato un altro importante tassello del nostro Programma che ha subito purtroppo un momento di arresto a causa della Pandemia. Ad ogni modo è stata allestita nel 2018  “La Mostra di Fotografia di R. Sibilano” sui Monumenti ai Caduti in occasione del centenario della Grande Guerra. Il  periodo di “stallo” (2020-2021) è stato utilizzato per la partecipazione al Bando e realizzazione  del proseguimento dell’intervento di Street Art (di 40.000 € dalla Regione)   che ha visto concretizzarsi il Progetto di “Cromofabula” con la realizzazione sulle pareti esterne delle scuole di tre Murales interattivi e per l’appuntamento settimanale LIBRI IN COMUNE (con i Comuni di Cellamare e Binetto) e realizzato su piattaforma Social con grande successo grazie all’impegno della Consigliera F. Marsico. Il 2021 ha visto realizzarsi il grande progetto della “Prima Biennale della Murgia” ,con il Comune di Cassano capofila, realizzata con la direzione del Prof. M. DiLeo ed il grande contributo della Banca Generali Private e la partecipazione di partner di alto prestigio ed il patrocinio di numerosi Enti nonchè l’alto patrocinio del Parlamento Europeo. A queste si sono aggiunte altre mostre di elevato valore culturale. Si è dato sostegno alla pubblicazione di libri che riguardano la Storia di Cassano, nonchè alle attività di diverse Associazioni.

Tutto l’impegno rivolto all’Ambiente e al Turismo, come svolte economiche del nostro Comune, non avrebbe avuto senso se non fosse stato accompagnato da interventi strutturali sia nella gestione amministrativa sia della fornitura di servizi e di miglioramento della qualità di fruizione della struttura urbana. L’Assessore al Bilancio A. Caprio a proceduto da subito ad una REVISIONE DELLA SPESA in termini di efficientamento e razionalizzazione con la rottamazione 5 vecchie auto e acquisto 1 nuova auto Servizi Sociali e 2 Polizia Locale. Si è anche proceduto alla revisione spesa randagismo con accordo di riduzione costo/cane. Ma il suo impegno è proseguito e, grazie all’adozione nel 2019 di un software di facile applicazione,  si è avuto un Incremento entrata mensa evitando le dimenticanze purtroppo frequenti da parte di genitori molto impegnati. Ma soprattutto si è garantito un controllo della spesa con una sensibile riduzione degli sprechi dovuti alle assenze non comunicate degli studenti.

A causa delle restrizioni operative si è dovuto procedere anche ad una riduzione servizio di accompagnamento trasporto scolastico che però è stato garantito per le utenze deboli.

Un altro sistema di controllo efficiente è stata l’introduzione della   carta “Soldo”, con un investimento di 7.000 € per l’eliminazione dei buoni spesa cartacei con la possibilità di “ricarica” senza le lunghe file presso gli uffici dei Servizi Sociali e la garanzia di una equa distribuzione dei sussidi e la tutela della privacy dei soggettti fragili.

Inoltre la “Macchina amministrativa” è stata rivisitata ed efficientata con:

– 15 nuove assunzioni (stante il grave stato di sottorganico dovuto a pensionamenti e trasferimenti avvenuti nel corso degli ultimi anni)

– L’acquisto di un Nuovo Software “integrato per tutti i settori”, con una notevole riduzione della spesa che era diventata insostenibile a causa della parcellizzazione dei “fornitori”, e introduzione SUE e di un SOFTWARE e APP utenti per servizio mensa con pago PA (con un incremento delle quote non più soggette a “dimenticanze”) integrato oltre ad Software per la gestione degli appuntamenti durante l’emergenza COVID-19 . Ovviamente il Processo di digitalizzazione con PAGO PA e ANPR sono uniformati alle indicazioni normative. La Digitalizzazione e l’innovazione tecnologica dei servizi comunali interni e al pubblico  sono una transizione iniziata nel 2018 con fondi propri, fondi Regionali e, successivamente, CMB.

Il lavoro fatto sul Bilancio Comunale è stato certosino e fruto di grande competenza e scelte oculate (da parte dell’Assessore al Bilancio) e ha avuto come obiettivo il mantenimento della stabilità, a costo di qualche sacrificio soprattutto dovuto all’accantonamento obbligatorio dell’FCDE che, dal 2018, ci ha “ingessato” senza lasciarci possibilità di investimenti soprattutto negli anni 2019, 2020 e 2021, quando le entrate per oneri sono state irrisorie. Tutto questo ci dà oggi la possibilità di assumenre, di partecipare ai finanziamenti…ecc. e di gestire i servizi con estrema serenità.

Opere Pubbliche

Prima del lockdown si è approvato il progetto e portato a termine l’intervento di sistemazione del Parco Giochi di p.zza S. Cuore. Così come sono stati conclusi sia il progetto che i lavori dell’efficientamento della Scuola Media (ambedue rivenienti dalla precedente amministrazione).

Numerosi sono gli interventi strutturali che ovviamente stanno vedendo la luce solo in questo periodo poichè nei due anni precedenti non è stato possibile fare alcun tipo di lavoro a causa della sospensione dovuta al Covid.

Alla ripresa si è intervenuti con la ristrutturazione (con un finanziamento ministeriale di 60.000 €) dell’immobile di P.zza Merloni, destinato ad ospitare gli uffici dei Carabinieri Forestali, scongiurando quindi il loro trasferimento previsto poichè alloggiati precariamente presso il Villaggio del Fanciullo (ora di proprietà demaniale e messo all’asta), sempre in P.zza Merloni si è proceduto alla bonifica delle strutture deteriorate, al rifacimento della pavimentazione e alla piantumazione di circa 20 essenze autoctone con aparato radicale profondo,  proprio per dare “sostegno”, attraverso l’azione delle radici, alla struttura della pavimentazione della piazza. Altra piazza recuperata con fondi di Bilanci (200.000 €) è stata Piazza Galilei (era stato necessario nel 2019 abbattere gli alberi presenti pericolanti) con il rifacimento della pavimentazione e dei marciapiedi, nonchè la nuova piantumazione di altri alberi. Inoltre, sempre per la sicurezza dei cittadini, abbiamo stipulato l’accordo con il Ministero dell’Interno per l’ubicazione del Campo Base Provinciale dei VVFF da utilizzare in caso di emergenza. A tale scopo è stata destinata l’area della Cava Grande.

Anche il basolato di via Marconi e piazza Rossani sono stati rictrutturati con 2 finanziamenti ministeriali di 90.000 € ciascuno, , oltre alla mezza in sicurezza dello stabile e della parte circostante all’immobile che ospita la sala consiliare e gli uffici di Stato Civile.

Come Comune della Città Metropolitana, Cassano è capofila e promotore del “Distretto del Cibo” cui convergono, oltre ai Comuni, molte aziende agricole e del settore alimentare con la finalità di intercettare finanziamenti di “filiera” fondamentali per la svolta economica oggi così necessaria. Sempre come Comune della Città Metropolitana, facciamo parte integrante dei finanziamenti ad essa destinati grazie ad una Politica di condivisione e partecipazione realizzata con il Sindaco Metropolitano che ha determinato un modo nuovo di far crescere il nostro Territorio ed un modo nuovo di intendere la Politica.

La nostra Politica di recupero del Centro Storico ci ha portati ad essere attenti alle esigenze di chi vi abita e alla valorizzazione turistica di questo bene. Per cui, oltre all’acquisto della “mini” spazzatrice (con fondi di Bilancio per 70.000 €), che ha richiesto la risoluzione di problemi notevoli ma che, finalmente esaudisce la richiesta di igiene altrimenti difficile da raggiungere, si sono ricercati e ottenuti finanziamenti per intervenire sul basolato e dell’impianto di pubblica illuminazione e nel recupero di alcune strutture sia con il GAL (390.000 €) sia con CMB (780.000 € fondo PINQUE -qualità dell’abitare).

I nodi cruciali del Polisportivo (una struttura troppo estesa in rapporto agli abitanti ….così come enunciato dal CONI nel momento in cui abbiamo chiesto un finanziamento ovviamente negatoci …) e la ex Clinica” Casa bianca”. Per il primo abbiamo comunque richiesto, ed ottenuto, un finanziamento (113.000 €) per alcuni interventi nella palestra Angelillo e si sta procedendo per una ulteriore candidatura a finanziamento (con tempi, si sa, molto lunghi) anche se, parallelamente, è presente una manifestazione di interesse per la ristrutturazione e la gestione in tempi più brevi, si valuterà.. .Per la seconda,  dopo aver espletato tutte le procedure per la “messa a reddito” che però hanno incontrato lo stop della pandemia , è certa ormai la destinazione dell’immobile Dopo la mia nota inviata a tutti i livelli del settore sanità della Regione e alla Direzione generale della ASL BARI nell’ultimo periodo dello scorso anno, la struttura di Cassano è stata inserita nel programma PNRR per la realizzaione di infrastrutture (Casa di Comunità) per il nuovo assetto dell’assistenza sanitaria (entro il 30 maggio dovrebbe arrivare in Regione la determina ministeriale). Abbiamo dovuto aspettare, abbiamo dovuto espletare tutte le procedure per l’eventuale messa a reddito della struttura, ma il risultato ottenuto supera di gran lunga qualsiasi cifra si potesse ottenere dall’affitto dell’immobile: stiamo garantendo l’accesso a tutte le prestazioni del SSN senza doversi spostare nei comuni o nelle città vicine (o lontane..). Un uso di alta qualità civica.  Un altro tassello verso il miglioramento della qualità di vita.

 In fase di completamento ci sono: un intervento di risanamento delle Officine Culturali (Laborjano) e altri interventi nei  Giardini (che saranno affidati alle Associazioni). Imminente è anche l’apertura dll’Area Dog , finalmente completata. L’impianto di videosorveglianza è stato in parte realizzato, per quanto riguarda gli interventi diretti, con un investimento di 100.000 €, su Piazza Adua, Parco S. Cuore, CCR e piazale del Convento. Anche quello finanziato (Occhio su Cassano) è in dirittura di arrivo dopo molteplici vicissitudini, dovute ad alcune criticità tecniche progettuali, finalmente risolte.

Un investimento dal Bilancio di 600.000 € sta permettendo la costruzione dei nuovi loculi cimiteriali.

Non è certo mancata la massima attenzione alle scuole. E’ stato necessario affrontare economicamente, in periodo Covid,  tutta la nuova normativa sugli arredi, prima ancora che arrivassero alcuni ristori ministeriali; abbiamo anche sostenuto a spada tratta l’autonomia del Liceo di Cassano, con delibere, partecipazione ad tavoli tecnici ed eventi (non ultimo è il Protocollo d’Intesa per “Cassano Scienza”…), fino a destinare, con il finanziamento RICREO (di 420.000 €), una struttura sequestrata ad attività mafiose in cui sono stati allestiti laboratori. Con 150.000 € di fondi COVID sono stati adeguati gli spazi cucina e mensa della Scuola Materna di via Cap. Galietti che dal 1 settembre sarà intitolata a “Don Battista Armienti” (nulla osta ricevuto nei mesi scorsi). E’ stato provveduto anche ad una ristrutturazione per efficientamento energetico della scuola “Regina Elena” con un finanziamento ministeriale di 680.000 €.

L’avvento del PNRR ci ha coinvolti sia come Comune singolo, sia come componente della Città Metropolitana, come già detto. Si sta lavorando alacremente per non perdere nessuna occasione. In itinere  c’è la partecipazione  ai seguenti bandi:

–          M2C1 – ECONOMIA CIRCOLARE E AGRICOLTURA SOSTENIBILE – INVESTIMENTO 1.1 realizzazione nuovi impianti di gestione rifiuti e ammodernamento degli impianti esistenti. Con ARO BA 4.

–          M2C3 – EFFICIENZA ENERGETICA E RIQUALIFICAZIONE DEGLI EDIFICI-  INVESTIMENTO 1.1 Piano di sostituzione di edifici scolastici e di riqualificazione energetica. (scuola elementare Perotti) (finanziabile -in attesa redazione documento antisismico) (6M di €)

–          M5C2 – PIANI URBANI INTEGRATI – candidatura con Città Metropolitana per il completamento degli interventi nel Centro storico (Basolato e illuminazione) – Progetto “ Rivivere le radici”. (2.1M di €)

–          M5 C3 – INTERVENTI SPECIALI PER LA COESIONE TERRITORIALE – fondo complementare: STRATEGIA NAZIONALE AREE INTERNE . MIGLIORAMENTO DELL’ACCESSIBILITA’ E DELLA SICUREZZA DELLE STRADE (1.8 M di €)

–           M2C4- proposte di intervento di forestazione urbana, periurbana ed extraurbana nelle città metropolitane – Investimento 3.1 “Tutela e valorizzazione del verde urbano ed extraurbano”. – Progetto “Foresta Belvedere” (area delle Cave) con quantificazione economica in base agli interventi.

Inoltre sono in attuazione (con appostamenti in bilancio già previsti ) gli asfalti di numerose strade (appena saranno terminati i lavori dei sottoservizi, AQP, telefonia , fibra ottica … anche questi iniziati alla ripresa post-pandemia…).

Per i servizi sociali è necessario registrare una situazione molto complessa. Sono circa tre anni che non si riesce a dare stabilità al Piano d’Ambito. Dal commissariamento del Comune capofila (Grumo Appula) non si è più riusciti a risolvere il problema delle assunzioni degli addetti all’ufficio con la nascita di diatribe fra lo stesso e gli altri Comuni. Sono state coinvolte la Regione, l’Anci, i sindacati ma dal Comune di Grumo non c’è mai stata apertura ad una risoluzione perchè trincerati sulle loro convinzioni di essere in predissesto e non poter assumere, mentre, invece, il PdZ è una struttura sovracomunale e non deve soggiaciere alle vicende amministrative del Comune Capofila, che viene utilizzato solo per il transito dei Fondi regionali. Per questo motivo la spesa dei servizi sociali è lievitata in maniera incontrollata, avendo dovuto sopperire alle carenze del PdZ. Ad ogni buon conto si è sempre data risposta ai cittadini soprattutto in questi anni di grandi difficoltà e nella gestione dei fondi ministeriali di aiuti alle famiglie. Le assistenti sociali  sono state sempre presenti , non solo fisicamente durante il pieno periodo pandemico, ma, soprattutto, operativamente a disposizione dei cittadini. Personalmente ho presentato le mie rimostranze, con il sostegno degli altri Comuni,  a tutti i livelli istituzionali ottenendo incontri chiarificatori che hanno determinato, ad oggi, la stabilizzazione di un’assistente sociale e, finalmente, l’individuazione del Coordinatore che darà attuazione a tutto il Piano. Abbiamo pertanto partecipato, in autonomia, al Bando Ministeriale M5C2 “Infrastrutture sociali, famiglie, comunità e terzo settore” con quantificazione in base agli interventi.

Certo, il nostro programma era molto più corposo e prevedeva interventi diversi ma la Pandemia ha legato le mani  a tutti e ci ha costretti a modificare le priorità. Sicuramente i nostri interventi per la salute pubblica sono stati immediati ed efficaci. A Cassano si sono verificati percentuali basse di contagi e di ricoveri ed il numero dei decessi è stato ugualmente ai livelli percentuali bassi (prima e  seconda ondata). Inoltre la percentuale dei vaccinati si è subito attestata a livelli alti grazie all’attività dei MMG e PLS (a cui va il mio più sentito ringraziamento), estremamente collaborativi e disponibili, che hanno vaccinato presso i propri studi non essendo Cassano stata destinataria di allestimento HUB, nonostante le mie continue rimostranze….. Cassano è stata proponente e firmataria del Protocollo d’Intesa con  L’Ordine dei Medici di Bari per la collaborazione tra il Sindaco ed il Medico Fiduciario locale, il che garantisce una sempre migliore attività di prevenzione e di interventi per la salute pubblica.

Ne faccio punto di orgoglio il senso di responsabilità dimostrato da questa Amministrazione nell’aver dato continuità amministrativa anche agli interventi avviati dalla precedente amministrazione. Quello che è importante è il bene della collettività non le proprie ripicche personali. In Politica esistono coloro che hanno un’altra visione della vita collettiva e di quali sono i bisogni, non i nemici.

 Fare valutazioni sugli obiettivi programmatici raggiunti e quelli non raggiunti è anacronistico in questo momento storico giacchè non ci sono state nè le opportunità nè i mezzi  per poterli raggiungere. E’ vero ci è mancata la “comunicazione” ma abbiamo lavorato, in silenzio, senza annunci roboanti, rinunciando alla nostra vita sociale ed impegnandoci in prima persona anche nelle attività “meno politiche “ ma utili al fine di raggiungere gli obiettivi per continuare il cammino, ancora lungo e faticoso, di crescita della nostra collettività.

C’è ancora molto da fare, i tempi e le esigenze del vivere civile cambiano rapidamente ma la macchina amministrativa degli Enti Locali è sempre molto lenta. Ognuno può rendersi utile, l’importante è il rispetto reciproco e la voglia di avere un mondo migliore.

Porgo pertanto a tutti il mio saluto e quello della compagine che ho immeritatamente guidato e che ringrazio per il lavoro svolto con abnegazione e grande senso civico. Resto a disposizione, come sempre, per quanto di mia competenza e possibilità, affinchè questa piccola, ma sempre più grande comunità, possa crescere ed avere un luogo dove si possa vivere bene.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.