La D.O.F. corre a tavola

11:40 | | No Comment

Comincia il Corripuglia 2022 con la gara di Putignano e poi la festa del pranzo sociale

Una domenica come non la si vedeva da anni quella del 20 marzo 2022. Finalmente si comincia a correre con più assiduità, con più quantità con più allegria e con qualche restrizione in meno.

A Putignano torna la Marcialonga di San Giuseppe, 10 km con qualche variazione sul percorso rispetto agli anni precedenti. Fa freddo ma la giornata è bella, più di mille iscritti tra i tesserati e più di 1500 liberi riportano l’onda di gente su corso Umberto. Alle 9.30 pronti via si parte, 2 km per ripassare dalla zona partenza ed andare verso l’autodromo; segue la partenza dei liberi con il “marveliano Hulk” che la fa da padrone.

Vince con un discreto vantaggio Angelo Di Donna su Domenico Ricatti, mentre tra le donne Mariangela Ceglia domina incontrastata. Ottimo il plotone D.O.F. con 25 atleti portati al traguardo. Primo a giungere al traguardo della compagine bianco/amaranto è Andrea Mineccia: bravissimo il neo acquisto chiude 10° nella sua categoria. A pochi secondi da Andrea giunge al traguardo Carlo Gazzilli, altra splendida “New Entry” in casa D.O.F., ottavo posto di categoria per lui. Un altro Andrea è terzo tra i doffisti, lui è Ricciardi Andrea bravissimo ad inserirsi tra i primi posti della classifica. In buon stato di forma ritroviamo Gregorio Del Giudice, 15° tra i suoi pari età.

Seguono sempre a pochi secondi di distanza Antonio Mele e Michele Introna tutti lì nei primi 100 della classifica generale. Comincia bene la stagione anche Matteo Mastrofrancesco con la sua “tranquilla” progressione che fa da apripista ad un bel gruppone di doffisti: partendo da Vito Gasparro e continuando con Martino Palmisano, Michele Prezioso, pochissimi secondi davanti al fratello Giulio. Chiudono il gruppetto Gianvito Di Brindisi e Luca Mezzapesa alla sua prima.

Apre la fascia divertimento questa volta, con un andatura da allenamento, Nicola de Leonardis, seguito da un appesantito Presidente Franco Laera, e non da meno, poco dietro, Angelo Longo e Gino Montemurro. Torna dopo un infortunio di due mesi Tony Di Tommaso, ovviamente allenamento per lui, che anticipa di qualche secondo la più bella coppia della D.O.F.: Gianni Donvito e Valentina Toma, esordio assoluto in maglia D.O.F. anche per lei. Rivediamo su strada anche la nostra “Mery volante”, ora anche “Mamma volante”, accompagnata dal big Luigi Saddi. Bellissimo anche vedere ricalcare la strada altri due giovincelli con il loro modo di essere sempre esemplare, allegro e soddisfatto: loro sono Angela Elmino e Stefano Arrè, due esempi da seguire in casa D.O.F.

Il tempo di una doccia e poi tutti in quel di Torre San Francesco in località Valenzano per festeggiare, o quantomeno cercare di prendere il meglio di questi ultimi due anni magri di soddisfazioni. E tra una portata, un ballo e tante risate ci sono le premiazioni interne con la novità dell’anno di votare in diretta le categorie dei premiati. Sei le premiazioni: Atleta maschile del biennio va a Francesco Massari; Atleta femminile ad Angela Elmino; Premio Pazienza ad appannaggio meritatamente di Loredana Miratironda moglie di Michele Introna; Premio Gladiatore per l’ultramaratoneta a Nicola De Leonardis; Premio a Tavola conquistato agevolmente da Angelo Longo, ed infine Premio “Vaffa”, che va a indicare colui che nel migliore dei modi scherza e tiene vivo l’ambiente doffista, va a Gino Montemurro che aggiunge un altro premio alla sua bacheca.

pranzo