L’Arrè Formaggi cede il derby con onore

11:11 | | No Comment

Il sestetto di Mister Difino mette in difficoltà la corazza del Gioia. Prossimo impegno sabato contro il Taviano

Resta una buona prova, convincente e spavalda quella dei biancoazzurri turesi al cospetto di una delle battistrada del girone L, ambiziosa e costruita per il salto di categoria. Vincono i padroni di casa per 3-1, grazie al proprio muro e al proprio opposto, al termine di un match combattuto in cui gli uomini di mister Difino sono bravi a duellare con Cazzaniga e soci sino alle battute finali, nonostante la stanchezza e le scorie del match di giovedì scorso sul campo del Grottaglie.

Adesso, per capitan Scio e compagni, seguiti e sostenuti dai propri tifosi anche sulle tribune di un gelido “Pala Capurso”, smaltite le tossine, resta la consapevolezza di dover proseguire la strada intrapresa e cercare il riscatto nel momento clou del campionato.

La cronaca

Turi vs Gioia (4)

L’ex Danilo Paglialunga manda in campo Esposito in regia e Cazzaniga fuorimano, Gabriele e Paglialunga laterali, Porro e Stufano centrali con Bisci libero. Mister Difino conferma il sestetto di partenza vittorioso a Grottaglie: Manginelli-Matheus in diagonale, capitan Scio e Primavera di banda, Cassano e Taccone al centro con Di Carlo libero.

Primo set equilibrato con le due squadre che restano aggrappate. Nel finale ci prova Cazzaniga (17-14) ad allungare per i suoi ma Primavera impatta subito (17-17). Ai vantaggi decide Gabriele (25-23) ma gli ospiti reclamano per una infrazione al palleggio non sanzionata al libero di casa.

Nel secondo parziale, il Turi parte molto bene e con il block out di Scio su Cazzaniga è avanti 1-4. Prova ad imbastire una reazione il Gioia ma gli ospiti resistono, prendono campo con autorità e chiudono sul 20-25.

Sono i padroni di casa a partire bene nel terzo parziale con il proprio opposto (7-4); l’ex Matheus riavvicina i biancoazzurri (10-9). La Joi volley cresce a muro e Gabriele e Cazzaniga creano lo strappo decisivo che un’Arrè Formaggi che comincia a sentire la stanchezza non colma (25-21).

Scio dai nove metri ci prova per i suoi (4-7) ma Porro impatta sull’11-11. Ci pensa il solito Cazzaniga a rompere gli equilibri (18-16), il Turi cerca di restare aggrappato con le ultime forze sino alla fine ma deve arrendersi all’attacco dell’opposto gioiese che vale il 25-22.

Tabellino

Turi vs Gioia (6)

N.V.G. Joivolley VS Arrè Formaggi Turi: 3-1
(25-23/ 20-25/ 25-21/ 25-22)

N.V.G. Joivolley: Cazzaniga 30, Anselmo n.e., Stufano 11, Ragucci n.e., Paglialunga 7, Miccoli n.e., Esposito 6, Bitetti n.e., Disabato (L) n.e., Gabriele 16, Porro 3, Bisci (L), Lopedota n.e.. Allenatore: D. Paglialunga.
Note: battute sbagliate 19, ace 4, muri vincenti 9, ricezione 46% (35% perfette), attacco 50%.

Arrè Formaggi Turi: Matheus 14, Atene (L) n.e., Taccone 10, Scio 19, Furio, Cassano 2, Primavera 15, Ventrella n.e., Petroni n.e., Colucci n.e., Manginelli 3, Lacatena n.e., Di Carlo (L). Allenatore: V. Difino.
Note: battute sbagliate 10, ace 7, muri vincenti 2, ricezione 45% (29%perfette), attacco 45%.

Classifica girone L

Leverano, Bari e Gioia del Colle 36, Campobasso 35, Turi 27, Grottaglie 25, Galatone 23, Molfetta 22, Castellana 14, Andria 12, Cosenza 4, Taviano 0;

20ESIMA GIORNATA, IL TURI OSPITA TAVIANO PER RIPARTIRE

Archiviati i big match contro Grottaglie e Gioia del Colle. per Matheus e compagni c’è da superare l’ostacolo Taviano per tornare a fare punti in vista del rush finale del campionato.

Al Palazzetto dello Sport di via Cisterna, sabato 12 marzo, prima battuta fissata per le ore 18:30, arriva il fanalino di coda Pag Volley di mister Vannicola che, nonostante una classifica che li condanna, affronta tutte le gare a viso aperto senza la pressione del risultato seppur desiderosa e combattiva nel cancellare la casella delle zero vittorie in campionato. D’altronde la squadra salentina, una delle piazze storiche del volley pugliese, lo ha dimostrato due settimane fa quando ha strappato in Molise un set al Campobasso, trascinandolo per ben due set ai vantaggi.

Gli uomini di mister Difino, quindi, dovranno mantenere alta la concentrazione e disputare un buon match per conquistare punti preziosi, mantenersi al quinto posto e respingere gli attacchi serrati delle altre tre contendenti.

Saranno Giuseppe Persia (Matera) e Luca Filomeno (Taranto) i direttori di gara dell’incontro valevole per la ventesima giornata del girone L.

All’impianto si accede secondo le attuali normative vigenti con il possesso del Green Pass Rafforzato e con l’obbligo della mascherina FFP2 sugli spalti.